Recma, Dentsu Aegis Network è ‘top new business performer’ 2017

14 dicembre 2017

Come segnala Campaign, Dentsu Aegis Network è ‘top new business performer’ 2017 secondo l’ultimo report della società di ricerche Recma, che ha calcolato per la holding a cui appartengono le centrali Carat e Vizeum un saldo positivo tra budget acquisiti e persi di 1,5 miliardi di dollari.

Un risultato reso possibile dopo la vittoria dei budget di grandi spender adv tra cui AB Inbev (spesa pubblicitaria di 815 milioni di dollari), P&G Nordics (270 milioni), GM local (238 milioni), Migros (220 milioni) e Volkswagen Shangai (243 milioni) che compensano abbondantemente le perdite dei budget di Opel (-287 milioni) e Lego (-140 milioni).

Nella classifica delle holding che chiudono il 2017 con un bilancio positivo del new business a livello internazionale segue al secondo posto Havas Media (+495 milioni) e al terzo posto GroupM (+405 milioni).

Il peggior gruppo a livello internazionale, che Recma non ha reso noto, ha perso un totale di 1,49 miliardi di budget quest’anno. In termini di new business, senza detrarre le uscite di clienti, MediaCom (GroupM) secondo i calcoli è il centro media maggiormente in evidenza quest’anno, avendo vinto oltre il 15% dei 13 miliardi di budget in movimento nel 2017.

Recma ha analizzato più di 600 movimenti di budget da gennaio al 30 novembre in 55 mercati, movimenti che hanno interessato sia grandi brand internazionali sia inserzionisti locali e regionali, tra cui Unilever, Deutsche Telekom, Opel e L’Oréal.