Adci, 2017 con il segno più. Cresce la partecipazione femminile e dei giovani

19 dicembre 2017

Vicky Gitto

Per l’Art Directors Club Italiano quello che si sta per chiudere rappresenta un anno particolarmente positivo.

Il Club, che da oltre trent’anni riunisce i migliori talenti della creatività del nostro Paese, ha visto crescere del 22% i nuovi associati, del 60% la presenza femminile e addirittura ha registrato un incremento del 500% della partecipazione dei giovani agli eventi organizzati sul territorio. Bene anche i premi, con un +10% di iscrizioni agli Adci Awards.

“È stato un anno straordinario per il nostro Club con risultati senza precedenti. Gli Adci Awards continuano a crescere nonostante l’assenza di una grande holding, a riprova che il nostro riconoscimento rappresenta un’opportunità tanto per le multinazionali del settore, quanto per le realtà indipendenti, nonché un valore tangibile nel panorama della creatività italiana”, ha commentato il presidente Adci Vicky Gitto.

“Un anno – prosegue – che vede la crescita del Club con nuovi associati e l’ingresso di numerose donne, professioniste di valore. Un anno che porta il nostro Club a una dimensione nazionale grazie alla realizzazione di molte attività di formazione destinate al territorio e dedicate ai giovani così come ai professionisti del settore”.

Fra le novità del 2017 va ricordata la prima edizione del Premio Speciale EQUAL che, con il Patrocinio della Camera dei Deputati, vuole sensibilizzare non solo i creativi, ma anche le aziende a sposare, realizzare e promuovere l’immagine di una donna di oggi, coerente con i tempi in cui viviamo, attraverso l’utilizzo di una creatività mai lesiva e che superi definitivamente gli stereotipi di genere.

Le attività del Club, grazie ai Local Ambassador, introdotti e coordinati dall’attuale Consiglio del Club, hanno preso vita anche nelle città di Napoli, Roma, Bologna (e Milano), attraverso iniziative, come la YouTube Academy, Facebook – Driving Creative in the feed, Italianism, Best of Cose Belle e il Grande Venerdì di Enzo, con la pertecipazione di 1000 giovani, creativi, professionisti e soci Adci (rappresentanti delle più importanti agenzie pubblicitarie italiane), all’interno di importanti palcoscenici come l’Accademia di Comunicazione, lo IED Comunicazione, l’Accademia della Moda IUAD e l’Accademia delle Belle Arti.