Carlsberg Italia: budget media in aumento. Dopo Poretti, da metà giugno on air Tuborg

di Claudia Cassino


Carlsberg Italia ha presentato ieri a Milano il Bilancio di Sostenibilità 2017 che, per il settimo anno consecutivo, delinea il profilo della filiale italiana del gruppo danese Carlsberg Breweries A/S, terzo produttore mondiale di birra, fornendo indicatori utili a valutare risultati e orientamenti dell’azienda sotto il profilo della sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Il documento, disponibile sul sito di Carlsberg Italia, traccia gli avanzamenti ottenuti dal gruppo che, nel 2017, ha lanciato il nuovo programma di sostenibilità ‘Together Towards Zero’ (Insieme verso lo zero). La road map stabilisce quattro obiettivi da raggiungere, a seconda delle aree di business, entro il 2022 ed entro il 2030: Zero emissioni di CO₂, Zero spreco d’acqua, Zero consumo irresponsabile e Zero incidenti.

“Qualità e sostenibilità hanno contribuito al rilancio di Carlsberg Italia divenendo parte integrante della nostra cultura aziendale, rendendoci più consapevoli del nostro ruolo verso il territorio e i nostri interlocutori – ha sottolineato Alberto Frausin, amministratore delegato di Carlsberg Italia, nel corso dell’evento di presentazione ResponsiBEERity 2017 -. Essere sostenibili non è più solo una necessità, ma una vera e propria missione anche laddove i nostri sforzi in apparenza hanno un impatto minore”.

L’azienda, inoltre, grazie alla Fondazione Carlsberg per lo studio delle scienze, porta avanti lo spirito mecenatesco del fondatore J.C. Jacobsen finanziando importanti iniziative culturali e sociali.

In particolare, la Fondazione Carlsberg Italia ha stanziato 1,5 milioni di euro per un progetto pluriennale di ricerca e scavi archeologici nell’area del Foro di Giulio Cesare a Roma avviato nell’autunno 2017.

Carlsberg Italia oggi produce e commercializza oltre 1,3 milioni di ettolitri di birra con i marchi Carlsberg, Tuborg, Birrificio Angelo Poretti, Kronenbourg 1664, Grimbergen, Feldschlösschen e Brooklyn.

A margine della presentazione, la marketing manager di Carlsberg Italia, Serena Savoca, ha fornito alcune indicazioni sulle novità in arrivo sul fronte advertising e comunicazione.

“Nel 2018 le attività di comunicazione nel nostro mercato riguardano principalmente i marchi Birrificio Angelo Poretti e Tuborg, anche se stiamo valutando la possibilità di investire su un terzo brand in sinergia con il marketing globale – ha spiegato Savoca -. L’investimento sui media è in crescita rispetto al 2017. I mezzi su cui pianifichiamo sono la tv, con una quota superiore al 50% del budget, e il digital. Altri mezzi, come le affissioni, vengono usati in maniera più tattica a seconda dei progetti. La quota destinata al digital è comunque in aumento”.

Lo scorso aprile l’azienda ha lanciato la nuova campagna dedicata alle Stagionali 7 Luppoli del Birrificio Angelo Poretti, con la creatività di DUDE, agenzia che segue il marchio dal 2016 dopo essersi aggiudicata la gara.

La campagna, che coinvolge televisione e mezzi digitali, proseguirà con nuovi soggetti nei prossimi mesi con creatività diverse a seconda delle stagioni: dopo La Fiorita in primavera, sarà il turno de L’Esotica in estate, de La Mielizia in autunno e dell’Affumicata in inverno.

A metà giugno, invece, è previsto il ritorno on air del brand Tuborg che ha di recente rinnovato la sua visual identity, cambiando il colore del logo dal nero a un più acceso blu elettrico.

“Per il ritorno on air di Tuborg abbiamo scelto un formato video da 10”, realizzato con Publitalia, che sarà on air sulle reti Mediaset fino a fine luglio. Durante i Mondiali di Calcio saranno on air dei formati video ancora più brevi, da 5 secondi”, ha precisato la marketing manager.

La pianificazione di tutti i marchi è a cura di UM, il centro media che l’estate scorsa ha vinto la gara globale indetta da Carlsberg e che è entrata in carica ufficialmente da gennaio 2018, subentrando a OMD. Tuborg, infine, conferma il suo legame con il mondo della musica.

Continua infatti il progetto Tuborg Open, lanciato a livello internazionale e poi declinato nei singoli Paesi in cui è presente il brand, che ha portato alla realizzazione del brano musicale dal titolo ‘Stay Open’ firmato dal DJ Diplo e dall’artista e produttrice danese MO. In Italia, la canzone è cantata da Levante. Il brano è in vendita dal 25 maggio su tutti gli store digitali e piattaforme streaming.

In Italia arriva AdeZ, la bevanda vegetale di Coca-Cola

Piano di comunicazione integrato in collaborazione con McCann Worldgroup Italia. MediaCom, All Communication, Cohn&Wolfe, The Big Now e Show Reel

Il colosso delle bevande gassate per eccellenza diversifica la strategia di business e si apre alle bevande vegetali, mettendo ancora di più al centro i consumatori.

Arriva in Italia AdeZ, ultimo marchio targato Coca-Cola, che ha scelto Milano per lanciare a livello europeo la nuova referenza e compiere un ulteriore passo verso la Total Beverage Company. AdeZ, la linea di bevande, senza lattosio e adatta ai vegani, comprende sette bevande: cinque gusti differenti, senza zuccheri aggiunti, in confezioni da 800 ml (soia, mandorla, avena, riso, cocco) e due referenze in monoporzioni da 250 ml con succo di frutta pensate per il momento dello snacking (mandorla con mango e frutto della passione, avena con fragola e banana).

Per raccontare AdeZ un forte piano di comunicazione integrata, che dalle prossime settimane avrà l’obiettivo di far conoscere il brand, informare i consumatori sulle caratteristiche delle diverse varianti e offrire la prova delle diverse varianti. Uno spot tv on iar da luglio comunicherà il mondo di AdeZ; un importante supporto digital rappresenterà una parte rilevante del piano.

“Una comunicazione bilanciata, ma focalizzata sull’area digital con ampio alla collaborazione con alcuni selezionati influencer che si faranno ambassador del brand per raccontare il gusto e le caratteristiche delle diverse varianti attraverso i propri canali social – sottolinea Annalisa Fabbri, direttore Marketing Coca-Cola Italia -. Inoltre siamo in partenza con un rilevante piano di sampling da oltre 1 milione di contatti che toccherà importanti eventi a livello nazionale, come SANA e Rimini Wellness, e farà provare il gusto delizioso di AdeZ sui punti vendita, direttamente a casa dei consumatori attraverso sampling Door2door nelle principali città e con attività di hit&run o home delivery; numerosi punti vendita saranno attivati con uno strutturato piano di visibilità in-store”.

Il piano di comunicazione per il lancio di AdeZ in Italia è stato gestito dal pool di agenzie che collabora con Coca-Cola Italia: McCann Worldgroup Italia si è occupata dell’adattamento della campagna advertising internazionale; MediaCom ha curato la pianificazione media; All Communication si occuperà dell’ideazione e implementazione del piano di sampling; Cohn&Wolfe è responsabile della parte pr; The Big Now è l’agenzia digital e social mentre Show Reel si è occupata dell’attività di influencer & creator engagement. (F.Ci.)

CN festeggia 20 anni in Italia con il Cartoon Network Pop Up Town

È il 1998 quando le serie più amate di Cartoon Network, il canale edito da Turner e disponibile in Italia su Sky (607), iniziano a parlare italiano.

Per celebrare il 20esimo anniversario di Cartoon Network Italia arriva a Milano, in piazza Gae Aulenti, il Cartoon Network Pop Up Town, un appuntamento estivo dedicato ai bambini e alle famiglie e primo pop up shop di CN in Europa, patrocinato dal Comune di Milano.

Da domani al 17 giugno, all’interno dell’evento i fan del canale e le loro famiglie potranno scoprire e acquistare il meglio del merchandising targato Cartoon Network.

L’intero ricavato delle vendite sarà devoluto a Save the Children Italia per sostenere ‘Illuminiamo il futuro’, la campagna volta a contrastare la povertà educativa e a offrire opportunità formative ed educative gratuite ai bambini e ai ragazzi che vivono in condizioni di disagio socio-economico o in contesti deprivati delle città italiane.

“Da 20 anni Cartoon Network intrattiene i bambini italiani con personaggi unici e storie sempre innovative – dichiara Marco Berardi, vice president general manager Turner Italia -. Nel 2018 il canale si conferma leader nell’offerta kids pay sul target bambini e individui, con una crescita a maggio, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, del 13% sul target kids e del 6% sul target individui. Per festeggiare questi risultati e ringraziare i nostri fan, abbiamo voluto che il Cartoon Network Pop Up Town non fosse un semplice shop ma un luogo di aggregazione dedicato ai bambini e alle loro famiglie. Per questo abbiamo previsto eventi gratuiti, esposizioni d’arte e incontri con personaggi del mondo dello spettacolo, della musica, street artist e youtuber”.

Da lunedì 4 al 30 giugno sarà disponibile, inoltre, su Sky Music (canale 701) la playlist Cartoon Network Pop Up Town, dedicata alle canzoni più famose e amate degli show del canale.

Il Sole 24 Ore svela la nuova grafica nella campagna adv. Firma Simonetti Studio

System24: sono già sold out da giorni gli spazi sui primi numeri del nuovo quotidiano che sarà accompagnato da un forte incremento della diffusione

Dopo il restyling del mensile IL – Il maschile del Sole 24 Ore, in occasione del 100esimo numero di marzo, il rilascio ad aprile della nuova app e l’esordio del nuovo supplemento del magazine How to Spend it dedicato all’interior design di lusso Superior Interiors, il Gruppo 24 Ore si prepara ora alla tappa più importante del suo piano di rinnovamento editoriale: il debutto del nuovo Sole 24 Ore.

Oltre al restyling grafico, un nuovo progetto editoriale, pensato dal direttore Guido Gentili, che vede un rinnovamento della struttura del giornale con approfondimenti quotidiani sui più importanti temi economici, finanziari e normativi e una serie di nuovi contenuti in linea con le esigenze dei professionisti, dei manager e delle imprese di oggi, per continuare a essere il punto di riferimento e lo strumento di lavoro quotidiano per tutti.

Per comunicare il grande cambiamento del principale quotidiano economico finanziario e normativo Il Sole 24 Ore è da ieri on air su stampa, web, radio e tv con una campagna pubblicitaria che svela la prima grande novità: la prima pagina del giornale con il logo della nuova testata e una impaginazione grafica più leggera e immediata che consente una maggiore leggibilità e fruibilità dei contenuti.

La creatività pubblicitaria, realizzata da Simonetti Studio, mostra la prima pagina del Sole 24 Ore come una finestra sui principali comparti produttivi del Paese, ovvero 4 soggetti in cui è declinata la campagna: la produzione industriale, l’energia, l’alta tecnologia, il mondo finanziario ed economico.

Mondi produttivi che il quotidiano, diretto da Guido Gentili, racconta con l’autorevolezza di sempre nella loro evoluzione, come ribadito dal pay-off “Al fianco dell’economia italiana dal 1865”, mentre la head richiama l’attenzione sul processo di rinnovamento continuo, fondamentale al giorno d’oggi, e che sta portando al rilancio di tutti i prodotti del Gruppo (atteso per l’autunno il lancio del nuovo sito): ‘Per continuare a crescere bisogna saper cambiare’.

 

 

La campagna pubblicitaria on e off line è pianificata su tutti i mezzi del gruppo, sui siti del network WebSystem e sui siti terzi a target, oltre a una campagna digital sui principali social network e su Google.

Mentre lo spot televisivo è pianificato per due settimane sui canali Rai e La7, a ridosso dei programmi d’informazione e dei Tg, e su Sky e Fox e rispettivamente sui canali Sky Tg 24, Sky Sport, Sky Uno, Sky Atlantic, Fox, Fox Crime, Fox Sport, National Geographic. Previsto anche uno spot radiofonico su Radio Rai 1 e Radio Rai 2, su Radio Kiss Kiss e Radio 24.

Inoltre a partire da martedì 5 giugno, per due settimane, saranno realizzate numerose attività below the line sul territorio, nei punti vendita ed edicole delle maggiori città italiane e negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie di Milano e Roma.

Ad accompagnare il count-down dell’uscita del nuovo Sole saranno inoltre coinvolte le redazioni del Sole24Ore.com, con i suoi profili social, e di Radio 24.

Inoltre, i contenuti del nuovo Sole 24 Ore vedranno un coinvolgimento diverso, in chiave più sinergica e multimediale, delle due redazioni per dar vita a nuovi format e appuntamenti editoriali capaci di sfruttare le rispettive potenzialità dei due mezzi.

La seconda grande novità del nuovo Sole 24 Ore, il rinnovamento editoriale, sarà svelata invece nel corso di un esclusivo evento rivolto alla business community che avrà luogo la sera di lunedì 4 giugno nella sede milanese del giornale durante la quale si terrà una live performance speciale. L’evento è realizzato con il supporto di Alfa Romeo che sarà presente con il modello Stelvio.

Grande soddisfazione per la concessionaria System24 che registra un brillante successo sul fronte della raccolta pubblicitaria: sono già sold out da giorni gli spazi sui primi numeri del nuovo quotidiano che sarà accompagnato da un forte incremento della diffusione.

Direzione creativa Carlo Simonetti, art director Carlo Simonetti, Antonio Filigno e Cristina Richetta, copywriter Alessandra Fasana e Mauro Pizzignach, video maker Erik Gillo.

 

Rtl 102.5 trasmette ‘La Finale’ di J-Ax e Fedez in radiovisione

Sarà Rtl 102.5 a trasmettere in radiovisione, domani, la diretta esclusiva di uno degli eventi dell’estate: ‘La Finale’, il grande concerto di J-Ax & Fedez dallo Stadio San Siro di Milano.

“Siamo orgogliosi che la prima radio in Italia farà vivere in diretta agli oltre 8 milioni di Very Normal People l’esperienza dello straordinario palco a 360° dal quale la coppia festeggerà due anni di sodalizio artistico – commenta Lorenzo Suraci, Presidente di Rtl 102.5 -. Lo spettacolo, sold out, sarà ripreso con 20 telecamere e per come per tutti i grandi concerti che trasmettiamo abbiamo voluto alla regia Luigi Antonini, il tutto per creare un prodotto unico per coloro che saranno all’ascolto della radio dalla proprio macchina, dai camion o da casa. Rtl 102.5, grazie alla potenza della Radiovisione e al format #INDIRETTADALPALCO, è ormai da anni vissuta dal grande pubblico come la radio dei più grandi eventi musicali, italiani e internazionali”.

J-Ax e Fedez canteranno tutte le hit del loro successo discografico ‘Comunisti col Rolex’, l’ultimo singolo ‘Italiana’, e ripercorreranno le loro carriere con i brani più significativi, accogliendo anche numerosi super ospiti in quello che è uno dei templi della musica: opening act sarà la Dark Polo Gang e poi Grido, Gué Pequeno, Il Cile, Levante, Malika Ayane, Nina Zilli, Noemi, Sergio Sylvestre, Stash dei The Kolors e Cris Brave.

GreatPixel, in partnership con Quilsar, lancia il servizio SmartPixel

GreatPixel, l’agenzia digitale milanese lanciata nel maggio 2017 da Giovanni Pola e Quilsar, una società di ricerca, con sede a Pisa, specializzata in data science e machine learning, hanno recentemente siglato una partnership per la creazione del servizio SmartPixel, una tecnologia di ottimizzazione del tasso di conversione destinata ai siti di e-commerce.

La partnership nasce dall’unione di due competenze specifiche, quella di Quilsar, specializzata in tecnologia di machine learning e quella di GreatPixel, specializzata in user experience e ottimizzazione del conversion rate.

Il servizio SmartPixel si fonda su una tecnologia proprietaria basata su un tool di Intelligenza Artificiale che permette di analizzare i comportamenti degli utenti di un sito e-commerce, focalizzandone il percorso per individuare i loro bisogni al fine di proporre offerte mirate in tempo reale.

Le componenti fondamentali di questa tecnologia sono il motore di raccomandazioni che interpreta sia le informazioni sugli utenti, che quelle distribuite su web e social network, integrato da un’analisi di pattern recognition e da un tool di price optimization – integrato da GreatPixel – in grado di suggerire agli utenti dei siti di e-commerce offerte personalizzate basate sullo stock, sulle campagne e sulle priorità di vendita del merchant.

In questo modo il motore di maching learning ha la possibilità di generare un sensibile aumento delle vendite intervenendo in modo estremamente mirato su quegli utenti che hanno un alta probabilità di acquisto e che invece avrebbero altrimenti abbandonato il sito.

Infine, un ulteriore elemento tecnologico in dotazione a SmartPixel è l’utilizzo di un dashboard per fornire reportistica di dettaglio sugli utenti e sulla loro profilazione.

“L’obiettivo di SmartPixel – spiega Giovanni Pola, ceo di GreatPixel – è quello di fornire un tool ‘plug and play’ per il quale non sia necessario nessuno sviluppo software e che consenta di aumentare sin da subito i risultati di vendita sulle principali piattaforme di e-commerce. La scelta di avvalerci di un partner come Quilsar, nasce, prima di tutto, perche la società ha dimostrato di possedere quella flessibilità e quella velocità di cui avevamo bisogno e poi per la loro comprovata esperienza maturata sui motori di recommendation per i siti internazionali di e-commerce”.

Dichiara Giancarlo Cobino ceo di Quilsar: “Usare tecnologie di machine learning è il vantaggio competitivo di Quilsar per generare predizioni e raccomandazioni che siano realmente in target con gli interessi e le attività dei clienti. Quilsar offre le raccomandazioni come un servizio, apprendendo continuamente dagli eventi generati dagli utenti e dai trending topics dei social. La nostra collaborazione con GreatPixel allarga i nostri orizzonti in settori strategici quali il web marketing, la UI/UX, portando il prodotto a un livello superiore”. Il servizio SmartPixel viene presentato in questi giorni per la prima volta al Netcomm Forum di Milano, dove GreatPixel è presente con un proprio stand (1 D23).

 

Mattarella divide i social: su Twitter il 79% è solidale. Su FB l’80% critica

Il 65% degli utenti che si sono espressi online non è d’accordo con la decisione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella legata al nome di Paolo Savona come possibile Ministero dell’Economia, e la critica soprattutto su Facebook, dove l’80% dei commenti è negativo. Al contrario, gli utenti di Twitter si mostrano decisamente solidali nei confronti del Presidente.

Il 79% dei tweet sostiene la posizione del Quirinale e solo il 21% si dichiara contrario. È quanto risulta dall’analisi di Reputation Manager, istituto italiano specializzato nell’analisi e gestione della reputazione online di brand e figure di rilievo pubblico, che ha preso in esame contenuti in particolare su Facebook e Twitter, teatri principali della diatriba online da quando si è interrotta la trattativa per la composizione del governo Lega-Movimento 5 Stelle

. “La totale inversione del sentiment registrata su Twitter e Facebook – commenta Andrea Barchiesi, ceo di Reputation Manager – rivela un’analoga distanza tra i target che utilizzano solitamente i due canali: Facebook ha infatti raccolto le immediate reazioni degli utenti con una carica emotiva più evidente, Twitter in linea con il suo posizionamento è stato utilizzato principalmente dal mondo dell’informazione, della politica e in generale da utenti che hanno preferito mantenere nei loro commenti una linea più tecnica e istituzionale. Per quanto la campagna #iostoconmattarella sia nata spontaneamente nei tweet, non ha comunque raggiunto l’impatto emotivo dei commenti sparsi ovunque su Facebook”.

I sostenitori del nascente Governo ‘legastellato’, ma non solo loro, hanno invaso il web con centinaia di commenti, immagini e GIF animate farcite di insulti, minacce e offese al Presidente della Repubblica.

Sono stati, soprattutto su Twitter i commenti e le parole di solidarietà espresse nei confronti del Presidente. Gli hashtag #iostoconmattarella o #graziepresidente sono stati ritwittati centinaia di volte.

Interessanti i commenti sotto i post dei principali leader politici della scena italiana. La pagina Fb che ha registrato la maggior reattività sulla vicenda è quella di Matteo Salvini, seguita da quella di Luigi Di Maio e Giorgia Meloni.

Gli utenti più solidali con Mattarella si trovano in particolar modo sulla pagina di Matteo Renzi (63% di commenti positivi). Inaspettatamente sulla pagina di Luigi Di Maio, tra la valanga di critiche piovute all’indirizzo del Presidente della Repubblica, si registra un 25% di commenti a favore di Mattarella.

I più ostili nei confronti di Mattarella si trovano sulla pagine social di Matteo Salvini (92% di commenti negativi nei confronti del Presidente), Giorgia Meloni (87% di commenti negativi), Alessandro Di Battista (83% di commenti negativi).

Infine, anche qui un dato che stupisce data la posizione espressa dal leader di Liberi e Uguali, su quella di Pietro Grasso, che tra i commenti sulla vicenda rilasciati dai suoi fan conta il 59% di critiche verso la decisione di Mattarella. Situazione simile sulla pagina di Silvio Berlusconi, la cui fanbase non sembra aver particolarmente gradito il sostegno espresso dal leader di Forza Italia a Mattarella.

 

Teads nomina Dominic Proctor membro del Consiglio di amministrazione

Teads, ideatrice della pubblicità outstream e primo video marketplace al mondo, secondo la classifica di comScore ha annunciato ieri la nomina del precedente Global President di GroupM, Dominic Proctor, a membro del consiglio di amministrazione di Teads.

Proctor metterà in campo la sua vasta esperienza come leader di agenzie creative e media, per rafforzare le relazioni di Teads con i clienti e fornire un punto di vista strategico al fine di rispondere in maniera efficace all’evoluzione delle richieste dei principali brand.

Grazie a più di 35 anni nel settore pubblicitario, Proctor ha acquisito un’eccellente esperienza in comunicazione e marketing in numerose agenzie leader del mercato.

In qualità di Global President di GroupM, Proctor è stato responsabile di oltre il 30% del media buying mondiale, ha lavorato a stretto contatto con Sir Martin Sorrell e guidato un team di oltre 30.000 dipendenti in 110 mercati in tutto il mondo. Prima del suo ruolo in GroupM, Proctor ha fondato Mindshare, la principale agenzia pubblicitaria di Wpp, ed è stato ceo di J. Walter Thompson nel Regno Unito, dove ha sviluppato una solida padronanza in ambito media e strategie go-to-market.

Proctor è sempre stato attivo anche a livello sociale: dopo aver prestato servizio presso Tommy’s come amministratore fiduciario per oltre 24 anni, e come chairman di London Landmarks e Try For Change, sostiene da molto tempo numerosi enti di beneficenza.

“È un onore lavorare con Teads, una società che ha dimostrato vera innovazione e flessibilità nel panorama in continua evoluzione dei media digitali. Data la mia trentennale esperienza alla guida di agenzie creative e media, sono pronto a far crescere Teads in modo strategico, e valorizzare l’awareness attorno alla sua offerta pubblicitaria unica sul mercato”, ha dichiarato Proctor.

“Siamo entusiasti di avere qualcuno di così stimato come Dominic nel ruolo di consigliere – ha detto Bertrand Quesada, ceo di Teads -. Tutti noi di Teads non vediamo l’ora di ricevere il suo supporto direttivo e la sua prospettiva strategica su come orientare al meglio la nostra crescita esplosiva e portare l’innovazione delle nostre esperienze pubblicitarie ai brand di tutto il mondo”.

BrandMade firma la web serie ‘Aggiungi un posto a tavola’ per Penny Market

Una web serie inedita, copertura editoriale, social e attività advertising sulle testate in target del gruppo: ‘Aggiungi un posto a tavola’ è il progetto di comunicazione digital che Trilud Group ha realizzato per Penny Market, con l’obiettivo di promuovere l’omonima nuova collezione di piatti pizza Saturnia e bicchieri birra Bormioli Rocco della catena di supermercati (regolamento disponibile supennymarket.it).

Il progetto ha visto il coinvolgimento di tutte e tre le società di Trilud Group: tg|adv, concessionaria del gruppo, per la proposizione e commercializzazione, BrandMade, agenzia del gruppo, che ha ideato e realizzato la web serie e Trilud, editore del gruppo, sulle cui testate è prevista la distribuzione e la promozione del progetto.

La web serie si compone di 4 episodi concatenati, ironici e divertenti, in linea con il claim ‘Aggiungi un posto a tavola’, in cui la serata di una coppia viene rivoluzionata dall’arrivo di ospiti inaspettati e diversi a ogni puntata.

Oltre che sui canali social di Penny Market e il relativo sito web, le clip saranno distribuite fino a martedì 31 luglio anche sulle testate in target di Trilud Group – PourFemme, NanoPress, ButtaLaPasta, DonnaClick, Televisionando – e saranno oggetto di un’attività di social amplification tramite piattaforma RankIT.

A integrazione, è prevista una copertura editoriale su PourFemme, con un focus sull’operazione a premi ‘Aggiungi un posto a tavola’ e su ButtaLaPasta, con i menu che si possono realizzare coi premi. Tutti gli articoli saranno condivisi sulle rispettive pagine Facebook con visibilità promo-editoriale sui siti coinvolti.

L’attività advertising infine coinvolgerà PourFemme, Nanopress, ButtaLaPasta, Donnaclick, attraverso monografiche, skin e box in rotazione e video preroll. La pianificazione è a cura di iProspect.

“Il progetto di comunicazione per Penny Market – dichiara Alberto Gugliada, ceo di tg|adv e co-founder di Trilud Group – rispecchia l’approccio tailor made, personalizzato e integrato attraverso il quale promuoviamo e raccontiamo i brand, seguendo le nostre key value: qualità, creatività e innovazione. Abbiamo lavorato coinvolgendo in sinergia le nostre tre società, per offrire una comunicazione editoriale, creativa, grafica e advertising performante e personalizzata, in grado di garantire al cliente il raggiungimento del proprio obiettivo di comunicazione. Nello specifico, la scelta di promuovere Penny Market attraverso una web serie realizzata ad hoc da BrandMade ha l’obiettivo di unire creatività e orientamento al risultato, rispettando e valorizzando i valori del brand e le peculiarità del prodotto oltre che di raggiungere un target trasversale, giovane e curioso”.

 

We Are Social e Discovery insieme per il lancio di ‘Camionisti in trattoria’

I camionisti grazie al loro lavoro conoscono bene le strade e i posti dove fermarsi a mangiare, per questo sono compagni di viaggio ideali: We Are Social e Discovery Italia hanno collaborato per il lancio dell’inedito format televisivo di Dmax Italia (Canale 52) Camionisti in trattoria, che racconta proprio il connubio tra questi due mondi, uno di strada e uno gastronomico.

In via del tutto eccezionale, un vero camionista ha messo a disposizione su BlaBlaCar un posto a bordo del suo mezzo per offrire a un fortunato viaggiatore un passaggio e un pranzo nel suo posto preferito.

Il viaggio si è svolto nella tratta Milano-Verona per scoprire come vivono e soprattutto cosa mangiano i trucker. Beppe, camionista piemontese con la passione per la musica metal, ha invitato le persone a proporsi come passeggeri recandosi direttamente sulla piattaforma BlaBlacar, che per l’occasione ha reso disponibile questa speciale estensione del suo servizio. Tra tutti i candidati è stato Cristofer, barista bolognese che non era mai salito su un camion.

I due compagni di viaggio hanno percorso un tratto della A35 e hanno sostato per il pranzo in una vera trattoria da camionisti. Un progetto di contenuti live sui canali social dei due brand ha raccontato la loro giornata, per far apprezzare anche a distanza la prelibatezza delle pietanze e confermare il luogo comune secondo cui se si seguono i camionisti si mangia bene e a poco prezzo.

Nicola Lampugnani, brand & creative senior director Discovery Italia, commenta: “Sono molto felice di questo progetto perché è la dimostrazione che un modello di lavoro in totale partnership tra un hub creativo interno e un’agenzia può produrre ottimi risultati. L’unione fra le nostre competenze è totalmente complementare e questo crea un modello più efficiente e veloce, dove la centralità dell’idea non può che essere esaltata”.

 

Sir Martin Sorrell è tornato con S4 Capital

“I’m going to start again”, aveva anticipato a maggio Martin Sorrell intervenendo alla conferenza Techonomy NYC 18. “Non mi ritirerò né volontariamente né involontariamente. Amo questa industria e conto dunque di farne parte ancora”. E così è stato.

L’ex Ceo di Wpp, dopo essere stato spinto a lasciare il gruppo da lui fondato, a distanza di soli due mesi torna protagonista nel mondo della comunicazione come executive chairman di S4 Capital (vedi link).

S4 Capital, la nuova società di Martin Sorrell, è stata acquisita dalla società di investimenti britannica Derriston Capital, nata in un primo momento per acquisire prodotti medicali, della quale ha acquisto il 75%.

A seguito dell’operazione Derriston Capital assumerà la denominazione di S4 Capital.

La nuova creatura di Martin Sorrell, il cui contributo è stato di 40 milioni di sterline per il lancio, ha attirato investimenti per 11 milioni di sterline, e ha ottenuto inoltre lettere di sostegno non vincolanti per oltre 150 milioni di sterline in ulteriori fondi.

S4 Capital, il cui nome fa riferimento alle 4 generazioni della famiglia Sorrell, è stata registrata nell’isola di Jersey, nel Canale della Manica.

Accanto a Sorrell, il presidente di Sky Bet Paul Roy e l’ex ad di HSBC Investment Bank Rupert Faure Walker hanno aderito al business come amministratori non esecutivi.

Il metodo di lancio – prendendo il controllo di un’azienda quotata in borsa e utilizzandolo come ‘shell’ per l’acquisizione – segue da vicino l’approccio utilizzato da Sorrell per acquisire e sviluppare Wpp come holding pubblicitaria.

Nel 2018 l’e-commerce italiano ‘vola’ a quota 27 miliardi di euro (+15%)

di Andrea Crocioni


L’e-commerce italiano mantiene le promesse e prosegue la sua crescita anche nel 2018 con un valore degli acquisti online che arriverà a quota 27 miliardi di euro, facendo segnare un +15% rispetto allo scorso anno.

A fare lievitare il dato sono in particolare gli acquisti di prodotti che registrano un tasso di crescita quattro volte superiore ai servizi.

Questi numeri sono stati svelati ieri a Milano in occasione della XIII edizione di Netcomm Forum, il principale evento italiano dedicato all’e-commerce e al digital retail che quest’anno ha portato al centro del dibattito le nuove strategie omnicanale per i brand che puntano all’integrazione degli store fisici con quelli virtuali.

“La crescita del mercato online prosegue in maniera lineare rispetto al 2017 – ha spiegato Roberto Liscia, presidente di Netcomm -. L’Italia si conferma come uno dei più importanti hub del digitale in Europa e questo appuntamento è un’importante occasione di scambio di conoscenze. Le tecnologie sono il vero elemento di cambiamento con cui ci confrontiamo ed è proprio la tempesta tecnologica che modifica lo scenario competitivo. Nel 2022 un terzo della popolazione planetaria utilizzerà i canali digitali per fare acquisti. In generale i driver che spingono a comprare online sono tre: prezzo, comodità e assortimento, ma in ogni Paese prevale un aspetto particolare. Negli Stati digitalmente più evoluti come Uk, Germania e Francia pesano più comodità e assortimento… in Italia siamo ancora focalizzati sul prezzo, siamo indietro, ma anche questo è destinato a cambiare”.

“I tassi di crescita dell’e-commerce sono sorprendenti e non hanno eguali in altri comparti”, ha affermato Liscia.

“Il trend, con incrementi a doppia cifra, è destinato a confermarsi nei prossimi anni – ha continuato -. Nel 2021 i 5 mila miliardi di merci vendute online rappresenteranno il 18% del totale, ma la notizia è che l’82% delle vendite si effettuerà ancora nel mondo fisico. Bisogna interrogarsi su come le realtà del retail debbano cambiare e rispondere a questa trasformazione. Tale evoluzione porta una quantità di opportunità uniche. Ma sarà fondamentale traslare dall’universo digitale ai punti di vendita fisici il concetto di frictionless experience. L’omnicanalità è diventata il centro della strategia per gran parte delle imprese, a prescindere dal settore e dalla tipologia di prodotto. Collegare e integrare il web con il mondo fisico è prioritario per i retailer, ma anche per gli intermediari della filiera e per le aziende produttrici che devono far fronte a una nuova tipologia di consumatore sempre connesso, l’onlife consumer”.

Il presidente del Consorzio Netcomm ha poi parlato dello scenario internazionale: “Nei grandi mercati digitali europei, Regno Unito, Germania e Francia, si sono generati player locali che hanno portato valore al proprio Paese. Senza grandi giocatori non si creano le strutture portanti che consentono lo sviluppo del settore”.

L’aumento del numero di eshopper a livello mondiale è inarrestabile: le persone che utilizzano il web per effettuare acquisti sono passate da 1,66 miliardi del 2016 a quasi 2 miliardi nel 2018, e si prevede che entro il 2022 arriveranno a superare i 2,5 miliardi.

Anche le vendite online seguono questo trend: nel 2017 hanno superato i 2.300 miliardi di dollari, e si stima che nel 2018 sull’online verranno effettuati acquisti per un valore di oltre 2.800 miliardi (con un tasso di crescita annuo del +23%), arrivando nel 2021 a 4.878 miliardi.

Primo Paese per volume di vendite online con quasi 700 miliardi di dollari registrati nel 2017 è la Cina, seguito da Stati Uniti (438 miliardi), e UK (196,3 miliardi).

I numeri dell’Italia

Ad Alessandro Perego, Responsabile Scientifico degli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano, è spettato il compito di analizzare nel dettaglio i numeri di un mercato italiano che nel 2018 registrerà un incremento di 3,6 miliardi di euro rispetto al 2017.

“I tassi di crescita sono molti diversi se si guarda all’acquisto di prodotti rispetto a quelli di servizi: i primi segnano un +25%, i secondi crescono solo di un 6%”, ha sottolineato Perego che ha ricordato come un terzo degli acquisti online sarà effettuato attraverso dispositivo mobile e per alcuni merchant l’incidenza degli acquisti da questo device supera i due terzi.

Le previsioni per il 2018 rivelano che la domanda e-commerce sarà trainata dai prodotti e in particolare da quei settori ormai definiti storici che crescono con un ritmo più vicino alla media: Informatica ed Elettronica (+18%) con 4,6 miliardi di euro, Abbigliamento (+21%) che passa da 2,4 miliardi nel 2017 a circa 3 miliardi nel 2018, l’Editoria (+25%) con 1 milione di euro.

I settori che da qualche anno vengono connotati come emergenti segnano, invece, performance superiori: Food & Grocery (+34%) che passa da 0,83 miliardi di euro del 2017 a 1,1 miliardi, Beauty (+29%) con quasi 430 milioni, Arredamento e home living (+44%) a quota 1,26 miliardi, Auto e Ricambi (+26%) che sfiorano i 610 milioni.

Lo sviluppo prosegue anche per quanto riguarda i Servizi, seppur a ritmi meno sostenuti: sia il settore Turismo e Trasporti (9,7 miliardi di euro) che quello delle Assicurazioni (oltre 1,3 miliardi di euro) crescono del 5%.

La crescita dell’e-commerce nel 2018 ha come conseguenza il graduale cambiamento del comportamento d’acquisto degli italiani che si spostano sempre più sul canale digitale: se nel 2017 si rilevava un’incidenza del 5,6% sul totale del retail, nel 2018 ci si aspetta possa raggiungere il 6,5%.

La quota ad appannaggio dei negozi fisici rimane di assoluta maggioranza (oltre il 90%), ma questo dovrà portare sempre più le aziende a ripensare il proprio processo di vendita in ottica di omnicanalità.

“Guardando allo scenario – ha osservato Perego – 2/3 dell’offerta e-commerce (78%) è generata da dot com che crescono a una velocità doppia rispetto alle aziende tradizionali. La sensazione è che queste ultime non abbiano ancora compreso la rilevanza della posta in gioco”.

Netcomm e-Commerce Award

Al termine della prima giornata del Netcomm Forum, sono stati assegnati i Netcomm e-Commerce Award alle migliori realtà italiane nell’ambito del commercio elettronico.

Ad aggiudicarsi il ‘Premio Assoluto Netcomm e-Commerce Award 2018’ è Bottega Verde, marchio storico nel settore della cosmetica, che si è distinto rispetto agli altri 72 candidati. Nata come erboristeria nel 1972, l’azienda riesce ad integrare armonicamente la dimensione online e quella offline grazie al suo approccio omnicanale.

Questa strategia, unita alla forte attenzione al consumatore e alla costante innovazione di un prodotto sicuro e rispettoso della natura, rende Bottega Verde protagonista anche a livello internazionale.

Il premio è stato istituito da Netcomm (l’iniziativa è realizzata in collaborazione con TVN Media Group) per valorizzare idee e strategie originali applicate al commercio elettronico.

Una giuria di esperti super-partes ha selezionato e analizzato 73 eccellenze italiane in ambito e-commerce, che sono state valutate e premiate sulla base di criteri quali l’innovazione dei modelli di business, la user experience, le strategie di marketing e di conversation, i servizi di customer care, l’attenzione verso gli aspetti logistici e di pagamento, nonché di compliance regolamentare.

Per conoscere l’elenco completo delle aziende premiate clicca qui.

 

A Radio City Milano 2018 nasce Radio Indifesa

Il nuovo network di web radio promosso da Terre des Hommes contro la discriminazione, gli stereotipi e la violenza di genere si presenta per la prima volta al pubblico alla kermesse milanese. Protagonisti assoluti i ragazzi

 

La grande festa di Radio City Milano 2018 terrà a battesimo Radio Indifesa, la prima rete di web radio creata da Terre des Hommes e Associazione Kreattiva nell’ambito della Campagna Indifesa per il contrasto della violenza e delle discriminazioni di genere nei confronti delle bambine e delle ragazze in Italia e nel mondo. La kermesse internazionale delle radio ha voluto dedicare una postazione in Piazza del Cannone dove si avvicenderanno ai microfoni 15 giovani reporter provenienti da tutta Italia che coinvolgeranno i protagonisti del mondo radiofonico per interrogarli su temi come la violenza e le discriminazioni di genere, il bullismo e il cyberbullismo.

L’iniziativa nasce da un progetto pilota che, in occasione dell’ultima Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze (11 ottobre), ha visto la partecipazione di diverse web radio scolastiche pugliesi stimolando gli studenti degli istituti secondari di secondo grado a realizzare programmi radio mirati alla conoscenza e alla riflessione su violenza, discriminazioni e stereotipi di genere.

Adesso Radio Indifesa si sta estendendo a tutto il territorio nazionale grazie anche al finanziamento del Dipartimento Pari Opportunità  della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Bic e Douglas. Al network hanno già aderito Radio Kreattiva e Radio Panetti di Bari, Radio Sonora dei comuni della Bassa Romagna, Radio USB di Milano, Radio daSud di Roma, Radio Gel di Assisi, Mare di Libri di Rimini e Radio Revolution Parma insieme all’Associazione San Martino.

“Coinvolgendo studenti, insegnanti, genitori e cittadini della società civile, oltre le scuole e gli enti locali, vogliamo essere il motore di un cambiamento culturale”, dichiara Paolo Ferrara, Responsabile Comunicazione di Terre des Hommes. “Questo cambiamento deve portare a una parità di genere che garantisca uguali opportunità a ragazzi e ragazze sia nell’educazione che nella sfera professionale oltre che personale”.

Nello studio di Radio Indifesa, messo a disposizione da Radio City Milano 2018, saranno presenti 15 studenti che collaborano alle web radio Panetti, Kreattiva, Radio Sonora e Radio USB, mentre le altre radio parteciperanno attraverso collegamenti in diretta e podcast.

 

 

Bottega Verde premiata con il Netcomm e-Commerce Award 2018

Al termine della prima giornata del Netcomm Forum, il più importante evento dedicato all’e-commerce nel nostro paese, sono stati assegnati i Netcomm e-Commerce Award alle migliori realtà italiane nell’ambito del commercio elettronico.

Ad aggiudicarsi il ‘Premio Assoluto Netcomm e-Commerce Award 2018’ è Bottega Verde, marchio storico nel settore della cosmetica, che si è distinto rispetto agli altri 72 candidati. Nata come erboristeria nel 1972, l’azienda riesce ad integrare armonicamente la dimensione online e quella offline grazie al suo approccio omnicanale. Questa strategia, unita alla forte attenzione al consumatore e alla costante innovazione di un prodotto sicuro e rispettoso della natura, rende Bottega Verde protagonista anche a livello internazionale.

Il premio è stato istituito da Netcomm per valorizzare idee e strategie originali applicate al commercio elettronico. Una giuria di esperti super-partes ha selezionato e analizzato 73 eccellenze italiane in ambito e-commerce, che sono state valutate e premiate sulla base di criteri quali l’innovazione dei modelli di business, la user experience, le strategie di marketing e di conversation, i servizi di customer care, l’attenzione verso gli aspetti logistici e di pagamento, nonché di compliance regolamentare.
“In questo momento di grande dinamismo per il commercio digitale italiano è particolarmente interessante scoprire le strategie più creative e innovative alla base dei progetti di e-commerce di maggior successo – ha commentato il Presidente di Netcomm Roberto Liscia -. Con la continua crescita delle grandi piattaforme riteniamo fondamentale dare evidenza alle realtà che riescono a differenziarsi attraverso l’innovazione tecnologica, la creatività, la capacità di creare proposte esperienziali per il consumatore e generare così opportunità di sviluppo percorribili non solo da grandi imprese, ma anche da medio-piccole realtà. Queste sono le aziende che hanno saputo sviluppare una nuova forma di cultura orientata alla sperimentazione continua, mettendo in discussione quanto fino ad oggi acquisito e aprendosi al futuro con spirito critico”.

Di seguito i premi per le singole categorie:

Primo premio assoluto
Vince Bottega Verde per l’approccio omnicanale, la forte attenzione al consumatore e la costante innovazione di prodotto.

Categoria Arredamento e oggettistica
Premiata Scavolini che ha fatto della customizzazione, della flessibilità e della multicanalità i punti di forza del suo e-shop.

Categoria Fashion, Jewelry e Accessori
Il premio va a Fiorellarubino per il forte approccio mobile first, completamente integrato con gli altri negozi di Miroglio Fashion e perché offre la possibilità ai propri clienti di personalizzare i capi facendo sentire il consumatore unico.

Categoria Food and Beverage
Vince il premio Cortilia, il primo mercato agricolo online a mettere in contatto i consumatori con agricoltori, allevatori e produttori artigianali; premiato per l’innovazione e per il nuovo modo di comporre e personalizzare il proprio acquisto.

Categoria Elettronica di consumo
Unieuro vince per aver creato un’applicazione mobile a supporto non solo dell’e-commerce ma anche dei punti vendita: un’app che consente un’esperienza omnicanale del processo d’acquisto.

Categoria Profumeria e cosmetica
Bottega Verde, vincitore assoluto dei Netcomm e-Commerce Award 2018, si aggiudica anche il premio nella categoria merceologica di riferimento per aver integrato nel proprio modello di business l’esperienza di acquisto online con l’offline.

Categoria Salute e Benessere
Premiata Farmacia Loreto, affacciatasi al mondo dell’e-Commerce quasi 10 anni fa e fra le prime farmacie a cogliere l’opportunità della vendita online. Premiata per aver colto l’opportunità della vendita online cross-border, in particolare nel mercato cinese.

Menzione speciale per la Categoria Salute e Benessere
Menzionata Amicafarmacia per aver sviluppato un sito chiaro e lineare, pensato in ottica responsive, e per aver avuto la capacità di costruire un rapporto di fiducia con il cliente.

Categoria Viaggi e Tempo libero
Premiata Ticketone, già vincitore nel 2017 grazie al suo approccio omnichannel e cross device, per la nuova App “I tuoi eventi a portata di mano”, che offre un’esperienza di acquisto intuitiva, user friendly e personalizzata.

Categoria Kids
Premiato Mukako, portale verticale dedicato alle esigenze delle neomamme e diventato un punto di riferimento in Italia per l’acquisto online di prodotti per la prima infanzia, che ha sviluppato prodotti innovativi per le famiglie.

Categoria Pets
Paco, portale dedicato alla vendita online di prodotti alimentari ultra-premium e accessoristica per animali, vince il premio per aver promosso la cultura della qualità e del rispetto degli animali e della natura attraverso tutti i canali di comunicazione attivi con i propri clienti.

Categoria Servizi
Vince Milkman grazie al suo servizio di consegna a domicilio per l’e-commerce costruito attorno alle esigenze del consumatore.

Categoria Sport
SportIT Football vince il premio grazie all’innovatività del modello di vendita, che offre l’opportunità al cliente di poter provare e personalizzare il proprio prodotto prima di acquistarlo.

Categoria No Profit
Just Eat, vincitore nel 2017 per la categoria Food, vince per il progetto Ristorante Solidale, che ha l’obiettivo di contribuire alla riduzione degli sprechi e alla sensibilizzazione dei cittadini e del mondo della ristorazione verso questi temi.

Categoria Giardinaggio e Fai da te
Apicolturaurbana, il primo e-commerce che avvicina le persone comuni al mondo delle api, è stato premiato per un progetto di e-commerce originale e innovativo che permette di produrre miele a km0, favorendo allo stesso tempo la protezione delle api.

Categoria B2B
Premiato Mister Worker®, marketplace di utensili professionali e attrezzi da lavoro per aziende, che vince per aver colto l’opportunità della vendita online cross border: oggi le vendite internazionali rappresentano oltre il 50% del suo fatturato.

Categoria Digital retailing – unified commerce
Coincasa, che ha fatto dell’omnicanalità il suo punto di forza, vince il premio per aver posto al centro il cliente e portato nello store fisico servizi e un livello di customer experience tipici dello store digitale. L’esperienza è ulteriormente migliorata dalla relazione col personale di vendita.

Categoria Innovazione
CaldaieMurali.it, sito e-commerce italiano dedicato alla Termoidraulica con un blog ricco di informazioni e video a supporto dei suoi clienti, che lo rende vero e proprio influencer di settore, vince il premio grazie a servizi e soluzioni innovative in ambito di prodotto, modello di business e attenzione al consumatore.

Categoria Internazionalizzazione
Illy ha un modello di business i cui punti di forza sono omnicanalità, personalizzazione dell’offerta e attenzione al cliente. Vince il premio per aver esteso il proprio business oltre i confini nazionali: Illy.com è ora live in Europa, Sud America, Nord America e Asia.

Categoria Start up e nuove promesse
Martha’s Cottage, vincitore assoluto nel 2017, è un innovativo e pioneristico progetto di e-commerce dedicato al matrimonio che ha intercettato il cambiamento da tradizionale a digitale creando engagement nel pubblico più giovane.

Premio speciale
Era il 3 giugno 1998 quando un cliente di Freemont, California, ha acquisto online su IBS.it segnando l’inizio della storia dell’e-commerce in Italia. La piattaforma, punto di riferimento per amanti di libri e prodotti d’intrattenimento culturale, vince il premio speciale per i suoi 20 di attività nell’e-commerce.

Netcomm e-Commerce Award è un’iniziativa di Netcomm realizzata in collaborazione con TVN Media Group.

Giovani Leoni 2018, in partenza per Cannes nove under 30

Sono stati rivelati ieri sera i vincitori dei Giovani Leoni che rappresenteranno l’Italia alla prossima edizione del Festival Internazionale della Creatività di Cannes.

La XX edizione dei Giovani Leoni è stata organizzata per la prima volta da Adci, rappresentante italiano del Cannes Lions Festival.

A candidarsi per l’edizione 2018 sono stati 205 progetti sviluppati da giovanissime coppie creative: 28 per la categoria Design, 99 per Digital, 52 per Film, 14 per PR Specialist e 12 per la Roger HatchuelAcademy.

Gli sponsor sono stati Google per la categoria Digital, Accenture Interactive per la categoria Design e PR Hub e Assocom per la categoria PR Specialist.

Nella categoria Film ha vinto ‘Period’ di Paola Cantella (junior creative) e Andrea Grimaudo (art director) di We are Social. Il lavoro è stato scelto dalla giuria composta dal presidente Luca Cortesini (DDB) e da Karim Bartoletti (Indiana Production), Carlo Sigon (AIR3), Nicola Lampugnani (Discovery), Serena Di Bruno (Grey), Nicola Favaro (Rai Pubblicità) e Sebastian Lee (Samsung).

Nel Digital ha vinto la coppia formata da Chiara Marino (art director) e Simone Maltagliati (copywriter) di Young & Rubicam con il progetto ‘Let Google Be quiet’. La giuria è stata composta dal presidente Tommaso Mezzavilla (Havas) e da Daniele Piazza (We Are Social), Flavio Fabbri (Armando Testa), Raffaella Bertini (Uprising), Sergio Muller (A-Tono), Cristina Baccelli (Facebook) e Giacomo Zanni (Google).

Nel Design primo posto per ‘L’unione fa la foglia’ di Nicolò Carassi (copywriter) e Luca Riva (art director) di DUDE, scelti dalla giuria formata  dal presidente Francesco Guerrera (Le Balene) e da Franz Degano (Quinto Lancio), Luca Iannucci (Serviceplan), Lorenzo Picchiotti (Dude), Francesco Fallisi (Lateral Creative Hub), Claudia Neri (Teikna Design) e Marcio Holanda (Accenture).

PR Specialist andranno a Cannes Alessandra Coral (account executive Noesis) e Valeria Piazza (account executive PHD Media) con ‘I Cantieri del MITO’, le più votate dalla giuria presieduta da Giorgio Cattaneo (MY PR) e da Laura Tori (Ufficio stampa Comune di Torino), Andrea Cornelli (Cornelli Brand, Packaging and Digital Design), Umberto Chiaramonte (MN Group), Alessandro Sabini (McCann), Gianna Paciello (Aida Partners) e Fiorella Passoni (Edelman).

La categoria Roger Hatchuel Academy ha visto prevalere il progetto ‘The Shameless Mirror’ di Luca Diotti che frequenta la Accademia di Comunicazione. La giuria era composta dal presidente Stefania Siani (BBDO) e da Lavinia Francia (Ogilvy & Mather), Roberto Ottolino (The & Partnership), Elisa Caracciolo (Roncaglia), Luca Pedrani (Imille), Francesco Grandazzi (Doing) e Giulio Frittaion (La Fabbrica Creativa).

La Roger Hatchuel Academy è sponsorizzata direttamente da Adci. Google e Getty Images hanno supportato l’iniziativa in qualità di partner tecnici dell’evento e Rai Pubblicità ha promosso il premio speciale in memoria di Maurizio Braccialarghe. Inoltre Samsung per la categoria Film, ha affidato ai due vincitori un Galaxy S9 e un brief per la creazione di un contenuto speciale.