La passione per il fashion viaggia online: interesse in crescita del 48,7%

17 gennaio 2018

Nei primi mesi dell’anno l’attenzione degli italiani è rivolta a una delle grandi passioni del nostro paese: la moda.

Dai saldi invernali alle grandi manifestazioni internazionali – come Milano Moda Uomo e Milano Moda Donna – è un periodo clou per i ‘fashion addicted’, sia che si tratti di fare acquisti glamour, sia che si desideri avere un’idea precisa delle tendenze che verranno. Il web da qualche tempo a questa parte è diventato il canale principale per informarsi e anche per acquistare.

Secondo ricerche recenti, nell’ambito del grande sviluppo che ha avuto l’e-commerce nel nostro paese, il settore ‘abbigliamento e affini’ è uno dei primi, secondo solo all’elettronica di consumo, per un valore di circa 2,5 miliardi e un incremento, nel solo 2017, del 28%.

Secondo idealo, il portale internazionale per la comparazione prezzi online, l’attenzione dei consumatori digitali alla ricerca di informazioni, prezzi e opinioni sul tema registra oggi una crescita del 48,7% rispetto agli anni precedenti, un dato in linea con l’incremento degli acquisti (per fornire il dato, idealo.it ha analizzato il numero delle intenzioni di acquisto registrate sul portale italiano dalla macro-categoria ‘Moda & Accessori’ nel 2017, mettendolo a confronto con il dato relativo all’anno precedente.

Ad oggi il settore copre quasi il 20% delle ricerche condotte dagli utenti su tutto il portale). Il ritratto di chi fa ricerche online su ciò che riguarda il fashion è tutto al femminile nel 71,3% dei casi (gli uomini raggiungono solo il 28,7%).

La passione per la moda online riguarda in primo luogo le donne dai 35 ai 44 anni (per il 29,4% del totale), quelle dai 45 ai 54 (per il 23,7%) e poi le più giovani, dai 25 ai 34 (per il 20,1%).

Lo smartphone si conferma il device usato nientemeno che nell’80,2% delle sessioni, mentrel’universo maschile interessato alla moda usa il mobile solo nel 54% dei casi, rimanendo ancora fedele al PC per il 43,3% delle sessioni.

Grazie ai dati analizzati da idealo, si scopre anche che la febbre per la moda è alta al nord (43,3%) e al centro (33,9%), diminuisce invece al sud (15,2%) e nelle isole (7,5%).

“Sul totale delle ricerche condotte su idealo.it praticamente un quinto sono dedicate a questo tipo di prodotti – commenta Fabio Plebani, country manager di idealo per l’Italia -. L’e-commerce è ormai un punto di riferimento, anche se sappiamo che la tendenza a mixare esperienza in negozio e uso di canali online è ancora forte. Si sceglie di usare il virtuale per tanti motivi: la praticità di fare shopping senza muoversi da casa; la grande possibilità di scelta; il possibile risparmio tutto l’anno, non solo in tempo di saldi, se ci si muove con criterio e se si usano gli strumenti che il web mette a disposizione (come la nostra funzione ‘prezzo ideale’, ad esempio, che avvisa direttamente quando il prezzo considerato giusto per un prodotto viene raggiunto). Sembra quasi ovvio il fatto che ‘Moda & Accessori’ sia un settore di interesse per l’universo femminile, ma bisogna tenere presente che nell’e-commerce, e online in generale, gli utenti in maggioranza sono di solito gli uomini. L’abitudine delle donne a fare riferimento al web per questo tipo di prodotti potrà in futuro favorire il loro approccio allo shopping online e alla comparazione prezzi anche per altri settori”.