AQuest lancia Swoords: il mobile game con native advertising

9 gennaio 2018

Pollso, mobile game studio lanciato nel 2016 dall’agenzia digitale creativa AQuest, presenta il suo nuovo progetto di gaming, questa volta dedicato ai giochi di parole.

Swoords è un nuovo gioco di parole multiplayer disponibile su App Store e Google Play, ispirato in parte dal successo del famoso Ruzzle, che ha l’obiettivo di far divertire gli appassionati di giochi di parole.

Lo scopo del gioco è quello di trovare una parola che inizia con le ultime due lettere della parola precedente lanciata dall’avversario. L’avversario può essere casuale o scelto tra gli amici di Facebook. Inoltre è disponibile una modalità ‘single player’, nella quale mettersi alla prova e sfidare l’intelligenza artificiale Doctor SWO, con tre livelli crescenti di difficoltà. Il tempo scandisce le partite, con 20 secondi e 5 round per trovare la parola giusta, usando più lettere possibili per accumulare punti.

Inoltre a ogni partita le lettere nella tastiera corrispondono a un punteggio diverso e il giocatore può usare armi per distrarre e mettere in difficoltà i propri avversari.

La fase beta di 60 giorni si è conclusa con oltre 6.000 installazioni e circa 2.500 utenti attivi unici, che hanno rappresentato i primi tester del gioco, offrendo soluzioni e migliorie all’interno delle dinamiche di coinvolgimento.

All’interno delle dinamiche di gioco è stato integrato un sistema di native advertising con cui le aziende potranno sponsorizzare determinate parole e allo stesso tempo offrire vantaggi esclusivi ai giocatori, dentro e fuori dal gioco.

L’integrazione di questa soluzione permetterà alle aziende di raggiungere un pubblico mirato senza però interrompere l’esperienza di gioco, come invece avviene per altri giochi in cui banner e video rovinano l’esperienza di divertimento. Ma come funziona il native adv? All’inizio dei 5 round i giocatori visualizzeranno 4 parole bonus a testa. Se usate, queste avranno un valore doppio nel gioco, permettendo di sbloccare premi digitali o sconti a tempo su punti vendita offline, filtrati automaticamente in base alla prossimità del giocatore.

Il programma di Native Adv per le aziende è attualmente disponibile e sarà a pieno regime nella seconda versione di Swoords. Gli altri giochi realizzati da Pollso disponibili sui mobile store sono The Scruud, platform orizzontale con supereroi inaspettati come protagonisti; Morps, format sulla scia del famosissimo Candy Crush, ma ambientato in uno scenario alieno; Adia Playlist, un platform con focus su musica e illustrazione.

Queste le parole di Fabio Merlin, ceo & direttore creativo di AQuest: “Le dinamiche di gioco sono uno dei trend del 2018 e saranno sempre più presenti nei progetti di AQuest. La gamification entra a pieno titolo nel processo strategico che applichiamo a ogni nostra creazione digitale, perché unisce gli obiettivi di experience ed engagement, rafforzandone i risultati. Siamo sicuri che Swoords piacerà molto al pubblico dei gamers, ma rappresenterà anche un’opportunità di business innovativa ed efficace per le aziende che lo sceglieranno”.