Campari svela lo short movie ‘The Legend of Red Hand’

31 gennaio 2018

di Cinzia Pizzo


È stata presentata ieri a Milano la seconda edizione del progetto di comunicazione Campari Red Diaries.

Dopo Killer in Red, il cortometraggio scritto e diretto da Paolo Sorrentino con protagonista l’attore Clive Owen, che a gennaio 2017 aveva dato il via a Campari Red Diares, quest’anno cardine dell’operazione è lo shortmovie The Legend of Red Hand.

“Red Diaries è un’evoluzione del Calendario che per 15 anni ha raccontato il mondo Campari – ha dichiarato a Bob Kunze-Concewitz, ceo di Campari Group, a margine della conferenza stampa che ha riunito il management dell’azienda e il cast presso il cinema Odeon -. Ci siamo chiesti come rendere il racconto più profondo e, avvalendoci dell’immagine cinematografica, siamo giunti a questo risultato. Siamo molto orgogliosi di svelare il nuovo cortometraggio Campari Red Diaries e di riportare la première a Milano, la città dove la storia di Campari ebbe inizio. Giunta al secondo anno, la campagna racconta un tema nuovo e interessante, che mostra l’ambizione di Campari a creare il cocktail perfetto, continuando a celebrare il talento dei bartender”.

Seguendo la filosofia di Campari per cui “ogni cocktail racconta una storia”, il nuovo film narra l’estro e la creatività dei bartender, in particolar modo il talento dei ‘Red Hand’, ovvero coloro che sono in grado di ideare i migliori cocktail al mondo.

‘The Legend of Red Hand’ vanta la presenza dell’attrice di fama internazionale Zoe Saldana, protagonista dei colossal Avatar e Guardiani della Galassia, e dell’attore italiano Adriano Giannini, con la regia di Stefano Sollima, noto per la serie Gomorra e il film Soldado.

Un giallo ricco di suspense e mistero in cui Mia Parc, la protagonista interpretata da Zoe Saldana, parte da Milano, città d’origine di Campari, per un viaggio alla ricerca del cocktail perfetto. Il film si apre al tramonto in piazza Duomo, a Milano, con la carismatica fotografa Mia Parc, nome che poi è l’anagramma di Campari. Il regista Stefano Sollima crea un’atmosfera intensa e avvincente seguendo Mia nella sua segreta missione, ovvero scoprire chi si cela dietro la misteriosa figura di Red Hand, l’artefice dei migliori cocktail Campari di sempre. La totale dedizione alla ricerca del cocktail perfetto porta Mia in giro per il mondo tra Milano, New York, Buenos Aires, Rio De Janeiro, Berlino e Londra.

In merito alla realizzazione del cortometraggio, il regista Stefano Sollima ha dichiarato: “In qualità di italiano che ama raccontare questo genere di storie è stato un onore dirigere The Legend of Red Hand. Lavorare fianco a fianco con attori di grande talento noti in tutto il mondo e raccontare una storia così misteriosa e intrigante con l’intento di rappresentare un marchio iconico come Campari ha reso l’esperienza indimenticabile. Nel film ho cercato di raccontare l’essenza del successo di Campari: l’ingrediente segreto che consente di arrivare a un risultato così eccellente. In realtà, ho anche capito che quell’ingrediente incide solo in parte sul risultato finale, perché ciò che conta è l’arte della miscelazione. Il vero segreto è nascosto nelle Red Hand, è quello l’elemento che fa la differenza”.

Per l’attrice Zoe Saldana “interpretare Mia Parc in The Legend of Red Hand mi ha permesso di immergermi in un mondo ricco di intrigo e mistero attraverso il mio personaggio. Partecipare a una campagna di comunicazione promossa da un brand con una lunghissima tradizione e iconicità è sempre un piacere”.

Adriano Giannini ha affermato: “Mi entusiasma l’idea che finalmente gli spettatori potranno vedere in azione il talento creativo di Stefano Sollima nel suo omaggio all’italianità di Campari. Sono molto contento di aver dato vita a questa affascinante trama interpretando Davide, personaggio che prende il nome dal fondatore di Campari, al fianco della bravissima Zoe Saldana”.

Il concept di Campari Red Diaries nasce da un’idea di J. Walter Thompson Milano, compresa la storia originale di The Legend of Red Hand, la cui sceneggiatura è firmata da Stefano Bises. Campari Red Diaries, e quindi The Legend of Red Hand, è prodotto da Think Cattleya.

Dopo una fase teaser, The Legend of Red Hand è disponibile in tutto il mondo da ieri sul canale ufficiale YouTube e sulle pagine social di Campari.

Oltre alla presenza sui canali corporate del brand, il secondo capitolo di ‘Campari Red Diaries’ sarà declinato in una versione ridotta esclusivamente sul mezzo digitale, con pianificazione a cura di Mindhsare.

Escluso, invece, un taglio televisivo. Sul mezzo tv, nel 2018, sarà on air lo spot ‘Creation’ di Havas Milan.

Credits
Agenzia creativa: J. Walter Thompson Milano
Casa di produzione: Think Cattleya
Regia: Stefano Sollima
Sceneggiatura: Stefano Bises
Fotografia: Dion Beebe
Musiche originali: Cliff Martinez
Montaggio: Matthew Newman
Scenografia: Andrea Rosso
Costumi: Diamante Cavalli
Acconciature: Mara Roszak
Trucco: Annamaria Negri