Dentsu Aegis Network: nel 2018 investimenti pubblicitari in Italia a +1,8%

15 gennaio 2018

Jerry Buhlmann

Le ultime previsioni di Dentsu Aegis Network sulla spesa pubblicitaria, basate sui dati ricevuti da 59 mercati, vedono una crescita globale al 3,6% nel 2018, rispetto al 3,1% nel 2017.

A giocare un ruolo importante gli eventi sportivi come le Olimpiadi e le Paralimpiadi invernali, i Mondiali di calcio in Russia e le elezioni al Congresso degli Stati Uniti che stimoleranno gli investimenti pubblicitari.

In Italia le prensioni di Dentsu fotografano una crescita nel 2018 dell’1,9% (performance migliore del +1,5% ipotizzato nel precedente forecast dello scorso giugno).

Secondo il Gruppo la spesa adv crescerà più rapidamente nel 2018 rispetto al 2017 nei mercati di Stati Uniti, Germania e India, mentre rallenterà nel Regno Unito, in Russia e in Cina.

Sul fronte digital la crescita nel 2018 sarà pari al 12,6% contro il 15% del 2017 e raggiungerà 220 miliardi di dollari. Il mobile andrà sempre più rafforzandosi, raggiungendo 121,1 miliardi di dollari.

La spesa pubblicitaria digitale rappresenterà il 38,3% della spesa adv, superando quella della tv (35,5%). Il paid search peserà a fine 2018 per il 40% del totale, in crescita del 12,5. La display e il video cresceranno del 24,5% e la pubblicità sui social del 23,5%.

Per la pubblicità sui device mobile è prevista un incremento del 23,8%) e infine il programmatic segnerà un +23% rispetto al 2017.

Jerry Buhlmann, ceo di Dentsu Aegis Network, ha dichiarato: “Le ultime previsioni sulla spesa pubblicitaria mostrano un mercato in trasformazione, ma non in recessione. La sfida per i marchi è quella di navigare in un mercato dalla prospettiva economica irregolare accanto a un panorama tecnologico e innovativo in rapida evoluzione. In molti mercati, l’innovazione – dai dispositivi mobili, all’attivazione vocale e ai nuovi player della tecnologia pubblicitaria – continua a fornire nuove fonti di crescita e prevediamo che questa tendenza continui fino al 2018”.