Greater Miami Convention & Visitors Bureau avvia una gara per le Pr in Europa

Greater Miami Convention & Visitors Bureau (GMCVB), l’organizzazione ufficiale di vendita e marketing di Miami e le Spiagge, sta avviando una procedura di revisione delle agenzie di pubbliche relazioni in Europa, che includerà i seguenti mercati: Francia, Italia, Germania, Spagna e Regno Unito.

I criteri di selezione dell’agenzia di Pr comprendono l’offerta di servizi completi e altri requisiti, disponibili scaricando il modulo all’indirizzo www.GMCVBPRAgencyRFQ.com. Le agenzie interessate a partecipare devono inviare richiesta entro il 10 agosto 2018, mentre il termine per l’invio delle risposte del modulo è il 31 agosto 2018 alle ore 17:00.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il modulo: www.GMCVBPRAgencyRFQ.com

Arkage punta sulla trasparenza in comunicazione. Nel 1° semestre ricavi a +50%

di Andrea Crocioni


Uno dei temi di maggiore attualità per il mondo della comunicazione ndigitale è quello della trasparenza. Una realtà come l’agenzia Arkage si sta dimostrando molto sensibile a questa problematica. “Stiamo lavorando molto sulla trasparenza nel mondo della comunicazione, in particolare digital – ha spiegato a Today Pubblicità Italia l’amministratore delegato della struttura Pasquale Borriello -. Abbiamo partecipato al tavolo di lavoro Quality & Transparency dello IAB, abbiamo portato il tema al Convegno dell’Osservatorio Internet e Media del Politecnico di Milano e ora siamo partiti con un progetto di ricerca e sviluppo proprio su questo tema. Poi, ovviamente, ogni volta che possiamo ne parliamo con tutti i nostri partner e clienti che si dimostrano sempre molto sensibili all’argomento”.

 

Nei mesi scorsi avete annunciato l’intenzione di produrre un white paper con l’obiettivo di dimostrare a fattibilità di un progetto media completamente trasparente grazie alla Blockchain. A che punto siete?

Siamo partiti finalmente con il progetto di R&D sull’implementazione di un sistema di media planning e buying in Blockchain. I primi risultati saranno un output documentale per valutarne potenzialità e problemi: arriverà dopo l’estate e lo renderemo pubblicamente disponibile. In parallelo stiamo cercando partner per la fase 2 del progetto: l’avvio del lavoro d’implementazione vero e proprio. Ma per questa fase ci vorrà molto più tempo perché è tecnologicamente complessa e sfidante.

 

Che tipo di evoluzione si attende dall’applicazione della Blockchain alla pubblicità digitale? Quali potrebbero essere le ripercussioni?

Siamo certi che l’esigenza di maggiore trasparenza nella filiera dell’advertising digitale diventerà così forte da non poter essere più ignorata. Ci sono già i primi esperimenti di piattaforme Blockchain, ancora un po’ teorici oppure di molto di nicchia. Tuttavia la dimostrazione della fattibilità è sufficiente per cambiare le aspettative delle aziende. Se è possibile garantire grazie alla blockchain maggiore trasparenza sulle fee e un risparmio sui costi media, tutti vorranno sapere come si può fare. Poi arriveranno le implementazioni rapidamente, perché la pubblicità digitale ha delle inefficienze che in altri mercati non sarebbero tollerabili: risolvere tali inefficienze renderà il mercato più sano e ne gioverà tutto l’ecosistema. L’alternativa è che le aziende internalizzino l’attività pur di controllare meglio i propri investimenti, ma è una strada complessa che non tutti possono percorrere e che taglierebbe completamente fuori buona parte delle agenzie.

 

Arkage si propone sul mercato come la prima agenzia italiana di comunicazione post-digital. Al centro di tutto mettere l’esperienza dell’utente, annullando i confini fra online e offline. Come è stato recepito dai clienti il vostro posizionamento?

I nostri clienti, che sono tutti leader nelle loro rispettive industry, hanno capito che al centro c’è l’utente – non più l’azienda o il prodotto – e che il ruolo del marketing e della comunicazione è migliorarne l’esperienza in tutte le fasi del percorso d’acquisto, in modalità omnichannel. Il pubblico ha il controllo delle proprie azioni e scelte di consumo, quindi l’azienda non può che cercare di soddisfare in modo ossessivo i suoi bisogni e richieste. La comunicazione gioca un ruolo importante perché buona parte delle esperienze che facciamo sono ‘brand-experience’ attraverso contenuti, iniziative digital ed eventi. Ecco, noi ci proponiamo di aiutare le aziende a scovare i need del loro pubblico-target e costruire esperienze di comunicazione che vadano in quella direzione, migliorando la percezione e vicinanza alla marca. Sembra complesso anche se è molto semplice: richiede un cambio di prospettiva. Esattamente in questa cornice s’inserisce il progetto Blockchain: i nostri clienti (le aziende) vogliono più trasparenza nella filiera media e noi cerchiamo di proporre soluzioni a tale esigenza.

 

Come sono andati i primi mesi del 2018? Quali aspettative nutrite per la fine dell’anno?

Abbiamo registrato nei primi 6 mesi un +50% dei ricavi, una crescita importante che proseguirà nei prossimi mesi. Ci troviamo nel mezzo di una rivoluzione dei reparti marketing delle aziende e vogliamo contribuire a fornire soluzioni creative e tecnologiche ai need dei nostri clienti.

 

Leo Burnett nominata Visual Display Global di Samsung

L’incarico include posizionamento globale, strategia di comunicazione integrata e creatività del marchio

Samsung, dopo una gara, ha scelto Leo Burnett come partner Visual Display Global.

L’agenzia di Publicis Groupe avrà l’incarico di seguire il posizionamento globale del marchio, la strategia di comunicazione integrata e la creativa. Leo Burnett inizierà come Visual Display Global da QLED TV, la nuova gamma di televisori intelligenti del marchio tecnologico coreano. Leo Burnett lavorerà insieme a Starcom.

Songha Ji, vice presidente del marchio Visual Display, ha dichiarato: “Samsung Electronics collabora con le agenzie di Publicis Groupe da oltre un decennio e siamo entusiasti di accrescere la nostra partnership di successo. Il record creativo di Publicis Groupe e la sua ampia copertura geografica sono la chiave del nostro successo poiché creiamo un lavoro che è globalmente rilevante per il settore Visual Display”.

Leo Burnett è stata la prima agenzia di Publicis a entrare nel roster delle agenzie di Samsung nel 2004.

Mark Tutssel, presidente esecutivo e chief creative officer di Leo Burnett Worldwide, ha aggiunto: “Viviamo nell’epoca d’oro dei contenuti che regnano sovrani sullo schermo. È un grande onore e un grandissimo privilegio collaborare con una squadra che ha la visione e l’ambizione di guidare l’innovazione”.

Roberto Battaglia presidente degli Adci Award 2018. Annunciati i 12 presidenti di giuria

Sarà Roberto Battaglia il presidente degli Adci Award 2018, il riconoscimento nato per premiare la creatività e la qualità nella comunicazione pubblicitaria in Italia e che documenta, allo stesso tempo, come i linguaggi, gli stili e l’utilizzo dei mezzi di comunicazione evolvono.

“Sono particolarmente felice che Roberto Battaglia, uno dei più grandi professionisti dello scenario italiano, abbia accettato di guidare le giurie di questa rinnovata edizione, perché è uno dei professionisti che ha contribuito a crescere generazioni di talenti e meglio può rappresentare l’attenzione ai dettagli e alla qualità che distinguono la cultura Italiana. Sono certo che Roberto, insieme ai Presidenti designati per ogni categoria, renderà questa edizione degli Adci Award senza precedenti, rafforzando i valori che stanno alla base della nostra competizione e valorizzando le importanti novità che caratterizzano l’edizione 2018, tra cui l’ingresso delle due nuove categorie Media e Pr”, ha dichiarato Vicky Gitto, Presidente Adci. Edizione 2018 all’insegna delle novità con il passaggio da dieci giurie a dodici proprio per l’inserimento della categoria Media e per l’ampliamento della categoria Pr.

Verranno poi assegnati tra i premi speciali il riconoscimento all’Agenzia dell’anno e al Cliente dell’anno. Ogni giuria sarà composta, oltre che dal presidente, da sei professionisti soci Adci rappresentativi delle diverse discipline, un professionista esterno proveniente da realtà del mondo della comunicazione e un profilo rappresentativo del mondo ‘clienti’.

I vincitori saranno premiati nel corso della serata finale di IF! Italians Festival, il primo festival italiano della creatività, in previsione dall’8 al 10 novembre 2018.

Di seguito l’elenco completo dei 12 presidenti di giuria degli Adci Awards 2018:

Integrated – Selmi Barissever, Ecd Leo Burnett
Stampa/Outdoor – Giovanni Porro, Cco Havas Milan
Radio/Copywriting – Stefania Siani, Ecd Dlv Bbdo
Film/Branded content – Federica Ariagno, Founder e creative partner Auge Headquarter
Industry Craft/Film Craft – Luca Cinquepalmi, Ecd Publicis Milan
Design – Franz Degano, Designer e creative director Quinto Lancio
Promo Activation – Gabriele Caeti, Ecd DDB
Digital 1 (Siti / App / Digital Craft) – Raffaella Bertini, Producer Uprising
Digital 2 (Social / Viral) – Ginevra Capece, Global creative strategist Facebook & Instagram
Studenti – Lorenzo Picchiotti, Ecd DUDE
Direct/Media – Nicola Lampugnani, Brand & creative senior Director Discovery Networks International
Pr – Alessandro Sabini, Cco McCann Worldgroup

Caltagirone editore, nel primo semestre ricavi a 70,4 milioni di euro (-8,3%)

Il Consiglio di Amministrazione della Caltagirone Editore, presieduto da Francesco Gianni, ha approvato i risultati del primo semestre 2018. A partire dall’1 gennaio di quest’anno, il Gruppo ha adottato i nuovi principi contabili IFRS 9 – Financial Instruments e IFRS 15 – Revenue from Contracts with Customers. In particolare, l’applicazione dell’IFRS 15 ha comportato l’iscrizione dei ricavi diffusionali sulla base del prezzo di copertina al lordo di tutti gli aggi corrisposti, inclusa la quota parte riconosciuta ai distributori ed agli edicolanti.

Conseguentemente e quale differenza rispetto al precedente trattamento contabile, tale aggio e stato rilevato separatamente come costo di distribuzione e non più portato a riduzione dei ricavi; inoltre, i ricavi pubblicitari consolidati sono esposti al netto dei canoni editore derivanti dalla raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi, precedentemente iscritti nei costi per servizi.

Per garantire la comparabilità dei dati, il conto economico del primo semestre del 2017 è stato riesposto nelle voci del fatturato diffusionale e pubblicitario e conseguentemente, per pari importo, nei costi per servizi, secondo le nuove indicazioni introdotte dall’IFRS 15.

Tale riesposizione non ha comportato impatti sul risultato operativo né sull’utile di periodo né sul patrimonio netto. Il Risultato netto di Gruppo è stato positivo per 2,2 milioni di euro (positivo per 6 mila euro al 30 giugno 2017).

I Ricavi si sono attestati a 70,4 milioni di euro, in flessione del 8,3% rispetto al corrispondente periodo del 2017, per effetto della contrazione dei ricavi pubblicitari e di quelli diffusionali. In particolare, i ricavi derivanti dalla vendita sia su carta che digitale dei quotidiani del Gruppo si sono attestati a 33 milioni di euro, con una flessione del 7,4% rispetto al corrispondente periodo del 2017.

La raccolta pubblicitaria del Gruppo è diminuita del 10,7% rispetto al primo semestre 2017 attestandosi a 33,9 milioni di euro. I ricavi pubblicitari sulle sole testate cartacee, considerando anche la pubblicità raccolta per conto di terzi, hanno registrato nel periodo una contrazione del 12,7%; la raccolta pubblicitaria su internet, considerando anche la raccolta effettuata per conto di terzi, ha registrato un decremento del 5,3%. L’incidenza dell’area internet sul fatturato pubblicitario complessivo è pari al 14%.

La Total Audience (pc o mobile) dei siti web del Gruppo ha registrato, a marzo 2018, 1,1 milioni di utenti unici giornalieri medi, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2017. I costi operativi sono diminuiti del 6,8% rispetto al primo semestre 2017 attestandosi a 72,9 milioni di euro. In particolare, il costo del lavoro, comprensivo di oneri non ricorrenti pari a 851 mila euro (1,6 milioni di euro al 30 giugno 2017) legati essenzialmente ai piani di riorganizzazione posti in essere da alcune societa del Gruppo, si e ridotto del 9,1%.

A valori omogenei e senza tener conto di tali oneri straordinari, il costo del lavoro e diminuito di circa del 7,1% a seguito degli interventi di ristrutturazione definiti nei precedenti esercizi. Gli altri costi operativi sono diminuiti del 4,3% grazie alle azioni intraprese nel processo di riorganizzazione del Gruppo in aree funzionali. Il Margine operativo lordo è risultato negativo per 2,6 milioni di euro (negativo per 1,5 milioni euro al 30 giugno 2017).

Il Risultato operativo, dopo ammortamenti e svalutazioni per 1,4 milioni di euro, ha registrato un saldo negativo di 4 milioni di euro (negativo per 5,2 milioni di euro nel primo semestre 2017). Il Risultato netto della gestione finanziaria è stato positivo per 5,2 milioni di euro (4,1 milioni di euro nel corrispondente periodo 2017), principalmente influenzato dai dividendi ricevuti su azioni quotate.

La Posizione finanziaria netta è pari a 121,8 milioni di euro in diminuzione rispetto ai 128,5 milioni di euro al 31 dicembre 2017 per effetto di investimenti in azioni quotate al netto dell’incasso di dividendi su azioni quotate.

Il Patrimonio netto e pari a 445,8 milioni di euro (448,8 milioni di euro al 31 dicembre 2017). Il decremento è attribuibile all’effetto negativo conseguito nel semestre nella valutazione al fair value delle partecipazioni azionarie detenute dal Gruppo al netto del risultato del periodo. Il trend negativo dei ricavi diffusionali e pubblicitari continua sia a livello di mercato che a livello aziendale e non si manifestano al momento segni di inversione di tendenza.

In assenza di novità tale tendenza negativa continuerà anche nell’esercizio in corso. In considerazione dell’avvenuta modifica da parte dell’assemblea straordinaria degli Azionisti del 23 aprile 2018 dell’articolo 2 dello Statuto Sociale relativo all’ampliamento dell’attività sociale, è stato esercitato, ai sensi della normativa vigente, il diritto di recesso per n. 16.062.277 azioni della società (pari a un complessivo controvalore azione di euro 21.571.638, pari ad euro 1,343 per azione) dagli Azionisti che non hanno concorso all’adozione della deliberazione, ai sensi dell’art.2437, comma 1, lett. a) del codice civile.

SPTN presenta i palinsesti d’autunno di Cine Sony e POP

A un anno dai rispettivi lanci, i canali POP e Cine Sony di Sony Pictures Television Networks puntano a rafforzare awareness ed engagement sui propri pubblici di riferimento nell’offerta per il prossimo autunno.

Per Cine Sony, il canale dedicato al mondo del cinema (canale 55 del dtt e 52 di Tivùsat), che proprio a settembre festeggia il suo primo anno di vita, a farla da padrona saranno i film della prima serata con pellicole di qualità, amate sia dal pubblico che dalla critica: da thriller come L’avvocato del diavolo con Al Pacino e Keanu Reeves e Ransom – Il riscatto con Mel Gibson, a commedie per tutta la famiglia come Il Dottor Dolittle con Eddie Murphy; da film romantici come Il profumo del mosto selvatico con Keanu Reeves e Monster’s Ball con Halle Berry (Oscar come miglior attrice), a film drammatici come Sommersby con Richard Gere e Jodie Foster.

Anche in questa stagione, il canale proporrà in esclusiva una serie di film inediti, tra cui: In corsa per la vita (4 Minute Mile) con Kim Basinger e Lungo la strada (The open road) con Justin Timberlake e Jeff Bridges. Tra le conferme dell’autunno ci sono gli appuntamenti con le serate tematiche: il martedì sera è riservato ai film d’azione con i migliori protagonisti del genere, tra cui Jean Claude Van Damme, Steven Seagal e Wesley Snipes.

Il giovedì sera è dedicato all’intrattenimento leggero per tutta famiglia con il ciclo ‘Ciak, si ride!’ e le commedie più esilaranti. Ogni venerdì, invece, brividi assicurati con la ‘Thriller Night’. Il sabato è infine la ‘Serata d’attore’: un doppio appuntamento monografico con gli attori hollywoodiani più talentuosi e amati come ad esempio Morgan Freeman, Richard Gere, Kevin Costner.

Il cinema italiano è protagonista dei week-end autunnali: i sabati e le domeniche mattina dalle 9 alle 12 saranno all’insegna del relax e divertimento con i grandi classici della commedia all’italiana: da Sordi e Gassman a Troisi, Villaggio e Abatantuono. Continuano, infine, gli appuntamenti consolidati del daytime con Cine Crime, un ciclo di tv movie ricchi di suspense, in onda dal lunedì al venerdì alle 14.

Confermato anche il doppio appuntamento con Chips, la storica serie televisiva che racconta le avventure di due agenti di polizia californiani in sella alle loro motociclette, dal lunedì al venerdì alle 19.

 

 

Sul fronte kids, POP (canale 45 del dtt e Tivùsat) inaugura il back-to-school con il concept ‘Le migliori avventure Ninja sono solo su POP’ e una importante campagna di marketing a supporto con attività on air, off air e on the ground. Dal 17 settembre arrivano gli episodi in prima tv della nuova serie Power Rangers Super Ninja Steel e la quinta inedita stagione di Teenage Mutant Ninja Turtles.

Sempre dal 17 settembre sarà possibile dare la caccia a nuovi Pokémon in Pokémon Nero e Bianco – Avventure a Unima e in una serie di film Pokémon previsti nei week-end. Inoltre, non mancheranno le risate, grazie ai nuovi episodi dell’esilarante programma Just Kidding, dove un gruppo di ragazzi decisamente vivaci faranno scherzi di ogni genere agli adulti. Infine sarà impossibile non farsi catturare dagli incredibili e pericolosissimi viaggi di Steve Backshall nei nuovi episodi di Deadly 60.

 

EPrice è Official Online Retail Partner di FC Internazionale Milano

EPrice, azienda leader dell’e-commerce italiano e quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana, è diventata da ieri Official Online Retail Partner di FC Internazionale Milano dopo aver siglato un accordo che ha durata per le prossime tre stagioni sportive.

La collaborazione prevede un’ampia visibilità del brand di ePrice su tutte le properties digitali e fisiche dell’Inter e attivazioni dedicate durante momenti chiave dell’anno, con iniziative speciali rivolte ai tifosi nerazzurri.

“Siamo molto soddisfatti di aver raggiunto un accordo di collaborazione con una realtà importante quale ePRICE – ha commentato Michael Gandler, chief Revenue officer di FC Internazionale Milano -. Questo accordo non è un successo soltanto per le due società, ma rappresenta anche l’occasione per fare un regalo ai nostri tifosi, i quali potranno godere di numerosi benefici”.

“Siamo molto contenti che ePrice abbia scelto l’Inter per attivare la sua prima partnership con una squadra di calcio – ha aggiunto Giorgio Brambilla, Sales and Partnership Management director di FC Internazionale Milano -. Da diversi anni l’Inter si impegna per essere sempre di più un punto di riferimento per la comunicazione digitale nel calcio e nello sport e siamo orgogliosi che una delle aziende e-commerce più interessanti di questo Paese abbia scelto di legarsi proprio a noi. Crediamo che lavorare insieme consentirà a entrambe le società di sperimentare strade nuove e raggiungere obiettivi importanti”.

“Parlare di ePrice e di e-commerce attraverso il mondo del calcio e dei suoi protagonisti è un passo molto significativo per la nostra azienda e per il nostro brand, e siamo felici di farlo con l’Inter – ha commentato Paolo Ainio, presidente e amministratore delegato di ePrice -. Abbiamo riconosciuto una proprietà, un management e una squadra che hanno voglia di fare cose innovative nel mondo dello sport e siamo convinti che questa scelta creerà un grande valore aggiunto per ePrice. Essere il loro Official Online Retail Partner porterà un aumento della notorietà del nostro brand, ma non solo. Il nostro team di marketing è pronto a rendere speciali la prossima stagione e le successive”.

L’accordo siglato da ePrice e FC Internazionale Milano prevede l’associazione di ePrice con il marchio Inter sul mercato italiano.

 

Osservatorio FCP-Assointernet, primo semestre a +3,3%

Sono stati resi noti i dati di fatturato rilevati dall’Osservatorio FCP-Assointernet (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità) per il periodo gennaio – giugno 2018, raffrontati allo stesso periodo del 2017.

Giorgio Galantis, presidente FCP-Assointernet, commenta: “A giugno l’Osservatorio FCP-Assointernet registra relativamente al perimetro monitorato la crescita fin qui maggiore dell’anno, +8,6%. Un risultato decisamente positivo, in parte trainato dall’effetto Mondiali che hanno avuto un ampio seguito di pubblico anche sul digital in un contesto di mercato che rimane non particolarmente brillante. Con riferimento all’andamento da inizio 2018, il totale progressivo del primo semestre registra quindi un incremento del fatturato pari a +3,3%”. La componente smartphone, sempre positiva dall’inizio dell’anno, si conferma in costante crescita: +36,8% a Giugno con un’incidenza sul totale fatturato che nel semestre è quasi del 25%. Positiva infine col +2,1% anche la componente Desktop/Tablet”.

Per i dati completi clicca qui

Belsire sceglie Digital Angels per la comunicazione web

Digital Angels, web agency specializzata in servizi Search, Display, Social Ads, Native Advertising e Programmatic e partner di Google, annuncia la nuova collaborazione con Belsire, marchio moda uomo-donna specializzato in calzature e accessori luxury, dallo stile elegante e contemporaneo.

Il marchio Belsire nasce come un progetto creativo e imprenditoriale per realizzare scarpe e accessori dallo stile dandy, per il moderno gentleman che ama l’eleganza classica. Mocassini, francesine, cravatte e costumi da bagno sono 100% Made in Italy e realizzati con cura nei dettagli e nei pattern delle stoffe, tutti by Belsire.

Il brand con Digital Angels rafforza la propria presenza online, operando su due livelli: far conoscere il proprio brand e aumentare le vendite dell’e-commerce.

Digital Angels ha studiato per Belsire una strategia volta a posizionare il brand e le diverse linee in modo chiaro presso uno specifico target di riferimento. Le campagne online si sviluppano tramite l’utilizzo integrato di diversi strumenti di advertising: campagne SEM e Google Shopping per intercettare le richieste degli utenti, Retargeting per coinvolgere nuovamente i visitatori dell’e-commerce, Display Intent e Facebook per accrescere l’awareness del marchio.

Per le campagne Display e Facebook, Digital Angels utilizza immagini ad alto impatto visivo che evidenziano le qualità dei prodotti Belsire e, in particolare su Facebook, anche Carousel Dinamici costruiti a partire dal feed, in grado di proporre la vasta gamma di prodotti del catalogo.

Belsire sarà presente con campagne adv anche su Kelkoo, piattaforma di comparazione prezzi, al fine di far conoscere agli utenti interessati le migliori offerte del marchio, anche in vista dei saldi estivi.

“Siamo felici di collaborare con Belsire, marchio di prestigio del panorama Made in Italy, che da subito ha saputo cogliere le opportunità dell’integrazione della tradizionale boutique con l’e-commerce. Siamo pronti a raccogliere tutte le sfide e le opportunità che i canali online offrono per supportare in toto il brand nella sua crescita”, commenta Francesca De Pascalis, Account Manager di Digital Angels.

 

Comix 2019 torna on air con PicNic e affida il media a Publiadvisors

La Comix 2019 si presenta alla Gen Z in tv, nelle stazioni, su web e social con una campagna tutta da ridere on air dal 27 luglio. Anche quest’anno è PicNic a firmare la creatività dello spot, presentato in anteprima assoluta al Giffoni Film Festival.

Cambia invece il centro media: quest’anno sarà Publiadvisors, a gestire le pianificazioni, che prevedono un investimento in linea con lo scorso anno, pari cioè a 1,8 milioni di euro. La nuova centrale media è stata incaricata direttamente, senza gara.

Cavalcando le ultime tendenze in ambito video (fatte di contenuti UGC, brevi gag comiche e prank), lo spot realizzato da PicNic propone diverse scene in cui l’agenda ‘si intromette’ nell’azione interagendo con i personaggi e generando un esito esilarante. Il messaggio è semplice e diretto: quando arriva, Comix coglie tutti di sorpresa e trasforma la realtà, rendendola molto più divertente.

Lo spot, declinato anche per web e social, è on air sulle principali reti televisive con un soggetto da 20” e nel circuito delle stazioni con un soggetto da 30”. Il flight televisivo proseguirà fino al 15 settembre sulle reti Mediaset, su Viacom Media Networks e sul Network Discovery Media. Lo spot passerà inoltre su migliaia di schermi LCD posizionati nei principali scali ferroviari.

Anche la comunicazione sul web partirà dal 27 luglio e proseguirà sino alla fine di settembre: lo spot sarà affiancato da una campagna studiata appositamente per la rete e sarà diffuso su blog e social e in particolare su YouTube, Instagram, Facebook e Google, su siti internet e mobile in target, sulle app più diffuse e amate dai ragazzi.

Hanno lavorato al progetto il direttore creativo Niccolò Brioschi, il copywriter Paolo Barni e l’art director Alice Tari Re. L’account è Simona Apollonio. La casa di produzione è TheBigMama. Edit e post produzione di Videozone. Musica originale ‘Hello’ di OMFG.

“Siamo molto soddisfatti di questa campagna – dichiara Niccolò Brioschi, direttore creativo e partner di PicNic -. Abbiamo lavorato a quattro mani con il cliente, trovando una soluzione creativa in grado di far emergere lo spirito della nuova agenda e parlare al suo target utilizzando il suo stesso linguaggio”.

Giunta alla sua XXVI edizione, la Comix 2019 mette in campo anche quest’anno il mix di comicità, rubriche umoristiche, fumetti e interviste comixiane alle celebrità, che l’ha resa il prodotto editoriale più amato dai giovani con oltre 1.300.000 copie vendute.

Oltre all’amatissima Classic Comix, disponibile in ben 12 varianti colore e in tre formati (standard, mini e mignon), la nuova 16 mesi prevede due edizioni speciali e limitate nate dall’estro creativo di altrettanti talentuosi artisti pop italiani, che firmano la cover delle Comix Special. La vasta gamma dell’offerta si completa con il diario Comix, destinato alla Grande Distribuzione. (L.B.)

Rai, poker di sport a settembre e acquisto dell’anticipo di Serie B

Un settembre di grande sport, ricco di eventi di livello mondiale, in grado di catalizzare l’attenzione di appassionati e non solo e coinvolgere gli inserzionisti pubblicitari nelle emozioni sportive, i quali potranno così abbinare la propria comunicazione a una programmazione di grande impatto mediatico.

La stagione agonistica 2018/19 sulle reti Rai ripartirà da Formula 1, il calcio con le partite della Nazionale, UEFA Champions League e Under 21, i Campionati Mondiali di Pallavolo maschile e femminile e i Mondiali di Ciclismo su strada.

I canali Rai seguiranno in diretta ed esclusiva in chiaro il Gran Premio d’Italia di Formula 1 in programma il 2 settembre a Monza e trasmesso da Rai 1, Rai 2, RaiSport+HD, Rai Play e Radio Rai. Lo scorso anno il GP d’Italia è stato il più visto dell’intera stagione con 6,3 milioni di persone sintonizzate su Rai 1 e una share sugli uomini del 48,4%.

Per la stagione calcistica Rai 1 seguirà tutte le partite della Nazionale impegnata in Nations League, la nuova competizione UEFA per le squadre europee: gli Azzurri debutteranno il 7 settembre contro la Polonia e il 10 dello stesso mese giocheranno contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Il 19 settembre tornerà invece su Rai 1 dopo 6 anni la Champions League con la trasmissione live della miglior partita del mercoledì in cui sono impegnati i 4 top club italiani: Juventus, Napoli, Roma e Inter. Radio 1 seguirà invece l’intera manifestazione con la radiocronaca dei match del martedì e mercoledì. Spettacolo, gol, dirette, servizi su tutte le partite, interviste ai protagonisti completeranno il programma della serata con un passaggio di linea tra Rai 1 e RaiSport+HD. Sei partite amichevoli dell’Under 21 sono in programma su Rai 2 da settembre a novembre.

 

 

In autunno la Rai trasmetterà così un totale di 18 partite che garantiranno agli investitori copertura, frequenza e continuità. Il 9 settembre dal Foro Italico a Roma, la Nazionale italiana debutterà nei Mondiali di Pallavolo contro il Giappone.

Gli incontri si disputeranno in Italia e Bulgaria dal 9 al 30 settembre e Rai 2 trasmetterà live in prime time tutte le partite dell’Italia mentre RaiSport+HD seguirà gli altri incontri. Rai 2 e RaiSport+HD seguiranno anche i Mondiali di Pallavolo femminile che si giocheranno in Giappone dal 29 settembre al 20 ottobre.

Infine, da domenica 23 a domenica 30 settembre, si disputeranno a Innsbruck le prove dei Campionati del Mondo su strada di ciclismo: Rai 3 e RaiSport+HD seguiranno live tutte le gare dando ampio spazio alla gara dei professionisti del 30 settembre.

Per tutti gli eventi sportivi di settembre Rai Pubblicità propone offerte dedicate in grado di generare un grande engagement di comunicazione con il pubblico di riferimento.


Rai, accordo per l’anticipo della Serie B in chiaro

L’anticipo del venerdì sera della Serie B andrà in onda in chiaro sulla Rai oltre che in streaming su DAZN. Dopo le trattative private, l’assemblea di Lega B ha accettato l’offerta della tv pubblica, che ha battuto la concorrenza (di Mediaset, ndr) con una cifra poco inferiore ai tre milioni di euro. È stata invece ritenuta insufficiente la proposta della Rai per i diritti esclusivi radiofonici e degli highlights del campionato, e si proseguirà con trattative private.

Spy (Mondadori) compie un anno, rinnova la grafica e amplia le rubriche

Spy celebra il suo primo compleanno con diverse novità, per soddisfare i propri lettori offrendo un prodotto sempre più utile, ricco e completo. A partire dal numero in edicola questa settimana, il magazine del Gruppo Mondadori dedicato ai segreti dello star system amplia i propri contenuti con nuove rubriche di servizio firmate dai volti televisivi più amati dal pubblico, accompagnando questo rinnovamento anche con un restyling grafico.

“A un anno di distanza dall’uscita in edicola, Spy, si regala un abito nuovo e un nuovo format: oltre al gossip, infatti, i nostri lettori troveranno articoli di cronaca e di costume, tante nuove rubriche firmate da volti noti della tv”, ha dichiarato Massimo Borgnis, direttore di Spy, che aggiunge: “In più una sorpresa dedicata agli appassionati di cucina: le ricette a cura di GialloZafferano, il più celebre sito di cucina d’Italia”.

Da questa settimana si moltiplicano gli appuntamenti fissi sulle pagine di Spy, con le pillole di economia domestica di Titti e Flavia di Detto Fatto, i consigli sulla previdenza e le pensioni dell’esperto del Tg5 Bruno Benelli e gli approfondimenti medici del dottor Pierluigi Spada di Tutta Salute di Raitre. Spazio anche alla cura delle piante con i suggerimenti di Luca e Daniela Sardella, conduttori di ‘Parola di pollice verde’ su Rete 4 e a una nuova sezione cucina con le ricette di GialloZafferano, il sito di cucina.

Cuore di Spy ogni settimana resteranno le storie, gli scoop e i retroscena delle celebrity e dei personaggi del mondo della tv e dello spettacolo che appassionano gli italiani, raccontati con lo stile inconfondibile e bene informato che caratterizza il magazine, rinnovato anche nel look a favore di una maggiore leggibilità e chiarezza. Non mancheranno infine le sezioni dedicate ai programmi televisivi, alla moda e al beauty.

Il lancio del nuovo Spy è sostenuto da un articolato piano di comunicazione, pianificato su diversi media: dallo spot tv (on air sulle reti Mediaset, Discovery, Fox) e radio (sulle emittenti R101, Radio Italia, Radio 105, RMC, Radio Subasio), stampa, siti del Gruppo, fino a punti vendita e gdo. Filo conduttore della campagna adv il claim ‘Peccato non leggerlo!’, che contraddistingue il magazine fin dall’esordio. Spy è in edicola al prezzo speciale di 0,50 euro.

 

Il Pubblivoro: i contenuti ‘pubblici’ e ‘ibridi’ delle aziende

a cura di Giampaolo Rossi (Fabbrica di Lampadine)


Una volta i video, i filmati e i contenuti prodotti per eventi interni all’azienda rimanevano tra le mura dell’impresa a totale beneficio dei dipendenti, collaboratori e agenti. Con l’avvento dei social sempre più frequentemente questi contenuti diventano pubblici, con o senza la volontà dell’azienda. Un esempio di video interno di cui si è perso il controllo è il famoso video della Filiale di Intesa Sanpaolo che doveva servire per un contest interno e si è poi trasformato in un video virale ripreso anche dai telegiornali. Questo fenomeno di contaminazione porta anche una ibridazione dei contenuti e dei linguaggi. Oggi analizziamo tre casi freschi freschi di pubblicazione.

Partiamo da Generali, che a seguito di un’analisi di clima interno, presenta ‘Generali engagement actions’ dove riprende le aree di miglioramento indicate dai collaboratori e le trasforma in un piano di azione per poi arrivare al messaggio forte e valoriale ‘You say, we do’, in cui si manifesta il valore dell’ascolto e dell’importanza delle persone. Il video, anche se prodotto per la comunicazione interna, giustamente si trova su YouTube in modo da rendere pubblico un valore che può essere facilmente traslabile anche verso il cliente. La scelta dell’infografica rimanda chiaramente al linguaggio razionale e pragmatico dell’azienda e, nonostante non lavori sulla parte emozionale dello spettatore, risulta molto concreto e vero.

 

 

Sempre sul tema dell’ascolto, lo spot di Despar ‘Quali sono i tuoi (bi)sogni’ dà voce ai clienti, senza però entrare in maniera diretta nelle classiche argomentazioni di vendita come qualità, convenienza e servizio, ma indagando i bisogni o i sogni dei propri clienti. L’idea è molto buona sia perché si crea uno specchio tra il testimonial e lo spettatore su un livello alto di prospettive e desideri, sia perché si associano al brand valori universali che gli danno valore e condizionano l’attesa dell’esperienza d’acquisto, elevandone la percezione. La realizzazione è molto ben fatta tanto da non dover esplicitare il parallelismo tra il bisogno e il servizio della catena retail: basta infatti il montaggio alternato tra le scene di vita della cliente e il punto vendita per far comprendere il valore del messaggio.

 

 

Un esempio di ibridazione di linguaggio è lo spot di Crédit Agricole che con ‘Noi siamo così’ riesce a realizzare un video che può funzionare sia in una grande convention interna che mandato in onda su un canale tv o sui social. Il format è il classico da convention: voce fuori campo, musica accattivante, immagini che in maniera didascalica sono a servizio delle parole pronunciate, logo sul finale in movimento con il drone. L’elemento che trasforma quello che in aziendalese viene chiamato un ‘video motivazionale’ in un video pubblicitario sta nella sapiente alternanza di montaggio dei filmati presi dalle banche dati, tipiche appunto dei video motivazionali, con le immagini ‘interiste’ che rendono tutto più universale, più pop e quindi più pubblicitario.

 

A Milano nasce l’isola dell’Healthyliving: So’Riso sceglie 1hourMarketing

È firmato 1hourMarketing il nuovo concept di So’Riso, l’isola dell’Healthyliving che da maggio ha inaugurato tre nuovi punti vendita nel cuore di Milano: in corso Italia 17, uno dei quartieri più vivi nel cuore della città, nella trendissima via Paolo Sarpi 58 e in corso di Porta Romana, all’ombra della storica Torre Velasca.

Dal branding ai packaging, dal logo alla grafica, dalla comunicazione in store al naming: il nuovo concept di So’Riso è stato ideato da 1hourMarketing in partnership con gli architetti di Costa Group, che hanno curato studio, progettazione e il design dei punti vendita.

“Abbiamo scelto 1hourMarketing perché è un team composto solo da professionisti senior con esperienza decennale nel mondo del retail – ha dichiarato Valentina Scotti, ceo di Riso Scotti Danubio -. Fin dal primo giorno di sviluppo di questo progetto siamo rimasti colpiti dal loro approccio nei confronti dell’esperienza del cliente, dalla loro creatività e dalla loro capacità di avere una visione nel lungo periodo, che per progetti imprenditoriali come questo è molto importante”.

Il format unico ideato da 1hourMarketing per So’Riso si rivolge alla Healthy People Community, ovvero a chi ha a cuore il proprio benessere ma non vuole rinunciare ai piaceri della vita.

Un nuovo concept che racchiude in un unico luogo tutto ciò che serve per stare bene: un bistrot per colazioni, pause pranzo, merende e happy hour all’insegna del mangiare buono e sano; una bottega per portare il benessere anche a casa; un’area integratori e consigli gestita da esperti professionisti per consulenze gratuite personalizzate.

In più degustazioni gratuite, lezioni di cucina naturale, counseling e giornate tematiche di incontro e approfondimento. Il tutto con la consapevolezza che il benessere comincia dal sorriso: per questo i prodotti e i servizi scelti da So’Riso sono pensati per sfatare il falso mito secondo cui ciò che fa bene non è buono.

JCDecaux, ricavi a -0,5%. Crescita organica a +4% con il digitale

JCDecaux SA numero uno al mondo della comunicazione esterna, ha pubblicato lo scorso 26 luglio i propri risultati relativi all’esercizio di metà anno 2018.

Nel primo semestre il fatturato rideterminato cala del -0,5% con il raggiungimento di 1.643,3 milioni di euro. Il fatturato rideterminato organico al rialzo del +4,0 % con un’accelerazione del +4,9% nel secondo trimestre. Il margine operativo rideterminato di 214,4 milioni di euro, è in diminuzione del 15,9%. Il risultato netto di pertinenza del gruppo è di 57,5 milioni di euro, in diminuzione del 22,4%. Per il terzo trimestre 2018 è attesa una crescita del fatturato organico rideterminato attesa in aumento di circa il +7%.

“Il nostro fatturato è in diminuzione del -0,5 % dovuto all’impatto negativo dell’effetto del cambio di valuta estera ed è in aumento di +4,0 su base organica, guidato da un secondo trimestre migliore dal previsto con un tasso di crescita organico del +4,9% grazie all’accelerazione nel digitale – ha dichiarato Jean-Charles Decaux, presidente del Comitato esecutivo e co-direttore cenerale di JCDecaux -. Il fatturato digitale del nostro gruppo, che rappresenta attualmente il 18,6% del nostro fatturato totale, continua a crescere energicamente all’interno di tutti i settori d’attività: Arredo Urbano al +38,4%, Trasporti al +17,6% e Affissioni al +22,7%. La crescita organica dell’Arredo Urbano è stata colpita dall’inaspettata cancellazione del contratto ad interim dei AUI (Arredi Urbani per l’Informazione) di Parigi in Francia, mentre il settore dei Trasporti ha registrato una forte performance con una crescita a doppia cifra in Cina. Il settore Affissioni è lievemente calato principalmente a causa di una riduzione del nostro patrimonio di grandi formati tradizionali nel Regno Unito, mentre la nostra attività di grandi formati digitali resta solida. Il settore Affissioni risulta ancora sfidante nel Resto d’Europa e nel Resto del Mondo. Nel complesso il margine operativo è stato anche influenzato nel breve termine dal lancio della piattaforma di programmazione e trading globale, indipendente e automatizzata VIOOH, nonché dalle nostre iniziative di crescita strategiche relative alla creazione della nostra nuova Divisione Data a livello corporate”.

Il presidente sottolinea che nel primo semestre del 2018 la società ha messo a segno diversi contratti pubblicitari significativi, come quelli per l’arredo urbano di Singapore e per l’affissione di grande formato a Lisbona, e che sono stati rinnovati contratti per l’arredo urbano delle strade di Lisbona e di Berlino, quello per i servizi pubblici automatici di Berlino e nei trasporti, quello per la metropolitana di Hong Kong MTR.

“Continua il consolidamento della comunicazione esterna, con l’accordo con APN Outdoor Group Limited per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di APN Outdoor tramite un piano di concordato preventivo – ha proseguito Decaux -. L’Australia è il settimo mercato pubblicitario più grande al mondo, con un tasso di crescita della comunicazione esterna che ha ormai raggiunto il 6% della spesa pubblicitaria, il 50% del quale è digitale. La chiusura di questa transazione è soggetta all’approvazione degli azionisti di APN Outdoor Group Limited e all’autorizzazione dell’Australian Competition and Consumer Commission.Per quanto riguarda il terzo trimestre del 2018, ci aspettiamo che la crescita del fatturato organico rideterminato acceleri di un ulteriore +7%. In un panorama dei media che appare sempre più frammentato, la comunicazione esterna rafforza la propria attrattiva. Con la nostra forte esposizione nei Paesi a crescita più elevata, lo sviluppo del nostro portafoglio digitale, in connessione con una nuova piattaforma di vendita al pubblico alimentata in dati qualitativi, la nostra capacità di stipulare nuovi contratti e la qualità dei nostri team nel mondo, siamo convinti di essere ben posizionati per continuare a raggiungere delle performance sempre migliori nel mercato pubblicitario mondiale e a rafforzare la nostra posizione di numero uno del mercato della comunicazione esterna, grazie ad acquisizioni remunerative di quote di mercato. La solidità del nostro stato patrimoniale è un vantaggio chiave che ci permetterà di continuare a cogliere le opportunità di crescita che si presenteranno e a investire in modo significativo nel digitale”.