Fcp-Assotv: Matteo Cardani nuovo presidente. Giuliano Cipriani entra nel consiglio

L’assemblea Fcp-Assotv si è riunita ieri, presieduta dal presidente Fcp Massimo Martellini, per nominare il nuovo presidente dell’associazione che raggruppa le maggiori concessionarie televisive.

È stato eletto per acclamazione Matteo Cardani, general manager marketing di Publitalia ’80. Eletto consigliere Giuliano Cipriani, direttore generale di Discovery Media. Entrambi entrano a fare parte del Consiglio Federale Fcp.

Il presidente Martellini ha augurato loro buon lavoro e ringraziato Luigi Colombo, presidente Fcp-Assotv uscente, per l’eccezionale lavoro svolto.

L’assemblea è stata l’occasione per fare il punto sull’indagine promossa da Egta in occasione del ‘World Television Day 2017’, una survey internazionale sul mezzo televisivo.

Egta è l’associazione, con sede a Bruxelles, che rappresenta gli interessi delle concessionarie televisive e radiofoniche nel mondo e a cui Fcp-Assotv è associata dal 2017.

L’indagine è stata affidata all’istituto canadese Riwi, ha coinvolto cinquanta nazioni suddivise fra Europa, Africa, Nord e Sud America, Asia, Pacifico e Medio Oriente, tra cui l’Italia.

Agli oltre cinquantamila rispondenti sono state poste sette domande chiuse, con l’obiettivo di indagare, in un’epoca di multiscreen e multimedialità, il ruolo che attualmente gioca la televisione rispetto agli altri mezzi, soprattutto quelli digitali, in tema di affidabilità dei contenuti, editoriali e pubblicitari, di esperienza di visione, di affezione, di emozione, di socialità, fino ad arrivare alla credibilità della pubblicità trasmessa.

Ciò che l’indagine in particolare rileva è l’importanza che, rispetto agli altri mezzi, la televisione conserva in Italia se paragonata al resto d’Europa e del mondo, sotto vari punti di vista.

A cominciare dall’esperienza di visione, che vede preferito il mezzo televisivo (51% dei rispondenti italiani vs il 45% dell’Europa e il 40% del resto del mondo).

Un ruolo di primo piano lo gioca anche nel ‘word of mouth’: allo spettatore piace parlare dei programmi (primo mezzo col 20%) e soprattutto degli spot visti in televisione (primo mezzo col 23%), dove trova la pubblicità in cui maggiormente riporre fiducia e conseguente orientamento per gli acquisti.

Una fiducia che viene confermata dalla domanda su quali forme di video lo spettatore ritenga di avere più probabilità di trovare contenuti affidabili in termini di argomento, narrazione, stile e contenuto (primo mezzo col 33%).

In sintesi, la televisione in Italia mantiene un ruolo preminente anche a fronte di un panorama media negli ultimi anni profondamente mutato e tutt’ora in evoluzione.

IGPDecaux cresce con M5 di Milano e aeroporto Cristoforo Colombo di Genova

IGPDecaux ha acquisito due importanti contratti per l’installazione e la gestione delle soluzioni pubblicitarie, uno per la Linea Lilla M5 della Metropolitana di Milano e l’altro per l’Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova.

Il contratto della linea M5 è stato acquisito a seguito di una procedura indetta da Metro 5 S.p.A e avrà una durata di 8 anni, coinvolgendo 14 stazioni.

Entro i prossimi mesi IGPDecaux allestirà le stazioni oggetto del contratto della Linea 5 con circa 200 impianti di grande formato (300×140) e 25 impianti digitali 70”, integrando la propria offerta commerciale con le altre tre linee (M1, M2, M3), che ha già in concessione e offrendo così ai propri clienti la possibilità di coprire l’intera rete della Metropolitana milanese.

IGPDecaux potrà inoltre personalizzare le stazioni con soluzioni di station domination.

Inaugurata nel 2013, lo scorso anno la Linea Lilla ha registrato oltre 38 milioni di passeggeri ed il suo pubblico è di particolare interesse per i brand perché è caratterizzato da un livello di istruzione medio-alto con una concentrazione di imprenditori e liberi professionisti amanti delle nuove tecnologie e dello shopping.

Il secondo contratto assegna a IGPDecaux la gestione esclusiva delle attività pubblicitarie all’interno dell’aeroporto di Genova fino al 2023.

Qui IGPDecaux ha avviato un profondo restyling degli impianti pubblicitari con prodotti retroilluminati e lo sviluppo di un network di schermi digitali di nuova generazione.

Con questa concessione, che si aggiunge a quelle di Milano Malpensa, Milano Linate, Torino Caselle e del Caravaggio di Orio al Serio (Bergamo) IGPDecaux è ora in grado di garantire ai propri clienti la copertura totale degli aeroporti dell’area più produttiva d’Italia, il Nord Ovest.

L’Aeroporto di Genova è lo scalo di riferimento della Liguria e del Basso Piemonte e può contare su un bacino di utenza di oltre 1,6 milioni di residenti.

Volkswagen affida a stv DDB anche la gestione dei canali social

Il brand Volkswagen consolida la pluriennale partnership con il Gruppo DDB Italia, a cui – a partire dal 2018 – affida anche la propria presenza sui social. In questo modo stv DDB diventa il principale partner creativo del brand su tutti i canali di comunicazione.

L’incarico prevede la gestione di Facebook, Twitter, Instagram, YouTube ma anche la progettazione di eventi e la loro copertura live e in generale la creazione di tutti contenuti necessari a mantenere sempre attiva la conversazione con gli utenti.

Ma soprattutto, alla base della decisione di Volkswagen, c’è l’intento di affidare all’agenzia lo sviluppo di strategie creative che, a prescindere dal mezzo, seguano un approccio integrato capace di valorizzare il brand in tutti suoi touch point, consentendogli di ottimizzare gli sforzi e amplificare ogni operazione di comunicazione.

 

Discovery: audience multischermo da record per Pyeongchang 2018

Con la chiusura dei Giochi olimpici invernali 2018, Discovery ha mantenuto la promessa di coinvolgere più persone, su più schermi in tutta Europa.

Gli spettatori hanno accolto con numeri da record l’innovativa produzione di Discovery dei Giochi Olimpici, che ha offerto una copertura immersiva, con ogni minuto live sulle piattaforme digitali e i migliori esperti ad analizzare l’azione nello studio a realtà aumentata al suo debutto alle Olimpiadi, ‘Eurosport Cube’: Discovery ed Eurosport si sono aggiudicate audience da primato su tutte le piattaforme.

Circa il 58% (Audience Tv di età +3 o +4 in funzione dei dati ufficiali di ogni mercato) della popolazione ha guardato i Giochi olimpici sulla Tv free-to-air e sulla pay Tv nei dieci principali mercati di Discovery di tutta Europa, sui suoi canali e su quelli dei broadcaster partner, con un record di oltre il 90% di share televisivo in Svezia e Norvegia.

Altro primato è rappresentato dai 76 milioni di utenti che hanno fruito dei Giochi online, sui social e attraverso l’app Eurosport integrata, che offre contenuti gratuiti e il servizio di streaming sportivo premium Eurosport Player.

David Zaslav, ceo di Discovery Communications, ha affermato: “Discovery è orgogliosa della risposta dei consumatori alla copertura di Eurosport dei Giochi olimpici, realizzata grazie alla produzione innovativa, alla tecnologia più moderna e alle storie locali in 48 paesi e 22 lingue. Gran parte di ciò che abbiamo deciso di fare a Pyeongchang non era mai stato fatto prima: abbiamo offerto ogni minuto dell’azione nei primi Giochi digitali in tutta Europa”.

Per la prima volta, Discovery è stata in grado di definire un quadro completo della platea dei Giochi olimpici invernali in tutta Europa, aggregando i dati provenienti da tutte le piattaforme attraverso una nuova metodologia di misurazione sostenuta dal Comitato Olimpico Internazionale: le tre metriche utilizzate acquisiscono complessivamente i dati Total Video, il nuovo concetto di tv, dai servizi free-to-air, pay tv, online e social per le piattaforme dell’azienda e per quelle dei suoi partner.

Sono stati conteggiati 4,5 miliardi di visualizzazioni video; 1,7 miliardi di ore di video; 386 milioni di utenti: numero complessivo di persone che hanno visto i Giochi; 8,1 milioni di engagement: interazioni su tutti i media digitali e social di Discovery, che comprendono il numero di like, condivisioni e commenti su tutte le piattaforme digitali e social.

Alessandro Araimo, executive vice president general manager Discovery Italia, ha dichiarato: “I Giochi Olimpici Invernali Pyeongchang 2018 hanno rappresentato un grande successo anche per Eurosport Italia. Dalla copertura editoriale al coinvolgimento di tanti talent competenti e appassionati, dall’incremento di audience dei canali in cui siamo stati presenti con una copertura totale all’incredibile interesse generato sulle piattaforme digital e social, con i nostri video dei trionfi di Goggia e Moioli tra i più visti nel mondo: gli appassionati hanno davvero vissuto un’esperienza unica, amplificata dagli ottimi risultati della spedizione azzurra. Inoltre, grazie alla media partnership con il Coni, abbiamo potuto mostrare l’eccellenza di Casa Italia e fatto vivere l’atmosfera unica di Italia Team e dei suoi protagonisti”.

Discovery e il suo brand leader di contenuti sportivi Eurosport hanno offerto un’esperienza di visualizzazione personalizzata e più avvincente sulle piattaforme digitali attraverso l’app Eurosport integrata, Eurosport.com e Eurosport Player.

I contenuti digital-first hanno raggiunto una platea di 76 milioni di utenti, coinvolgendo un pubblico nuovo e più giovane attraverso l’app Eurosport integrata di Discovery, Eurosport.com, Eurosport Player e le piattaforme social media possedute e gestite da Discovery.

15 milioni di persone hanno utilizzato l’app Eurosport integrata ed Eurosport.com durante i Giochi.

Eurosport Player ha registrato il miglior mese di sempre a febbraio, con visualizzazioni video giornaliere aumentate del 166% rispetto a gennaio 2018 e un numero medio di spettatori unici giornalieri aumentato del 147% rispetto a febbraio 2017.

Registrati in tutti gli studi, nelle zone miste e in uno studio digitale mobile, fino a 1.000 brevi video social-first pubblicati ogni giorno che hanno dato vita ai Giochi su Facebook, Instagram, Snapchat e Twitter.

Eurosport ha inoltre collaborato con 20 digital influencer con 21 milioni di follower per trasmettere un punto di vista mobile-first sui Giochi diretto al pubblico dei più giovani.

FlixBus ‘unisce’ e lo racconta nella nuova adv firmata PicNic

Dopo una prima campagna tv con focus sul prodotto lanciata a marzo 2017, FlixBus torna on air con una nuova comunicazione firmata dall’agenzia PicNic con produzione di Gothacom.

On air da domenica in tv, i nuovi spot si focalizzano sul principale vantaggio offerto ai suoi utenti dall’operatore dei viaggi in autobus leader in Europa: la possibilità di ricongiungersi con amici e parenti, grazie a una rete capillare che collega oltre 200 città italiane, e a prezzi per tutte le tasche.

Con la nuova campagna, FlixBus desidera ribadire il proprio obiettivo di continuare a creare mobilità, mettendo il proprio servizio a disposizione di chi desidera spostarsi con facilità in Italia e in Europa, a impatto zero, senza rinunciare al comfort.

La campagna è stata articolata in due diversi soggetti per intercettare i principali target di FlixBus: i giovani under 30 e gli adulti over 50.

Il progetto è firmato dal creative director Niccolò Brioschi, socio fondatore di PicNic, dall’executive director Elia Castangia, dalla copywriter Annalisa La Camera e dall’art director Camilla Zappa. Project account: Giulia Valente. Short video production: Publitalia ‘80.

Mostachos firma brand identity e comunicazione di Re Gnocco

Ciemme Alimentari, azienda con sede in Puglia specializzata nella produzione di gnocchi di patate, ha affidato a Mostachos – Communication Strategy for Food, il compito di sviluppare naming, brand, packaging e il concept di comunicazione di Re Gnocco, uno gnocco tradizionale dal sapore intenso offerta nella versione classica e aromatizzata per delle ricette davvero speciali.

Nasce cosi Re Gnocco, un simpatico personaggio con la faccia tondeggiante, come una patata e la sua barba fatta di gnocchi che fa da finestra sul prodotto. Il pack è fresco e vivace ma allo stesso tempo grazie ai colori caldi e le texture create esprime al meglio il suo alto valore sul mercato.

Ma Re Gnocco non è un semplice brand, attorno a esso è stata sviluppata una solida strategia di comunicazione per il lancio del prodotto al consumatore finale progettata per rendere il consumatore il vero protagonista.

Il claim della campagna di lancio è stato infatti ‘Diventa il Re della tua cucina con Re Gnocco’. In questo modo si instaura nel consumatore finale la percezione di poter realizzare anche a casa propria tante nuove ricette gourmet, termine e tendenza che tanto ha preso piede negli ultimi anni.

Oath punta sul mobile e lancia quattro nuovi formati adv

Oath, società del gruppo Verizon che opera in ambito media e tecnologico, in concomitanza con l’apertura del Mobile World Congress di Barcellona, presenta a livello internazionale la nuova suite di formati pubblicitari dedicata al mondo mobile: ads in realtà aumentata, native full-screen e annunci social interattivi.

I nuovi formati sono l’esito della ricerca e dell’esperienza in ambito advertising di un innovation council che Oath ha appositamente costituito mettendo insieme talenti provenienti dai team sales, operation e engineering con il preciso obiettivo di definire il futuro del mobile advertising per offrire un’esperienza esclusiva agli utenti e garantire migliori risultati agli inserzionisti. Mobile e video sono al centro della strategia della società.

Quattro le categorie dei nuovi formati: Realtà Aumentata, Native, Utility e Social.

Realtà Aumentata. Il nuovo formato basato su realtà aumentata per dispostivi mobili, progettato dal team RYOT e distribuito attraverso Yahoo Gemini, consente ai consumatori di accedere con un click ad annunci che offrono un’esperienza immersiva dei contenuti distribuiti su alcune delle property di Oath come Yahoo Mail. Brand come The Home Depot e Pottery Barn stanno già lavorando con Oath per testare questo nuovo formato che consente ai brand di consolidare in maniera impattante il loro digital storytelling. Anche il gigante dell’arredamento Williams-Sonoma, Inc., che recentemente ha completato l’acquisizione di Outward, startup di realtà aumentata e imaging 3D, ha dimostrato di comprendere il valore di questo tipo di esperienze sviluppate per i device mobili e si sono dimostrati pronti a collaborare con Oath per l’implementazione di questo formato che permette alle creatività di andare oltre i confini tradizionali.

Native. Un nuovo formato pubblicitario mobile, disponibile tramite Yahoo Gemini, che fornisce ai marketer un modo per raggiungere i consumatori con creatività coinvolgenti. Questo grazie a soluzioni pubblicitarie a tutto schermo. Il formato sarà disponibile all’interno di tutte le app mobile di Oath, tra cui Yahoo Finance, Yahoo Sports, Yahoo Weather, HuffPost e altre. Il test del nuovo formato è realizzato in collaborazione con Intuit.

Utility. Questo formato fornisce un servizio immediato agli utenti, consentendo infatti di salvare coupon e offerte sul wallet all’interno del proprio dispositivo. Quando viene visualizzato l’advertising, gli utenti possono toccare lo schermo per interagire con l’adv e salvare eventuali offerte speciali. Una volta che il coupon sarà salvato sul dispositivo dell’utente, il brand potrà inviare alert relativi all’offerta tramite notifiche sulla schermata di blocco del dispositivo mobile.

Social: Questo annuncio interattivo estende la voce dei brand oltre il classico news feed social, associando in tempo reale immagini, video e hashtag ai contenuti premium e a nuove audience attraverso le property Oath.

I formati sono pronti per essere testati in 6 mercati internazionali: Canada, Uk, Francia, Germania, Italia e Spagna ma attualmente negli ultimi quattro si sta testando solo il formato AR.

“Oath punta alla realizzazione di un portfolio di esperienze pubblicitarie che aprano nuovi orizzonti alla creatività: siamo infatti convinti che i marketer abbiano sempre più bisogno di strumenti per creare una connessione emotiva con i consumatori, una filosofia che noi da tempo ormai riassumiamo con la nostra mission: ‘build brand love’ – afferma Christina Lundari, general manager di Oath in Italia -. Il 2018 sarà un anno importante per Oath, il nostro focus è sull’innovazione e sul costruire il futuro del mobile advertising, per questo motivo collaboriamo con alcuni dei principali player a livello mondiale per testare i nuovi formati. Il nostro impegno è volto a offrire non solo un’esperienza unica ai consumatori, ma anche risultati solidi per gli inserzionisti”.

 

Alitalia lancia il nuovo portale Discover Italy con Touring Club e Gambero Rosso

Alitalia ha presentato ieri Discover Italy (discoveritaly.alitalia.com), nuovo portale di promozione del turismo in Italia realizzato in collaborazione con Touring Club Italiano e Gambero Rosso.

La piattaforma digitale, multilingue e multicanale, contiene informazioni, consigli, guide ed esperienze di viaggio e offre un’attenta e ampia selezione di destinazioni del nostro Paese.

I diversi itinerari tematici con cui viene narrata ogni località spaziano dall’enogastronomia, all’architettura; dal cinema, alle feste popolari; dal lifestyle, allo sport.

Il tutto declinato in modo originale ed emozionale, con un taglio contemporaneo e proposte personalizzate per diverse tipologie di viaggiatori. Editoriali, ricette, suggerimenti sulle migliori esperienze da vivere, tutorial, foto, video, test e altri contenuti interattivi: sono questi gli strumenti con cui vengono raccontati i territori italiani su Discover Italy, in un’ottica di continuo coinvolgimento emotivo dell’utente.

Un tool di ricerca degli argomenti, inoltre, aiuterà il viaggiatore a farsi ispirare nella scelta della prossima vacanza in Italia. Per ogni destinazione sono poi sempre disponibili le offerte speciali Alitalia per volare dall’estero verso la meta turistica consultata.

La piattaforma editoriale Discover Italy è stata realizzata da Shado, la media company di H-Farm, punto di riferimento per l’innovazione e realtà in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione e l’educazione dei giovani e delle aziende italiane in un’ottica digitale.

“Con ‘Discover Italy’ avviamo il processo di trasformazione del nostro sito in una nuova piattaforma digitale con contenuti dedicati e personalizzati. L’obiettivo è quello di attirare sui nostri voli più turisti, soprattutto dall’estero, e promuovere in un modo coinvolgente ed emozionale le destinazioni italiane – ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, chief commercial officer and Revenue Management di Alitalia -. Voglio ringraziare gli autorevoli partner di questo progetto, Touring Club Italiano e Gambero Rosso, perché attraverso il loro importante contributo siamo riusciti a confezionare un prodotto innovativo e di grande qualità, che ha infiniti margini di sviluppo. Alitalia ha l’ambizione di essere sempre più la porta di ingresso in Italia per milioni di turisti da tutto il mondo. Un’aspirazione che produrrà importanti e benefici effetti sull’economia di un Paese che ha nel turismo un suo asset fondamentale”.

“Abbiamo lavorato a lungo per essere partner di questo accordo che abbiamo condiviso – ha aggiunto Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – consapevoli che sia fondamentale promuovere con autorevolezza le eccellenze del nostro Paese. L’Italia è uno dei Paesi in Europa più ricchi di biodiversità, di distintività territoriale, di qualità di beni gastronomici, di attrattività paesaggistica, di patrimonio culturale. È un Paese unico al mondo e merita di essere conosciuto, promosso e valorizzato. La preziosa collaborazione con partner che sono autorevoli attori del sistema Italia ci assicura il raggiungimento del nostro obiettivo”.

“Gli ultimi dati del settore turistico – ha concluso Paolo Cuccia, presidente di Gambero Rosso – confermano l’attenzione e l’interesse crescente per l’enogastronomia made in Italy e come questa sia diventata una spinta motivazionale per l’incoming nel nostro Paese, rivestendo la stessa importanza della storia, della cultura e dei beni archeologici che ogni anno richiamano milioni di turisti. L’Italia è incomparabile per la straordinaria presenza di eccellenze legate ai territori, unici nei loro paesaggi e nella loro biodiversità. Gambero Rosso, che si conferma soggetto di riferimento del settore, è orgoglioso di far parte di questo progetto insieme ai partner Alitalia e Touring Club Italiano”.

A TwentyTwenty la strategia social media di René Furterer (Pierre Fabre Italia)

TwentyTwenty, agenzia parte del Gruppo Noesis, rinnova per il 2018 la partnership con Pierre Fabre Italia iniziata a gennaio 2017 per la strategia social media, inserendo nel portfolio anche la gestione del brand René Furterer, che si affianca ai già assegnati Eau Thermale Avène, Klorane e Galénic per il mercato italiano.

Se l’anno trascorso ha delineato la svolta per il gruppo rispetto alla presenza online e in particolare sui social media, il 2018 segnerà ancora più il passo verso un utilizzo strategico dei canali, non solo per creare dei contenuti di valore per le community create, ma anche per favorire il drive to store e il racconto dei brand con un tono di voce vicino alle esigenze dei target, molto differenti per ciascuna delle marche in portfolio.

“Abbiamo lavorato in forte sinergia con TwentyTwenty, e questo ottimo lavoro di squadra ha portato alla conferma del rapporto di collaborazione e verso l’allargamento dell’incarico includendo un brand come René Furterer, che rappresenta un marchio selettivo nell’ambito del trattamento capillare. Desideriamo per il 2018 che anche questo marchio possa sfruttare al meglio le dinamiche social media, per incrementare l’awareness presso il target di riferimento”, afferma Silvia Carletti, direttore Digital e Comunicazione di Pierre Fabre Italia.

“È motivo di orgoglio per noi vedere rinnovata la fiducia da parte di un grande gruppo come Pierre Fabre Italia con un incarico che non solo prosegue, ma che si amplia includendo anche un marchio premium come René Furterer. Abbiamo dimostrato che lavorare sia sul fronte dei contenuti creativi, impattanti e rilevanti, sia sulla gestione puntuale del community management, che è sempre più personalizzato e di valore al pari di una consulenza professionale, è una strategia premiante sia in termine di loyalty sia per il posizionamento delle marche nel vissuto dei consumatori attuali e potenziali – afferma Stefano Ardito, managing director di TwentyTwenty -. Continueremo ad analizzare anche il buzz online su tutte le marche (incluse A-Derma e Ducray), recependo insight e prendendo delle scelte strategiche che, facendo leva su quanto emerge dalle conversazioni, siano determinanti per una maggiore concentrazione sui temi rilevanti per le persone”, conclude Ardito.

 

Bebit firma il nuovo web site di Arbre Magique

Bebit, la digital creative company di Libera Brand Building, ha ideato il nuovo sito di Arbre Magique al fine di dare maggiore rilevanza alla gamma dei prodotti.

“Da tempo collaboriamo con Tavola – dichiara Roberto Botto, ceo & founder di Bebit -: è un rapporto di reciproca soddisfazione che ci vede attivi anche su altri brand tra i quali Orphea. In questo caso ci siamo occupati di un love brand quale Arbre Magique. Proprio partendo dalla forza iconica dell’albero, abbiamo ripensato il sito per rendere Arbre Magique un vero e proprio family brand”.

Il nuovo sito, che sarà presto online, avrà un web design creato in ottica UX al fine di ottimizzarne la navigabilità. Il look&feel è semplice: un percorso intuitivo, finalizzato alla descrizione fotografica e testuale dei singoli prodotti, specialmente di quelli nei nuovi formati. A livello concettuale, il claim Happy Drive esprime perfettamente la sensazione di benessere e rilassatezza che un buon profumo dona ai viaggi in auto: brevi o lunghi che siano.

 

A HUB09 la comunicazione digitale di Thyssenkrupp Encasa

A seguito di una consultazione tra più agenzie, Hub09 si è aggiudicata la gara per la gestione della comunicazione digitale 2018 di Thyssenkrupp Encasa, tra i leader nel mercato dell’accessibilità grazie alla produzione di montascale dotati di tecnologia all’avanguardia.

Spiega Diego Braghin, direttore creativo di Hub09: “Il concept creativo scelto utilizza la metafora del viaggio in prima classe per esprimere la premiumness e il posizionamento leader di Thyssenkrupp Encasa. Il trattamento grafico, molto attuale e distintivo, unirà illustrazione e astrattismo geometrico nella creazione di un universo colorato e positivo che segna un approccio di rottura nel mercato di riferimento”.

Sono previste cinque wave di campagna nell’arco dell’anno, con declinazione sui principali formati di Google Display ads e display adv, email marketing per la generazione di lead e landing page di atterraggio, dove l’utente potrà trovare le principali informazioni sul prodotto.

Direzione creativa: Diego Braghin. Art director: Elia Pittavino. Direzione clienti: Maurizio Cisi. Client manager: Giovanna Astrua.

 

Nasce Burson Cohn & Wolfe, colosso delle PR. Alla guida il ceo Donna Imperato

Wpp ha annunciato ieri la fusione tra Burson-Marsteller e Cohn & Wolfe, da cui nascerà Burson Cohn & Wolfe (BCW), una delle più grandi agenzie di comunicazione globali a servizio completo con oltre 4.000 dipendenti in 42 Paesi.

La nuova agenzia sarà guidata dall’amministratore delegato Donna Imperato, attualmente ceo di Cohn & Wolfe.

Don Baer, presidente e ceo di Burson-Marsteller Worldwide, diventerà presidente e si occuperà di fornire consulenza di alto livello ai clienti del gruppo.

Burson Cohn & Wolfe combina l’esperienza di Cohn & Wolfe nello sviluppo di contenuti creativi digitally-driven e in comunicazione integrata – nei settori consumer, healthcare e technology – con la forza di Burson-Marsteller in public affair, corporate e crisis management, tecnologia e ricerca.

“La decisione di fondere le due agenzie è guidata dalla forza e dalla competenza, dalla capacità di fornire soluzioni integrate in più settori e dall’abilità combinata in grado di competere con le più grandi agenzie di comunicazione del mondo”, ha dichiarato Sir Martin Sorrell, ceo di Wpp.

“Abbiamo una grande opportunità e la squadra giusta per portare questa nuova agenzia a livelli ancora più alti di successo. Dopo anni di forte leadership e risultati eccellenti in Cohn & Wolfe, so che Donna Imperato garantirà il successo del business combinato. Vorrei anche ringraziare Don per il suo contributo come ceo di Burson-Marsteller negli ultimi sei anni. So che continuerà la sua dedizione al servizio dei clienti e ora sarà in grado di concentrarsi interamente sulla consulenza di alto livello per i clienti come presidente”.

Donna Imperato ha commentato: “Il lancio di Burson Cohn & Wolfe crea una nuova entità nel mondo della comunicazione che offrirà ai nostri clienti soluzioni digitali integrate e senza precedenti con una forte base sugli earned media. Siamo carichi di energia per la nuova offerta che porteremo sia ai nostri clienti sia ai nostri dipendenti”.

Per garantire una perfetta integrazione post-fusione, Imperato ha costituito un gruppo esecutivo composto da selezionati senior leader di entrambe le agenzie.

Il gruppo esecutivo si concentrerà sui modi migliori per unire il business delle due agenzie, garantendo continuità ed eccellenza nel servizio rivolto ai clienti.

Burson Marsteller, fondata nel 1953, è guidata in Italia dal ceo Fabio Caporizzi. Cohn & Wolfe, con oltre 45 anni di storia, nel nostro Paese è guidata dall’amministratore delegato Elena Silva.

Mondadori punta sull’iDD. Mediamond: raccolta del sistema design a +10% nel 2017

di Valeria Zonca


iDD Innovation Design District è il progetto nato lo scorso anno per valorizzare l’area compresa tra Porta Nuova e Porta Volta, una zona di Milano che, grazie agli interventi di riqualificazione avvenuti in questi ultimi anni, è di fatto simbolo di una città nuova proiettata verso il futuro.

Ieri a Milano al cinema Anteo, che sarà tra i protagonisti delle attività 2018, Mediamond e Gruppo Mondadori hanno presentato il palinsesto di eventi e i protagonisti che lo supporteranno.

“Un progetto voluto per avvicinare i nostri contenuti e riempire di contenuti questo distretto – ha introdotto Carlo Mandelli, direttore generale periodici Italia del Gruppo Mondadori -. Il rapporto di Mondadori con il design è di lunga data e la nostra quota di mercato è eccellente grazie a CasaBella, brand storico che compie 90 anni, Interni, che nel 1990 ha creato il Fuori salone, CasaFacile, il brand più pop e mass market, Icon Design, nato nel 2015 come vetrina sull’innovazione, e il social network Design d’Autore che conta su una fan base di 4 milioni di individui che ha una vocazione internazionale. Tutti i nostri brand organizzeranno degli eventi durante la Design Week”.

“Uno spazio di sperimentazione per creare dibattito attraverso eventi, talks, esperienze sul territorio per far dialogare tre soggetti: i cittadini, di Milano e non solo, le imprese e l’amministrazione – ha proseguito Davide Mondo, ad di Mediamond -. Il tema del 2018 sarà ‘Common Future’, ovvero dare spazio all’innovazione per consegnare alle generazioni future una Milano e un’Italia cambiata. Designer, architetti, artisti, scienziati, chef, giornalisti e opinion maker si confronteranno sul tema andando a riempire il calendario di eventi che si susseguiranno durante l’anno. La nostra capacità di racconto ci porta a essere dei media che incidono: Mediamond è offline e online attraverso i brand di Mondadori e Mediaset, un sistema integrato in grado di sviluppare contatti con oltre 16 milioni di persone. Alla prossima Design Week saranno presentati l’app e il sito mobile che saranno un costante supporto per tutto ciò che ruota attorno al distretto, una porta di accesso a live streaming di eventi per individuare, approfondire e accreditarsi alle attività in programma durante l’anno ma anche per vivere in tempo reale tutto ciò che avviene sul territorio, dagli eventi alle prime cinematografiche, dagli incontri con gli influencer alla possibilità di partecipare a cene stellate”.

Il primo appuntamento del 2018, appunto la Design Week di aprile, sarà un palcoscenico perfetto per comunicare il distretto a livello internazionale.

Il Gruppo Mondadori, a supporto dell’iniziativa, coinvolgerà tre dei suoi magazine del settore: Icon Design, diretto da Michele Lupi, attraverso 35 Icon Design Talks nella sede di Microsoft metterà in relazione il pubblico con i protagonisti dell’architettura e del design.

CasaFacile, diretta da Giusy Silighini, guiderà i visitatori del distretto attraverso il percorso multisensoriale ‘5 Sensi + 1’ , alla scoperta della (eco)compatibilità tra natura e tecnologia, con l’immaginazione che diventa il sesto senso.

Interni, diretto da Gilda Bojardi, sarà ancora una volta protagonista del Fuori Salone. Inoltre Interni Panorama renderà omaggio al 1968 con una mostra-evento, accompagnata da una rassegna cinematografica, che si terrà al Palazzo del Cinema Anteo dal 16 aprile al 16 giugno 2018.

Per la comunicazione del progetto iDD è stata scelta Chapeaux! agenzia e boutique pubblicitaria indipendente milanese che ha ideato e realizzato la brand identity, la campagna stampa, la progettazione e lo sviluppo dell’app e del mobile site oltre al piano editoriale integrato destinato alla comunicazione social.

Oltre ai partner istituzionali Palazzo del Cinema Anteo, Coima, PNSC ed Eataly, iDD sarà sostenuta da una ventina di aziende: Edison, come main partner, sarà il luogo della sperimentazione dove discutere nuovi percorsi di co-progettazione che migliorino la socialità degli spazi pubblici e posizionino Milano al centro del dibattito internazionale sulla sharing economy. Volvo sarà auto motive partner, TgCom24 il media partner.

E ancora: S. Pellegrino, Ideal Standard, Quadro Vehicles, Istituto Marangoni, Microsoft, Scavolini, Bosch, Tescoma, PhotoSì, Twils, Arc Linea, Artemide, Boffi, F.lli Guzzini, Flos, Kartell, Leucos, Martinelli, Molteni, Zanotta.

“Il sistema Design di Mondadori ha ottenuto nel 2017 +10% di raccolta e per l’anno in corso ci aspettiamo risultati positivi. La strategia è quella di unire alla qualità dei prodotti una esperienza fisica che avvicini il lettore ai brand”, ha concluso Mondo.

Ne sono esempio l’esperienza fatta con Panorama d’Italia, l’evento itinerante che partirà ad aprile, o brand trasversali come nel caso di Giallo Zafferano che nato sul web e traslocato sulla carta approderà prossimamente in tv su una rete generalista Mediaset con un nuovo format.

 

Diva! nella cinquina dei finalisti dei Nastri D’Argento per i documentari

Diva!, il primo film coprodotto da Casta Diva Group (attraverso la controllata CDP S.r.l. ), e D.O. Production di Daniele Orazi per la regia di Francesco Patierno, sale ancora una volta alla ribalta delle cronache. È infatti notizia recente la sua presenza nella cinquina dei finalisti dei Nastri D’Argento per i documentari – categoria Docufilm.

Il film, presentato in anteprima mondiale al Festival del Cinema di Venezia a settembre, è tratto dal libro autobiografico ‘Quanti sono i domani passati’ a cura di Enrico Rotelli edito da Mondadori, e racconta la vita di Valentina Cortese, una delle più grandi attrici italiane. Il regista, Francesco Patierno, ha diretto nel ruolo di Valentina Cortese otto delle migliori attrici del momento: Barbora Bobulova, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, Silvia D’Amico, Isabella Ferrari, Anna Foglietta, Carlotta Natoli, Greta Scarano, oltre che Michele Riondino, nel ruolo di Giorgio Strehler. Nei principali ruoli tecnico-artistici sono stati arruolati pluripremiati professionisti come l’executive producer Carla Mori, la montatrice Maria Fantastica Valmori (Naples ’44), il direttore della fotografia Michele D’Attanasio (David per Veloce come il vento), il costumista Massimo Cantini Parrini (David per Il racconto dei racconti e per Indivisibili), lo scenografo Paki Meduri (Gomorra – La Serie, Suburra), il reparto trucco di Simone Belli. Le musiche, spesso montate a contrasto sulle scene, sono state realizzate dal collettivo The Spectre.Hanno contribuito alla realizzazione di Diva! il coproduttore Daniele Orazi per D.O. Production e i produttori associati Riccardo Di Pasquale per Fenix Entertainment e Pier Paolo Piastra per Viva Productions.

Il film è stato realizzato in collaborazione con Sky Arte e Luce Cinecittà. Cast stellare e una troupe d’eccezione hanno dato vita a un film che fin dal suo esordio si è dimostrato un fiore all’occhiello del cinema italiano e questa nomination lo conferma. Diva! sarà distribuito nelle sale italiane a partire da maggio da Officine Ubu, uno dei distributori maggiormente quslificati nella valorizzazione dei docufilm.

Zelig Tv, palinsesti a 360° per la content factory che racconta la vita con comicità

di Valeria Zonca


“Verrei volentieri, ma ho il frigo nuovo e devo rompere il ghiaccio. Verrei volentieri, ma devo stare a casa, il vitello è tonnato”.

Così recita un ipotetico ‘spettatore ideale’ nei promo di lancio del nuovo canale Zelig Tv, realizzati da Sunny Milano.

L’obiettivo dichiarato è quello di essere un canale semigeneralista, “una tv di contenuto originale che dia spazio alle tante idee maturate nel corso di anni, una tv di proposta e non di rivisitazione del passato, ma anche un centro di ideazione, produzione ed emissione completamente autonomo. Vogliamo che Zelig sia ‘l’idea’”, ha introdotto Roberto Bosatra, ad di Bananas Media Company, editore del nuovo canale insieme a Smemoranda, che ieri sera è salito sul palco del Teatro Vetra a Milano per presentare i palinsesti 2018, il giorno dopo l’accensione avvenuta domenica 25 febbraio sul tasto 243 del digitale terrestre.

Un nuovo sistema di pensare la televisione che coniuga creatività, una comprovata e specifica identità nel modo di far ridere e pensare e una forte competenza tecnica maturata sul campo, padrona dei ritmi, delle regole e dei costi della complessa macchina dello showbiz.

Un canale diverso e unico nel panorama della televisione italiana con molti programmi autoprodotti, che l’1 aprile diventerà anche una web tv.

“Prevediamo che su circa 650 ore all’anno due terzi siano occupate da contenuti autoprodotti – ha proseguito Gianluca Paladini, dg di Bananas MC -. È l’unico canale della piattaforma tv in cui si ride: un’opportunità anche per gli investitori di trovare forme dirompenti e diverse per presentare le loro linee di prodotto”.

La vendita degli spazi pubblicitari è stata affidata alla concessionaria PRS, con un obiettivo di 3 milioni di raccolta per il primo anno.

Per la raccolta sul web è in corso una gara tra due concessionarie.

Giancarlo Bozzo, direttore artistico del canale, ha presentato nel dettaglio i palinsesti dove troveranno spazio, oltre alla comicità pura, motori, tendenze, danza, reality, fiction e informazione, presa in carico da associazioni e realtà cooperative che operano come volontari, ong e non profit nei territori del sociale.

“Pensiamo che questo canale debba occuparsi di tutti gli aspetti della nostra vita con lo sguardo obliquo del comico”, ha commentato Bozzo.

Ad aderire al progetto tanti amici dello storico locale milanese Zelig di viale Monza 140, il teatro della comicità che ora sarà sede della content factory, allestito con 14 telecamere dentro e fuori i camerini: da Katia Follesa a Marco Maccarini, da Davide Paniate a Leonardo Manara, da Ale e Franz a Debora Villa, per citarne alcuni.

Di seguito i palinsesti nel dettaglio.

 

AREA INTRATTENIMENTO

 

ZELIG TIME On air tutti i lunedì alle 21.30

ZELIG TIME, nuova versione dello storico format su cui sono nati i fenomeni della comicità italiana. Con la conduzione di Federico Basso e Davide Paniate, si alterneranno sul palco una trentina di comici, tra volti nuovi e già conosciuti come Daniele Raco, Ale Baldi, Gigi Rock, Andrea Di Marco, Simonetta Guarino, Ippolita Baldini, Vincenzo Albano e Silvio Cavallo. Ad arricchire il format gli esilaranti sketch com che andranno a intervallare i vari monologhisti, quali i “Colloqui di lavoro” de Le Scemette, i brevissimi filmati sul “Come diventare famosi in 40 sec” dei Senso D’Oppio, le improbabili lezioni di italiano dei Boiler (Federico Basso, Gianni Cinelli e Davide Paniate), le improvvisazioni musicali in rima di Elianto e i doppiaggi live di Fabio Celenza.

L’ARTE DI VIVERE On air tutti i giovedì alle 21.30

Arte e comicità sono al centro de L’ARTE DI VIVERE, talk show condotto da Leonardo Manera e dal critico d’arte Carlo Vanoni arricchito dalle incursioni musicali della sassofonista Jessica Cochis. Con un linguaggio informale e senza perdere il gusto per il divertimento, Manera e Vanoni raccontano l’arte in modo innovativo. In ogni puntata è intervistato un noto personaggio italiano e attraverso la sua storia personale si narra anche la storia dell’arte col sorprendente risultato di avvicinarla al nostro quotidiano e di renderla più comprensibile. Tra i primi ospiti, Yuri Chechi, Matteo Caccia, Drusilla Foer, Marco Berry, Davide Oldani e Gino e Michele.

STARS On air tutti i martedì alle 21.30

STARS, incontri ravvicinati con i comici più importanti di Casa Nostra condotti da Giancarlo Bozzo. Un viaggio nella loro vita, professionale e privata, arricchito da contributi video e dalle testimonianze di amici e colleghi. In ogni puntata, si scandaglierà ogni aspetto della vita dell’artista invitato, coi relativi retroscena che spesso daranno vita a sorprese e momenti inattesi. Tra i primi ospiti Raul Cremona, Ale e Franz, Antonio Ornano, Amalgama (Basso, Paniate, Cinelli e Betti), Katia Follesa, Flavio Oreglio, Marco Della Noce, Giobbe Covatta, Gioele Dix e molti altri.

PEOPLEFROM On air a rotazione nel daytime

PEOPLEFROM mantiene aperto il dialogo tra Zelig TV e il suo pubblico. Con il consueto stile ironico che caratterizza tutto l’entertainment del canale, sette inviati speciali da sette diverse città italiane – Ivan Fiore da Palermo, Marco e Chicco da Bari, Vincenzo Comunale da Napoli, Paolo Arcuri da Roma, Daniele Raco da Genova, Elisabetta Gullì da Torino e Giovanna Donini e Vincenzo Albano da Milano – scenderanno in strada per intervistare i cittadini su argomenti dal taglio sociale, come lavoro, immigrazione, salute…

RUOTE In produzione – on air in primavera

RUOTE è un magazine comico dedicato al mondo dei motori in tutti suoi aspetti, dalle auto alle moto, dai ciclomotori alle mietitrebbia. In ogni puntata di 24 minuti, rubriche, interviste in studio e contributi esterni.
A condurre Paolo Casiraghi comico e costruttore fai da te di moto, Corinna Grandi valletta e anche donna al volante e Marco della Noce, collaudatore ed esperto, quale ‘capotecnico della Ferrari’.

FUN COOL MUSIC AWARD In produzione – on air in primavera / estate

FUN COOL MUSIC AWARD, a cura del collettivo Mondo Sommerso e Bananas Media Company, è il festival della canzone divertente, alla ricerca di talenti che sappiano rappresentare attraverso la musica, gli aspetti ludici, edonistici, leggeri, spensierati, ironici e meravigliosi della vita. La giuria composta da Marco Maccarini, Davide Civaschi – Cesareo di Elio e Le Storie Tese, e Giancarlo Bozzo, selezionerà ventiquattro finalisti tra tutti coloro che invieranno il filmato della loro esibizione a partire dalle ore 09:00 del 01 marzo 2018 sulla pagina dedicata http://zelig243.tv/funcool. I semifinalisti e i finalisti avranno la possibilità di esibirsi dal vivo a Zelig cabaret ed essere on air nell’edizione 2018 del FUN COOL MUSIC AWARD.

CIRCA In produzione – on air il 21 marzo

CIRCA, quiz comico in cui l’approssimazione è il motore della comicità e del divertimento. Ogni puntata condotta da Federico Basso vede 4 ’veri’ concorrenti, Davide Paniate, Ale Betti, Gianni Cinelli e Silvio Cavallo, ognuno con il suo carattere ben definito, sfidarsi sugli argomenti più disparati, con una progressione in stile Wikipedia, cliccando cioè ogni volta sulla pagina aperta uno dei link possibili.

LOVE STORIES In produzione – on air in primavera

Dal successo del Laboratorio Sex & the Zelig nasce LOVE STORIES. Un talk comico presentato da Debora Villa che mette sotto torchio i suoi ospiti spingendoli a raccontare ogni segreto del loro rapporto con l’amore e il sesso.

IL CANALE IN MOVIMENTO: HYPEFIT In produzione – on air in primavera

Con HYPEFIT Zelig Tv non è solo divano ma anche fitness! HYPEFIT è il format dedicato all’omonima disciplina che unisce le movenze tipiche dell’Hype – l’Hip hop degli anni 90′ – con i movimenti e i principi del cardiofitness moderno. Protagonista della lezione che alterna ritmi e brani di velocità diverse con esercizi di tonificazione resistenza e allungamento, uno dei guru e inventori di questa nuova disciplina, Carlos Kamizele, affermato attore, ballerino e coreografo del panorama hip hop e african dance.

 

AREA SCOUTING (TALENT)

VERTIGO! In produzione – on air in autunno

Vertigo! è il primo contest tv dedicato a giovani autori, registi e filmakers che “girano” il mondo con il loro smartphone. 6 concorrenti, scelti dalla rete tra tutti quelli che avranno inviato, su una piattaforma creata ad hoc, un contenuto girato rigorosamente in verticale, si sfideranno nello 8 puntate del format. Tre giudici – un regista, uno sceneggiatore e un montatore – affiancati da un ospite del mondo dell’audiovisivo diverso per ogni puntata, giudicheranno i filmati che saranno realizzati dai filmmakers durante tutto il contest. Le votazioni dei giudici potranno essere modificate dai voti della rete.

#140 In produzione – on air in autunno

#140 è il primo talent rivolto ai giovani coreografi ideato dalla danzatrice e coreografa Mirella Rosso. Sei puntate che ci accompagneranno nel mondo della danza moderna e contemporanea.

ACTORS STUDIO In produzione – on air in autunno

Ideato e realizzato da Bananas Media Company in collaborazione con Gianni Canova e l’Università IULM, ACTORS STUDIO promuove un percorso di formazione, prove e esibizioni che metteranno a dura prova le capacità dei candidati. 8 puntate e un solo vero obiettivo: scoprire la next generation del cinema italiano.

MISS BURLESQUE ITALIA In produzione – on air in primavera

Un viaggio esclusivo nel mondo del Burlesque attraverso 6 città italiane: Treviso, Bologna, Napoli, Roma, Milano e Pescara. 24 concorrenti, selezionati tra centinaia di candidati, si sfideranno a colpi di tecnica coreografica, musica, stile e costumi per raggiungere le tre serate finali che si svolgeranno a Milano davanti a una giuria qualificata. Il format condotto da Katia Follesa e Matteo Miglio vanta la collaborazione di Emilio Pappalardo profondo conoscitore del mondo del Burlesque.

 

AREA FICTION

DUE DI PICCHE In produzione – on air in primavera

12 minuti di comicità per gli sketch-com di DUE DI PICCHE. Un bancone di un bar, un barista inevitabile spettatore e dei personaggi che si alternano, a volte prede, a volte predatori, ma in cui la caccia si conclude sempre nello stesso modo: il classico due di picche.

PET COMEDY In produzione – on air in primavera / estate

Jack e Bobi sono i due cani protagonisti di PET COMEDY, la serie di sketch a quattro zampe di satira sociale. In ogni puntata, i due cani di estrazione e razza diversa, un jack russel con una famiglia e un tetto sicuro e un meticcio senza padrone e senza pasto garantito, osservano il mondo e gli umani dal basso ma con la loro prospettiva più alta e distaccata, e spesso con più buon senso e ironia.

SCATOLA NERA In produzione – on air in autunno

SCATOLA NERA, fiction in otto puntate che unisce comedy e drama, per la regia di Elia Castangia. E’ la storia di una compagnia teatrale riunita dal suo capocomico in un grande casale di campagna per la preparazione di una pièce comica da lui scritta e interpretata anni addietro. Ogni puntata, raccontata dal punto di vista di uno dei protagonisti – tra questi Alessandro Betti, Marta Zoboli, Antonio Ornano, Enzo Paci – viaggerà su due binari paralleli, tra la vita vera (in flash-back) e la rappresentazione teatrale (il presente, la prima dello spettacolo).

 

AREA INFORMAZIONE A CURA DI SMEMORANDA

141 e 5 In produzione – on air in primavera

141 e 5 è il format ideato e prodotto in tutto e per tutto dal network di Radioimmaginaria, il primo network gestito e diretto da adolescenti in Europa, in onda ad aprile dal lunedì al venerdì alle 14.15. Da qui anche il titolo del programma che in 30 minuti, presenta diverse rubriche dove i ragazzi esprimono la loro opinione, filmano le loro passioni e raccontano di sé e del mondo. Dalle clip sui vari momenti che scandiscono la tipica giornata di uno studente, come Surfer Guru ovvero il buongiorno ripreso in soggettiva durante il viaggio in skate da casa a scuola alle rubriche dedicate a tematiche importanti per i giovani, quali Cacciabulli che affronta il tema del bullismo, Sessedu che parla di sesso visto e spiegato dal punto di vista degli adolescenti, e Marker Dojo la piccola scuola di programmazione dedicata alla robotica.

SOTTO SOTTO In produzione – on air in primavera

SOTTO SOTTO sarà il programma di approfondimento curato da Diversity e condotto da Francesca Vecchioni, fondatrice e presidente dell’associazione. SOTTO SOTTO nasce per smontare gli stereotipi di ogni tipo, orientamento sessuale, genere, etnia, religione, età, disabilità, per dimostrare che la diversità è una ricchezza. Francesca Vecchioni sarà la nostra guida, il nostro Virgilio, insomma il nostro Alberto Angela, e alternando profondità e leggerezza, racconterà le differenze che fanno la differenza attraverso interviste, storie, esperti, vox populi. Un viaggio per sfatare i luoghi comuni che sotto sotto, spesso, ci condizionano e alterano la nostra percezione del mondo.

EMERGENCY In produzione – on air in primavera

In palinsesto anche finestra aperta sul mondo di Emergency, la ONG fondata da Gino Strada e diretta da Rossella Miccio attiva dal 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite alle vittime di guerre e povertà, che sarà dedicata alla diffusione di una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

 

PRODOTTI D’ACQUISTO

IO MI RACCONTO On air – tutti i venerdì alle 21.30

Incursioni nel cinema con IO MI RACCONTO, serie di interviste esclusive a cura di Andrea Broglia, alle icone del cinema italiano. Un viaggio nella cinematografia italiana di ieri e di oggi, dove maestri come Ermanno Olmi, Giuseppe Tornatore, Mario Monicelli, Pupi Avati, Dario Argento, ma anche attrici attori e sceneggiatori quali Sandra Milo, Monica Bellucci, Valeria Golino, Paola Cortellesi, Pier Francesco Favino, Michele Placido, Diego Abatantuono, Vincenzo Cerami, Furio Scarpelli e tanti altri, raccontano le proprie esperienze artistiche, la propria vita privata, le proprie idee, le proprie emozioni.

GEORGE & MILDRED On air dal 5 marzo, dal lunedì al venerdì alle 20.30

Su Zelig TV sono in arrivo gli indimenticabili coniugi Roper, protagonisti della serie di culto british degli anni ’70 GEORGE & MILDRED. Tra le fiction più amate di tutti i tempi, GEORGE & MILDRED celebra una comicità pungente e ricca di battute taglienti e doppi sensi, costruita su due personaggi ben caratterizzati: Mildred, ambiziosa e dal sarcasmo sottile, e George, al contrario, pigro e indolente. Il telefilm, che ha ispirato alcuni dei comici inglesi più famosi, come Rowan Atkinson (Mr. Bean), sarà trasmesso integralmente con tutti i 38 episodi da 30’ ciascuno.

THE IT CROWD On air dal 5 marzo, dal lunedì al venerdì alle 21.00

Firmata dallo sceneggiatore irlandese Graham Lineham (Father Ted, Black Books, Motherland), sbarca su Zelig TV THE IT CROWD, pluripremiata comedy che racconta con ironia sarcastica e irriverente dell’inettitudine sociale tipicamente attribuita ai nerd. Ambientata negli uffici della Reynholm Industries, una fittizia società di Londra, vede protagonisti due giovani nerd del reparto IT e la loro manager, una giovane ambiziosa ma poco esperta in matteria. Da qui scaturiscono una serie di divertenti gag, surreali e farsesche, sul mondo dell’IT ma anche su quello aziendale.