Accordo strategico Sky-Mediaset per un’offerta più ricca fra satellite e dtt

Sky Italia e Mediaset/Rti hanno siglato un duplice accordo commerciale che consentirà ai telespettatori italiani di usufruire di un’offerta del network satellitare anche sul digitale terrestre.

Grazie a un primo accordo relativo ai contenuti, 5 canali di cinema e 4 canali di serie tv attualmente disponibili solo su Mediaset Premium, saranno visibili a tutti gli abbonati Sky via satellite senza nessun costo aggiuntivo. Inoltre, tutti i film e le serie tv disponibili on demand andranno ad arricchire la library di contenuti a disposizione delle oltre 3,1 milioni di famiglie abbonate che accedono per scaricare e vedere i loro programmi preferiti quando e dove vogliono. Gli abbonati Sky al pacchetto Cinema vedranno quindi – in aggiunta ai 12 canali HD targati Sky che già offrono una prima visione al giorno, film campioni di incasso e le migliori pellicole italiane – Premium Cinema e Premium Cinema +24, con ancora più anteprime e blockbuster hollywoodiani, Premium Cinema Energy, dedicato al cinema d’azione, al brivido e all’horror, Premium Cinema Emotion, con le commedie romantiche e le storie più emozionanti, Premium Cinema Comedy, interamente dedicato alla commedia e al divertimento, dai cult italiani ai film comici di maggior successo. Tutti insieme, questi canali programmano ogni anno mediamente oltre 1.400 differenti titoli cinematografici.

Gli abbonati Sky al pacchetto Sky Famiglia, potranno quindi vedere il canale Premium Action, dedicato alle serie d’azione, ai supereroi, al fantasy e al sci-fi, Premium Crime, il canale delle serie poliziesche e legal, Premium Joi con le grandi storie, che spaziano dal medical, al romance, ai drama familiari e Premium Stories, dedicato alle serie comedy, sitcom e alle commedie di ogni genere. Questi canali vanno a rafforzare un’offerta già ricca che va da Sky Uno a Fox, da Sky Atlantic a National Geographic.

Sulla base di un secondo accordo commerciale relativo alla distribuzione di contenuti sulla piattaforma digitale terrestre, Sky Italia affitterà banda sui multiplex gestiti dalla società Ei Towers del Gruppo Mediaset, per distribuire direttamente una sua offerta a pagamento pensata appositamente per il digiitale terrestre.

A partire dal 1° giugno 2018, grazie alla capacità trasmissiva messa a disposizione dal gruppo Mediaset, Sky creerà una sua offerta televisiva a pagamento in digitale terrestre che combinerà una selezione dei canali Sky e Fox con i 9 canali targati Mediaset, 5 di cinema e 4 di serie tv, che contemporaneamente andranno ad arricchire l’offerta via satellite. A questo pacchetto di canali di cinema, serie tv e intrattenimento, si potrà aggiungere anche un altro pacchetto dedicato allo sport che includerà una selezione dei grandi eventi sportivi di Sky, anche in Alta Definizione.

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, ha dichiarato: “L’accordo strategico siglato oggi da Sky e Mediaset è ricco di buone notizie per gli amanti della televisione. Gli abbonati Sky troveranno entro l’estate inclusi nei loro abbonamenti e senza costi aggiuntivi, l’intera offerta di canali Cinema e Serie Tv di Premium, tutti in HD. Sarà quasi come avere due offerte PayTv al prezzo di una. Dopo il lancio di Sky Q e l’annuncio della partnership con Netflix, questo accordo conferma la determinazione di Sky di offrire la miglior esperienza televisiva possibile agli italiani. L’altra ottima notizia è per chi invece non è ancora cliente Sky. Grazie a questa nuova partnership, infatti offriremo ancora più libertà di scelta a coloro che vogliano accedere alla PayTV, lanciando a giugno una offerta pensata per il digitale terrestre. Portare nelle case dei nostri abbonati un’esperienza televisiva ancora più ricca e completa, lasciando loro la libertà di scegliere come riceverla, è motivo di grande soddisfazione. Ed è proprio i nostri clienti che vorrei ringraziare. Con la loro fiducia ci stimolano a migliorare ogni giorno il nostro servizio”.

“Nel suo complesso, l’intesa di oggi permette a Mediaset di diventare editore su tutte le piattaforme, satellite pay compreso, e di creare nuovo valore grazie all’utilizzo da parte di terzi della propria piattaforma pay. L’intesa odierna rappresenta anche un nuovo passo avanti di Mediaset nel quadro della digital transformation di Premium iniziata con il piano ‘Mediaset 2020’ presentato almercato nel gennaio 2017”, ha commentato il Gruppo del Biscione in una  nota. Per conseguire l’obiettivo di accelerare e completare il processo di digital transformation in atto, Mediaset potrebbe valutare l’opportunità di ampliare il perimetro della partnership con Sky Italia all’area ‘Operation pay’, e cioè ad ambiti come la manutenzione tecnica, l’accesso condizionato, l’assistenza ai clienti, le attività commerciali e altre analoghe attività operative così da poter conseguire, in futuro, ulteriori benefici economici.

Pier Silvio Berlusconi

Con questa finalità il Gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi ha ottenuto da Sky Italia il diritto di opzione (senza obblighi di esercizio da parte di Mediaset) a cedere all’operatore satellitare, in una finestra temporale compresa fra novembre e dicembre 2018, l’intera partecipazione in una Newco nella quale sarà previamente conferito da Premium il ramo d’azienda costituito dalla piattaforma tecnologica di Premium (area ‘Operation pay’). Nel caso Mediaset decidesse di esercitarlo, il trasferimento della Newco a Sky Italia avrebbe luogo immediatamente e l’operazione sarebbe naturalmente sottoposta all’approvazione delle Autorità competenti (AGCM e AGCOM). L’eventuale esercizio del diritto di vendita non comporterà alcuna discontinuità all’attività di Mediaset Premium che continuerà a gestire la propria offerta e la propria base clienti.

Gelateria San Marco affida a Mostachos il nuovo pack di Voluttà

Gelateria San Marco rappresenta dal 1947 a oggi un piccolo capolavoro del gusto.

Questa piccola realtà, diventata azienda di forte riferimento nel mondo della produzione di gelati, ha da sempre l’obiettivo di seguire con attenzione le esigenze e le richieste dei clienti, con riguardo alla varietà dei prodotti offerti, garantendo sempre l’altissima qualità, per un prodotto sano e nutriente, grazie ad una continua ricerca e selezione delle migliori materie prime e secondo le antiche ricette artigianali, che rappresentano da sempre le prerogative della propria produzione.

Gelateria San Marco ha quindi scelto l’agenzia di marketing e comunicazione Mostachos Communication strategy for food, affidandogli la realizzazione di un nuovo packaging per la sua linea di gelati più commerciale, la linea Voluttà.

Mostachos ha scelto di mantenere l’immagine che caratterizza i prodotti San Marco, nei colori eleganti e decisi. Il visual mette in evidenza la cremosità e la qualità di ogni singolo gusto. L’obiettivo è quello creare nel consumatore il desiderio del prodotto già nella fase di scelta a scaffale.

Blue Note, i grandi artisti arrivano ad aprile e maggio


Jacky Terrasson Trio, La notte dei Pubblivori, Iguazù Acoustic Trio & Paola Folli, Roy Hargrove, Federica Fornabaio, iTALIAN dIRE sTRAITS,Blue Vinyl Nite, Tower Of Power, Tom Harrell, Nick The Nightfly Orchestra, Rosario Giuliani Quartet e molti altri

Aprile e maggio saranno due mesi in compagnia di grandi artisti al Blue Note Milano (via Borsieri, 37), l’unica sede europea dello storico jazz club di New York. Il locale di punta della scena milanese ospiterà diversi artisti italiani e internazionali pronti a coinvolgere il pubblico in concerti irrinunciabili, tra jazz, swing, soul e pop e, dopo il grande successo ottenuto nel mese di marzo, ospiterà ancora la Blue Vinyl Nite, serata dedicata interamente al vinile.

Il mese di aprile si aprirà con JACKY TERRASSON, uno dei talenti più acclamati venuti alla ribalta sulla scena jazz internazionale a cavallo tra anni ’80 e ’90, per l’occasione live in Trio (3 aprile) e proseguirà con il live della cantautrice LUCY WOODWARD che presenterà il suo ultimo disco da solista ‘Til They Bang On The Door’ (4 aprile), il grande ritorno della NOTTE DEI PUBBLIVORI, tre serate dedicate al mondo della pubblicità in cui verranno presentate le novità più elettrizzanti della produzione pubblicitaria degli ultimi anni senza tralasciare i grandi classici (5, 6 e 7 aprile); la vocalità ludica ed evocativa di CLAUDIA CANTISANI (8 aprile); il quintetto MONK KEYS di Claudio Angeleri che renderà omaggio alla musica del grande pianista e compositore THELONIOUS MONK, attraverso una rilettura rigorosa ma al tempo stesso moderna e creativa del suo straordinario repertorio (10 aprile); l’IGUAZÙ ACOUSTIC TRIO composto da Fabio Gianni al piano, Marco Mistrangelo al basso e Alex Battini de Barreiro alla batteria e alle percussioni, accompagnati dalla straordinaria presenza artistica della special guest Paola Folli. Il trio proporrà un live caratterizzato da energiche sonorità afrocubane, contaminazioni jazz, fino ad arrangiamenti personali di cover che fanno omaggio a grandi personalità del latin jazz internazionale (11 aprile); il compositore e pianista jazz KLAUS BELLAVITIS che ripercorrendo mezzo secolo di carriera musicale, presenterà live i propri successi in un percorso popolato di luci e ombre e narrato con il cuore (12 aprile); uno dei più autorevoli trombettisti jazz al mondo ROY HARGROVE (nella foto), un artista che attraverso i suoi progetti si è creato una invidiabile reputazione tra addetti ai lavori e pubblico, ritagliandosi così un ruolo di primo piano tra i grandi maestri del jazz contemporaneo (13 aprile); sarà poi la volta di un altro grande trombettista: FLAVIO BOLTRO alla guida del suo BBB TRIO (14 aprile); la giovane compositrice FEDERICA FORNABAIO, presenta in uno speciale concerto il suo nuovo album che vede – oltre alle sue nuove composizioni – la presenza di un brano del compositore Ryūichi Sakamoto, ‘Asience’, selezionato dal maestro giapponese espressamente per lei per questo progetto (15 aprile); E.J. STRICKLAND, uno dei batteristi più eclettici e richiesti della sua generazione, spesso in tandem col fratello gemello Marcus; E.J. è un leader e compositore di tutto rispetto, e l’ultimo album ‘The Undying Spirit’ ne dà una splendida conferma (17 aprile); l’eclettico sassofonista TINO TRACANNA con il suo trio TRE, affiancato per l’occasione da Roberto Cecchetto (18 aprile); iTALIAN dIRE sTRAITS, la tribute band per eccellenza dei Dire Straits torna sul prestigioso palco del jazz club milanese per un imperdibile concerto (19 aprile); JOYCE ELAINE YUILLE, personalità raffinata e comunicativa, ritorna sul palco del Blue Note con il suo fidatissimo gruppo Jazz Inc., un collettivo di musicisti che negli anni ha annoverato collaborazioni con eccellenze del panorama musicale italiano e internazionale. Presenteranno un repertorio emozionante e vario di brani inediti e alcuni classici jazz arrangiati con venature soul, blues e anche un pizzico di funk per esaltare l’interplay tra i musicisti e la voce sofisticata ed energica di Joyce (20 aprile); dopo il grande successo dello scorso mese, in occasione del Record Store Day, ritorna la BLUE VINYL NITE.

Una serata insieme a uno tra i più importanti DJ italiani, CLAUDIO COCCOLUTO e la sua autentica devozione per la musica, una passione viscerale iniziata negli anni ‘80 e proseguita fino ai giorni nostri all’insegna dell’eclettismo e dell’attenzione verso i nuovi stimoli che lo proiettano costantemente verso il futuro (21 aprile); ACA SECA TRIO, il vero e proprio ciclone nella scena musicale argentina si prepara a sbarcare in Europa. I tre ragazzi mescolano raffinate melodie ad armonie jazz creando delle vere e proprie pillole musicali assolutamente originali (22 aprile); I TOWER OF POWER, dagli anni Settanta a oggi hanno portato il funk e il soul a livelli di perfezione. La band è composta da Emilio Castillo voce e sax tenore, Stephen “Doc” Kupka al sax baritono, Marc Van Wageningen al basso, David Garibaldi alla batteria, Marcus Scott voce, Roger Smith voce e tastiere, Tom E. Politzer al sax tenore, sax alto, flauto e al clarinetto, Adolfo Acosta alla tromba e al flicorno, Sal Cracchilol alla tromba e Jerry Cortez voce e chitarra (24 e 25 aprile); sarà poi protagonista la tromba di TOM HARRELL, tra le più rappresentative e ammirate del jazz degli ultimi decenni (26 aprile); torna a grande richiesta anche ‘Swing with Sting’, il nuovo progetto della NICK THE NIGHTFLY ORCHESTRA dedicato alla musica di Sting (27 e 28 aprile) e per concludere il mese il quartetto di star del jazz italiano ROSARIO GIULIANI QUARTET, composto da Rosario Giuliani al sax, Alessandro Lanzoni al piano, Luca Fattorini al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria, che presenterà il progetto discografico “The Hidden Side” (29 aprile) in occasione dell’International Jazz Day.

Sky Italia e Open Fiber siglano un accordo a lungo termine

Sky Italia e Open Fiber hanno annunciato ieri l’accordo per il lancio di un servizio via fibra a partire dall’estate 2019 che ha l’obiettivo di accelerare la crescita a lungo termine della fibra e della Pay Tv.

Questo servizio via fibra andrà ad affiancarsi a quello via satellite. Grazie a questo accordo Sky beneficerà dei vantaggi offerti dall’infrastruttura in fibra ottica di Open Fiber – FTTH, Fiber-To-The Home – nelle principali 271 aree urbane del Paese.

Dal momento che sempre più contenuti sono disponibili via internet, l’offerta via fibra di Sky combinerà la sua esclusiva programmazione con la migliore velocità di connessione disponibile sul mercato italiano

. Sky distribuirà la sua offerta tv via internet grazie a una nuova versione di Sky Q – il box di ultima generazione che ha fissato i nuovi standard dell’esperienza televisiva in Italia – che dal 2019 potrà funzionare anche via internet oltre che via satellite.

Come parte integrante di un grande Gruppo, Sky continuerà a fornire agli Italiani i migliori contenuti da tutto il mondo, fra cui quelli targati Disney, Fox, HBO per non parlare delle produzioni originali Sky di grande successo come Babylon Berlin, Gomorra e The Young Pope.

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, ha dichiarato: “Siamo convinti che la pay tv abbia ancora ampie possibilità di crescita in Italia. La fibra rappresenta un modo semplice e innovativo per portare nelle case italiane un servizio televisivo di qualità sempre maggiore e i migliori contenuti On Demand. Il connubio tra l’esperienza di visione offerta da Sky Q, i contenuti esclusivi e la passione per i nostri clienti faranno la differenza rendendo questa offerta unica. Al tempo stesso, un servizio di qualità come quello di Sky incentiverà la diffusione della fibra come è avvenuto in altri paesi europei”.

Elisabetta Ripa, amministratore delegato di Open Fiber, ha aggiunto: “Crediamo fortemente che il nostro modello di business – wholesale only – sia il migliore per accelerare la penetrazione in Italia dei servizi innovativi a banda ultralarga realizzati su una infrastruttura interamente in fibra. Questo accordo strategico è una pietra miliare per promuovere i vantaggi e le potenzialità dei nostri servizi attivi di telecomunicazione, progettati per offrire una customer experience di eccellenza”.

 

Coca-Cola, Diageo e Nestlé sul palco di Interact 2018

Interact 2018, appuntamento fiore all’occhiello di IAB Europe dal claim ‘Disrupt. Adapt. Reinvent.’, si terrà a Milano presso SuperStudio Più (Via Tortona 27) il 23 e 24 maggio e sarà realizzata in collaborazione con IAB Italia.

Il prestigioso evento di IAB Europe, dedicato ai trend e alle best practice del digital marketing, vedrà i principali leader europei del settore confrontarsi su temi più caldi e attuali sia per i consumatori sia per i professionisti. Tra i Top Guest, oltre a Evgeny Morozov, noto sociologo e giornalista che si soffermerà su temi molto discussi come l’ascesa ed egemonia degli OTT e le Fake News, anche Barbara Sala, cee Media Director Coca-Cola, Ben Sutherland, chief digital officer Diageo, e Bastien Parizot, global head of Consumer Engagement and Personalization Nestlé, che animeranno il dibattito sulle strategie digitali dei più importanti brand internazionali.

Giovanni Buttarelli, European Data Protection supervisor, risponderà in collegamento video alle domande del pubblico in materia di privacy regulation; Franck Sineau, Group Media Department director Richemont, si focalizzerà sull’importanza dei dati e su come utilizzarli al meglio nel contesto della digital transformation e dell’e-commerce; Randall Rothenberg, presidente e ceo IAB US, porterà la sua importante esperienza maturata in quasi 30 anni di carriera nel settore digitale illustrandone opportunità e sfide.

Il programma Interact 2018 è online su interactcongress.eu/#agenda.

Gedi smentisce i rumor sui contatti con Xavier Niel

Il gruppo editoriale Gedi “comunica che le indiscrezioni di stampa relative a presunti progetti internazionali della Società sono prive di fondamento”.

Una nota ufficiale diramata ieri dal gruppo guidato dall’ad Monica Mondardini ha smentito i rumor secondo cui Xavier Niel, pronto a sbarcare in Italia con il nuovo operatore telefonico Iliad, starebbe studiando, in quanto azionista del quotidiano Le Monde, un’integrazione con Gedi gruppo editoriale, partecipato dalle famiglie De Benedetti e Agnelli, che edita, fra gli altri i quotidiani La Repubblica, La Stampa e Il Secolo XIX.

RCS Media Group, Style Magazine sbarca in Cina con Hemei Group

Style Magazine, il mensile maschile di RCS MediaGroup diretto da Alessandro Calascibetta, sbarca in Cina con una edizione realizzata in licenza da Hemei Group, player dedicato a 360° ad attività legate al mondo del lusso in Cina e già editore di testate di moda e lifestyle. L’edizione cinese del mensile è stata presentata ieri sera in Italia agli investitori pubblicitari con un evento che si è tenuto a Milano nel ristorante dello chef Carlo Cracco nella Galleria Vittorio Emanuele.

“Siamo molto contenti della partnership siglata con RCS MediaGroup che ci ha permesso di portare la formula unica di Style Magazine in Cina con un’edizione mensile dedicata – ha affermato Cameron Bai, publisher di Style Magazine China -. Un elemento di eccellenza, dall’animo ‘made in Italy’ che si inserisce perfettamente, arricchendolo, nel nostro ‘luxury retail network’ che comprende oltre 200 boutique monomarca nelle principali 50 città cinesi e conta su un database di oltre 300 mila top client iscritti”.

“Nessun magazine è capace di raccontare il lifestyle italiano come Style e siamo entusiasti di offrirlo ai nostri lettori. Style non è un magazine sull’Italia, ma rappresenta la capacità, tutta italiana, di saper vivere la vita con stile”, ha dichiarato Johannes Neubacher, direttore della testata cinese.

“Consideriamo la partnership con Hemei Group molto interessante, perché ci offre la possibilità di esportare uno dei nostri brand di maggiore successo in uno dei contesti di mercato tra i più dinamici a livello internazionale”, ha aggiunto Luca Traverso, responsabile della divisione Periodici di RCS MediaGroup.

Lanciato nel mese di gennaio 2018, Style Magazine China è distribuito con una tiratura di circa 400 mila copie, oltre che nelle edicole, nei principali aeroporti e hotel e in un circuito esclusivo di negozi monomarca.

La raccolta pubblicitaria di Style Magazine China per l’Italia e il resto d’Europa è curata da Piero Mezzanzanica e il suo team di International Media Hub attraverso l’associata MKT Worldwide.

 

Nel 2017 investiti 63 miliardi di dollari in programmatic adv, ma l’allarme frodi aumenta

In Italia il tasso di frode per gli annunci display desktop è del 16,1%

L’ultimo rapporto sulle tendenze dell’industria pubblicitaria mondiale di Warc, il servizio di intelligence marketing, indica che nel 2017 sono stati spesi in programmatic advertising ben 63 miliardi di dollari a livello internazionale, ma solo 17,8 miliardi di dollari, ossia il 28%, avrebbe effettivamente raggiunto l’obiettivo, in quanto si ipotizza un tasso di frode del 30%.

 

 

Il ruolo del programmatic nel mercato pubblicitario in questi anni è aumentato: due su cinque dollari (39%) sono stati spesi in programmatic adv negli Stati Uniti lo scorso anno. Ma è anche vero che il continuo e rapido proliferare della pubblicità digitale ha aumentato le preoccupazioni nel settore.

Oltre la metà dei senior marketer intervistati dal Consiglio dell’OMC sarebbe preoccupato dei rischi legati alla brand reputation e ai social media.

Uno su tre ha messo in evidenza come preoccupazioni: le frodi pubblicitarie, la dislocazione delle pubblicità e la loro visualizzazione, mentre un quarto ha puntato il dito sulla questione della trasparenza e della responsabilità su internet.

La World Federation of Advertisers (WFA) ritiene che circa il 55% degli investimenti venga speso ‘Tech Tax’, ossia le spese di negoziazione, scambi, servizi di targeting e verifica.

Secondo le stime di Warc la ‘Tech Tax’ equivarrebbe a 34,9 miliardi di dollari, ma la cifra reale sarebbe più vicina a 30 miliardi di dollari, in quanto le piattaforme come la Trueview di YouTube offuscherebbero il calcolo.

Sempre secondo Warc la poca trasparenza e i processi fraudolenti sul web starebbero mettendo a rischio la percezione dei brand portando un consumatore su cinque a intraprendere un’azione diretta.

Un consumatore su cinque (19,5%) dichiara la possibilità di intraprendere qualche forma di azione diretta contro un marchio se la pubblicità apparisse accanto a contenuti discutibili, e il 10,5% arriva a dichiarare che potrebbe boicottare il marchio.

Il 43% dei senior marketer dichiara di aver già avuto problemi legati alla reputazione del brand dopo la pubblicazione di annunci accanto a contenuti discutibili.

Le pubblicità video in programmatic il maggior rischio per i marchi

Seppur il rischio di affiancare pubblicità accanto a contenuti discutibili varia in modo significativo in base al mercato, la minaccia pari al 6,9% esiste e trova terreno fertile in 11 mercati in particolare sugli annunci display su desktop. Il problema è particolarmente diffuso nelle Americhe.

In Brasile una impression su dieci (10,2%) è stata contrassegnata con rischio da moderato a molto alto, seguono gli Stati Uniti (9,4%) e Canada (8,4%). Il rischio più basso rimane quello di Singapore (3,4%). Il rischio aumenta sugli annunci video in programatic, dove un clic su tre è segnalato come fraudolento.

L’associazione degli inserzionisti nazionali (ANA) stima che circa 6,5 miliardi di dollari sono stati persi per frodi pubblicitarie in tutto il mondo l’anno scorso. Le perdite totali avrebbero potuto essere ridotte a 700 milioni di dollari se l’intero settore avesse aderito alle linee guida sulla sicurezza.

I tassi di frode per gli annunci display su desktop variano a seconda del mercato: Italia (16,1%), Germania (15,9%), Francia (14,6%), Stati Uniti (11,3%), Giappone (8,4%), Regno Unito (8,3%), Australia (7,7 %), Spagna (3,0%).

 Visibilità del programmatic advertising

Quasi la metà degli annunci in programmatic non soddisfa lo standard Media Rating Council. Solo un annuncio su desktop su quattro è effettivamente visibile. Il rapporto sottolinea come gli annunci acquistati a livello di codice sono abitualmente sottostimati in termini di visualizzazione se valutati rispetto allo standard Media Rating Council.

In media, quasi la metà (46%) degli annunci programmatici non è visualizzabile. Anche se l’annuncio è visualizzabile, è improbabile che venga visualizzato.

I dati mostrano che solo uno su quattro (23%) degli annunci display su desktop definiti come visualizzabili dallo standard di Media Rating Council (MRC) viene effettivamente visualizzato, con solo il 4% di annunci misurati visti per più di un secondo.

I social media forniscono l’ambiente meno sicuro: 300 milioni di account senza valore

Il 10% degli utenti mensili dei 2 miliardi registrati su Facebook sono account duplicati, secondo il rapporto della società.

Il numero di account falsi è stimato tra il 2-3% su Facebook, il che suggerisce che fino a 265 milioni di account potrebbero essere inutili per gli inserzionisti. Ricerche separate mostrano che, in media, il 16,4% dei follower su 20 account di Instagram è fraudolento e ben il 15% (49m) degli utenti di Twitter non ha un’identità offline.

Riassumendo, James McDonald, Data Editor di Warc, afferma: “Il boom della pubblicità programmatica negli ultimi anni ha messo in luce grossi difetti nell’ecosistema, tra cui brand safety, frode di impression, clic e scarsa visibilità. Gli inserzionisti hanno pagato collettivamente 30 miliardi di dollari agli ‘intermediari’ nella catena di fornitura di annunci online lo scorso anno. E’ necessario rivalutare il modo in cui investono e mantenere la pressione sul settore per ripulire il web”.

 

Havas Group lancia la nuova offerta Havas Blockchain

Havas Group sta per lanciare Havas Blockchain, un’offerta di comunicazione integrata disegnata per supportare imprenditori e aziende del settore delle tecnologie blockchain.

L’offerta è in partnership con Blockchain Partner, il principale consulente francese della blockchain transformation, e con il supporto di AMO, partner di Havas Group per la comunicazione corporate e finanziaria.

Guidato dal consulente di Havas Paris Fabien Aufrechter, un team di specialisti dedicato esclusivamente alle community di investitori in criptovalute combinerà le competenze in comunicazione globale di Havas Paris con il potere e la diffusione del network AMO, in particolare in Asia, centro strategico per gli investimenti in ICO (Initial Coin Offering) e con la consulenza legale, strategica e tecnica di Blockchain Partner.

Havas Blockchain si concentrerà inizialmente sul supporto degli ICO e offrirà formazione training, coaching e supporto nella comunicazione per le aziende che operano nell’ecosistema della blockchain. La partnership è già operativa e sta lavorando a un primo ICO, atteso per la primavera, con Talao, piattaforma globale che connette talenti freelance e corporation in ogni settore di attività.

ItaliaOggi, un nuovo sito responsive per raddoppiare la community

È online il nuovo sito di ItaliaOggi (italiaoggi.it): il quotidiano economico, giuridico e politico si presenta con una grafica moderna e accattivante, contenuti più ricchi e strutturati per consentire una consultazione più agevole e approfondita, con una fruibilità ottimale su ogni tipo di dispositivo utilizzato per la sua consultazione.

La nuova veste aiuta a leggere tutti i contenuti, a cominciare da quelli di maggiore interesse, la rubrica ‘TempoReale’, i fatti spiegati mentre accadono, che balza all’attenzione degli utenti non appena ci si collega all’home page. Grande rilievo hanno anche ‘Le Guide di ItaliaOggi’, sezione centrale del sito dedicata a tutti gli utenti, non solo i professionisti, che fanno i conti con i problemi di tutti i giorni nelle assicurazioni, auto, casa e fisco.

Fra le componenti del sito di ItaliaOggi che hanno tratto beneficio dalla nuova impostazione le quattro sezioni dedicate a ‘Fisco, Lavoro, Enti Locali e Marketing’, che ne costituiscono uno degli elementi a valore aggiunto maggiore insieme al ‘Videocenter’ con i notiziari e i servizi prodotti dalle redazioni di ItaliaOggi, Class CNBC e Class Life.

Fra i punti forti del portale ItaliaOggi.it anche il nuovo motore di ricerca, che consente di ottenere in modo molto semplice i contenuti dalle diverse banche dati, con una funzione speciale che rappresenta un unicum: accanto agli articoli gli utenti troveranno un link che collega direttamente la notizia di interesse, laddove il contenuto giustifichi questa struttura, ai documenti relativi oltre che ai commenti degli esperti e dei giornalisti, che permettono di inquadrare il fatto all’interno di un contesto più ampio consentendone una lettura e una comprensione a più livelli.

ItaliaOggi.it è totalmente mobile friendly, per cui la sua struttura si adatta perfettamente al tipo di dispositivo utilizzato consentendone una lettura puntuale di medesima qualità e piacevolezza, che si tratti di smartphone, tablet, computer portatile oppure fisso.

“Siamo fiduciosi che, grazie a questo restyling, il sito di ItaliaOggi possa raccogliere ancora più consensi presso il pubblico dei nostri qualificati inserzionisti, offrendo loro anche la possibilità di raggiungere la nostra top audience di professionisti, manager, amministratori pubblici, imprenditori, consulenti, insegnanti e studenti con pianificazioni integrate tra la versione cartacea e l’arricchimento digitale delle versioni elettroniche sfogliabili cross device – ha detto Andrea Salvati, vice presidente di Class Pubblicità (Classpi) e Digital Transformation -. Sono già oltre 300mila gli utenti unici mese, opinion leader e protagonisti dei consumi professionali e personali, fedeli navigatori del sito di ItaliaOggi. L’obiettivo è quello di almeno raddoppiare questa community nel corso dei prossimi mesi, grazie a questo atteso rilancio dal mondo dei professionisti e dei cittadini”.

Trenitalia cerca un partner ICT per i prossimi sei anni

Trenitalia ha pubblicato un banco di per una gara a procedura negoziata per servizi ICT per la progettazione, lo sviluppo e l’esercizio dei sistemi dell’intero processo commerciale comprendente le attività di riservazione, di vendita su tutti i canali, di rendicontazione delle vendite e gestione del cliente finale (CRM – Customer Relationship Management).

Sono inclusi i servizi di governo e la gestione operativa dei sistemi, di sicurezza logica, di conduzione delle infrastrutture hardware e fornitura di servizi IAAS e PAAS a supporto dei sistemi. Sono previste forniture chiavi in mano di asset tecnologici specifici. Il valore totale stimato è di 500 milioni di euro per sei anni.

Nel dettaglio i servizi sono richiesti sono visibili sul sito acquistionline.trenitalia.it.

Tra questi la progettazione e realizzazione ‘on demand’ di nuove applicazioni software e manutenzione evolutiva, la gestione e configurazione degli ambienti di sviluppo, servizio di help desk, di primo e secondo livello, la vendita di titoli di viaggio e servizi accessori attraverso diversi canali.

Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato al 7 giugno 2018.

Barbara Cominelli è il nuovo Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia

Microsoft Italia annuncia l’ingresso in azienda di Barbara Cominelli che, a partire da oggi, assume il ruolo di nuovo Direttore Marketing & Operations a diretto riporto dell’amministratore delegato Silvia Candiani.

All’interno del Leadership Team di Microsoft Italia, Barbara Cominelli avrà la responsabilità di contribuire alla crescita della filiale italiana, definendo piani di business e strategie marketing volti a sostenere il percorso di Trasformazione Digitale dell’intero Paese, aiutando persone e organizzazioni a realizzare il proprio potenziale.

Barbara Cominelli subentra a Paola Cavallero, che ha recentemente assunto la carica di Direttore della Divisione Consumer & Device Sales dell’Area Mediterranea, e insieme al team Marketing & Operations, supporterà le aziende italiane nel proprio processo d’innovazione, aiutandole a ripensare i modelli di business con una nuova produttività, grazie a un’esperienza di interazione con i device più funzionale, e attraverso i vantaggi del Cloud Computing e delle tecnologie intelligenti.

Il team si continuerà a focalizzare anche sul tema della sicurezza e della privacy, che rappresenta sempre più una priorità per le organizzazioni pubbliche e private e al contempo per i singoli.

Laureata a pieni voti in Business Administration presso l’Università Bocconi, Barbara Cominelli ha maturato una solida esperienza internazionale guidando team multiculturali in diversi settori: dalla Consulenza Strategica in A.T. Kearney al Venture Capital in ambito High Tech fino alla guida delle strategie, marketing e pianificazione in Tenaris.

Prima di entrare a far parte di Microsoft Italia, Barbara Cominelli copriva la carica di Direttore Commerciale Operations & Digital di Vodafone Italia ed era parte del Comitato Esecutivo dell’operatore.

“Sono felice di questo nuovo incarico, che mi consente di mettere a disposizione di Microsoft Italia le mie competenze e la mia esperienza – ha commentato Cominelli -. Insieme al team Marketing & Operations, m’impegnerò nella definizione delle strategie e delle iniziative più efficaci per contribuire alla trasformazione digitale e all’innovazione del nostro Paese, aiutando persone, organizzazioni, aziende e amministrazioni pubbliche a cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie quali cloud computing e intelligenza artificiale, leve fondamentali per sostenere la crescita del tessuto economico dell’Italia”.

 

Radio, a febbraio fatturato pubblicitario in crescita del 4,9%

L’Osservatorio FCP-Assoradio (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità) ha raccolto i dati relativi al fatturato pubblicitario del mese di febbraio 2018 che registra una crescita del 4,9% rispetto al corrispettivo 2017. Tale dato corrisponde a un fatturato totale di 26.058.000 euro.

“I dati dell’Osservatorio FCP-Assoradio registrano nuovamente, nel mese di febbraio, volumi di fatturato in aumento per il mezzo Radio: +4,9%. Il dato progressivo si attesta a quota +5,1% – commenta il presidente di FCP-Assoradio, Fausto Amorese -. Un inizio d’anno che si conferma dunque decisamente positivo, confortato anche dalla valorizzazione delle inventory in termini di tariffe. La crescita del mezzo dura ininterrotta dal 2015. Questo grazie alla capacità di raccontare agli investitori pubblicitari i propri plus attraverso dati di ascolto, ricerche, iniziative. A ciò aggiungiamo tra i punti di forza la complementarietà con gli altri mezzi, l’efficacia nella ‘call to action’, l’ascolto multipiattaforma”.

Fabio Rovazzi è il volto di Fiat Panda City Cross 2018

Ad aprile nuovo spot di Fiat 500 Collezione e nuova campagna digital di 124 Spider

di Fiorella Cipolletta


Ieri Milano si è tinta di giallo con Fiat Panda e Fabio Rovazzi, protagonisti di ‘Pandemonio’, l’evento con cui FCA ha voluto far conoscere al pubblico milanese la nuova Panda City Cross.

Dal mattino, una carovana di Panda City Cross nella sgargiante livrea ‘Giallo Sole’ ha animato le strade di Milano e coinvolto il pubblico in Piazza XXV Aprile sino all’arrivo di Fabio Rovazzi.

Il cantante, dopo i numerosi successi, dimostrati da milioni di visualizzazioni sui suoi canali social e non solo, ottenuti con i suoi brani e i suoi video e grazie al recente esordio cinematografico, è stato scelto per il mercato italiano da Fiat per raccontare i modelli e le offerte dedicate a un pubblico sempre più giovane.

On air in tv da febbraio, lo spot ideato da Leo Burnett in collaborazione con Fabio Rovazzi, crea un divertente corto circuito tra i codici più classici della pubblicità e lo stile imprevedibile e sempre rivolto a costruire un dialogo diretto con il pubblico sempre più giovane proprio come Rovazzi.

“Una scelta che si è dimostrata vincente – spiega alla nostra testate Elisa Weltert, marketing & communication manager Fiat -. E il pubblico ha apprezzato questo connubio, basti pensare che in sole tre settimane dalla pubblicazione su YouTube del primo spot dedicato alla Panda City Cross insieme a Fabio Rovazzi, il video ha registrato oltre 2,5 milioni di visualizzazioni”.

Fabio Rovazzi, protagonista di uno spot esilarante, illustra, nel ‘momento’ sbagliato, le qualità della sua auto: una simpatica Panda City Cross di colore Giallo Sole, a bordo della quale dà vita a situazioni surreali e divertenti.

“Non è una collaborazione classica, in cui mi metto a fianco del prodotto e basta – ha commentato Rovazzi -. Fiat mi ha dato la possibilità di scrivere le creatività e concepire e dirigere i video. Scrivere delle creatività per un brand così istituzionale non è stato semplice, ma è venuto fuori qualcosa di molto simpatico”.

L’essere un artista poliedrico e ironico ha permesso a Rovazzi di esprimere la propria creatività attraverso nuovi linguaggi: è infatti in grado di spaziare con naturalezza dalla musica, con testi irriverenti al punto giusto, al cinema, ed è un’autentica social star dei tempi moderni.

“Fabio Rovazzi sarà il volto di Fiat Panda City Cross per tutto il 2018 – annuncia Elisa Weltert -. A breve, prima dell’estate torneremo on air in tv e online sul web con un nuovo spot con protagonista Rovazzi, con cui siamo già all’opera”.

La City Cross completa la gamma di una vettura di grande successo, scelta da 5 milioni di italiani. La scelta di Fiat di comunicare la Panda con Rovazzi ha già portato concreti risultati anche sul fronte delle vendite.

“Grazie a Rovazzi abbiamo ringiovanito il brand, riposizionandolo su un target 25-35. I numeri nelle concessionarie non mentono. Infatti il 35% degli acquirenti è under 35 anni, mentre prima era solo il 20%”.

Per le prossime novità in casa Fiat bisognerà aspettare il 1 giugno quando Sergio Marchionne svelerà le nuove strategie per i brand. Nel frattempo ad aprile Fiat 500 Collezione tornerà on air in tv con una nuova campagna firmata da Leo Burnett, mentre la comunicazione creativa di Spider 124 si concentrerà sul web.

Nasce Wst-Show,Fiera del Turismo Sportivo e Accessibile

Un progetto tailor made su tutta la risonanza virtuosa che l’universo sportivo genera per ogni individuo quando decide di soggiornare lontano da casa senza interrompere la pratica dello sport preferito: questo il postulato di Wst Show – World Sport Tourism Show– la 1/a Fiera del Turismo Sportivo ed Accessibile in calendario da giovedi’ 27 a domenica 30 settembre a Malpensa Fiere con il preciso intento di avviare un approccio a elevatissima potenzialita’ su un settore primario del nostro vivere nel Terzo Millennio. T.w.I.S (Tourism with Integrated System) di Latina e Stevents di Milano, enti organizzatori di Wst Show, dopo un attento studio dei trend internazionali, hanno sintetizzato i riflessi forti e immediati che una rassegna dedicata alla pratica agonistica extra residenza produce: al potenziamento della ricettivita’ con strutture turistiche a tema si affianca la costruzione e ristrutturazione di impianti e aree protette per tutte le discipline. E al settore real estate si accompagnano una cura attenta della salute con lo sviluppo di centri medici e di preparazione, il coinvolgimento dell’ambito horeca con ristoranti e aziende alimentari d’eccellenza che si orientano sul benessere con menù funzionali all’efficienza fisica.

Un tessuto solido per le esigenze più svariate su cui si modella l’offerta dei produttori di articoli sportivi, altra area facile ad allargarsi, e un’emersione razionale di societa’ che attraverso l’organizzazione di manifestazioni di qualita’ spingono in alto l’asticciola del Pil specifico ad alto potenziale per la creazione di posti di lavoro durevoli. In un crocevia internazionale come Malpensa Fiere, dislocato su un’area espositiva di 33mila metri quadrati, l’intreccio positivo di questi concetti sarà declinato all’inclusione dei diversamente abili perche’ sport significa patrimonio accessibile di tutti e valenza umana imprescindibile prima che volano economico condiviso in infiniti rivoli di sviluppo. Wst Show, pronta a svelare a breve la sua struttura e l’ampio carnet di eventi, condivide con il sostegno della Regione Lombardia e della Camera di Commercio di Varese e la Sport Commission questa impronta indelebile che ne fa un appuntamento cardine della Settimana Europea dello Sport 2018 con un significativo richiamo istituzionale. Un’impronta che ha già fatto breccia nel Master ‘Comunicare lo Sport’ dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, diretto dal professor Piermarco Aroldi, in cui Wst-Show è diventata un ecccelente tema di studio per formare giovani talenti capaci di emergere nel settore.