Osservatorio Mamme 2018: internet è affidabile per il 35% delle mamme

26 gennaio 2018

Dall’Osservatorio Mamme 2018, giunto alla sesta edizione, realizzato da Sfera (il sistema Infanzia di RCS MediaGroup) in collaborazione con gli analisti di Insights & Market Research di RCS, è emerso che, se si parla di informazione in generale, le mamme costruiscono le proprie opinioni principalmente attraverso sistemi editoriali (77%), tv (68%), social (45%).

Internet, viene percepito dal 35% delle mamme come una fonte affidabile, il 56% lo considera una fonte da verificare e il 9% ritiene sia una raccolta di fake news.

Quando però le mamme cercano informazioni su esigenze specifiche legate a sé e al proprio bambino le cose cambiano: il 94% sceglie come fonte primaria sistemi editoriali multicanale (principalmente carta e digitale che fanno capo ad un brand editoriale), mentre i social media scendono al 35% e la televisione, per sua natura generalista, all’11%.

L’Osservatorio Mamme 2018 ha poi monitorato il processo di acquisto dei principali brand, nelle diverse categorie merceologiche, con lo scopo di identificare ciò che guida la mamma nell’acquisto. I principali fattori che incidono nella decisione di acquisto sono: qualità del prodotto, provenienza, fiducia nella marca, reperibilità e prezzo.

Da una lettura trasversale è emerso che la qualità del prodotto è il driver principale d’acquisto per le mamme, mentre il prezzo, in generale, risulta essere il meno significativo. Provenienza e fiducia nella marca hanno comunque un ruolo molto importante. L’Osservatorio Mamme 2018 è stato presentato martedì 23 gennaio a Milano.

Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di RCS MediaGroup, ha sottolineato che “quanto emerso oggi ribadisce ancora una volta il grande bisogno di un’informazione qualificata. Un’esigenza sempre più manifesta in un momento in cui le fonti da cui attingere notizie si moltiplicano, molte volte in modo incontrollato e non verificato. In questa pluralità di voci, quindi, come editori, diventa ancora più intenso il nostro impegno per garantire ai nostri lettori e ai nostri partner un’informazione corretta e autorevole, attraverso tutti i media disponibili”.