Digital Magics semplifica la governante per favorire crescita e sviluppo

13 dicembre 2017

Gabriele Ronchini

Alberto Fioravanti nominato Chief Technology Officer, Layla Pavone Chief Innovation Marketing e Communication Officer, Alessandro Malacart Chief Financial Officer, Edmondo Sparano confermato Chief Digital Officer

Digital Magics, il principale business incubator operante in Italia e quotato sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana (simbolo: DM), comunica che il Consiglio di amministrazione, riunitosi ieri sotto la presidenza di Alberto Fioravanti, ha deliberato all’unanimità di distribuire le deleghe tra i consiglieri razionalizzando e semplificando l’organizzazione con l’obiettivo di rafforzare il piano di crescita e sviluppo dell’azienda nonché di valorizzare le competenze dei top manager di cui si avvale.

Il presidente Alberto Fioravanti ricoprirà anche il ruolo di Chief Technology Officer con la responsabilità di indirizzo sui temi relativi alle scelte tecnologiche alla base dell’attività di selezione dei progetti e delle startup.

Ai consiglieri Marco Gay (già vicepresidente esecutivo di Digital Magics) e Gabriele Ronchini (fondatore e già ad per il Portfolio Development) è stata attribuita la carica di amministratore delegato, oltre alla rappresentanza legale della società e a tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Marco Gay

Gay sarà responsabile in particolare delle relazioni istituzionali e dei rapporti con gli investitori, mentre a Ronchini farà capo l’attività di investimento e di sviluppo del portafoglio partecipazioni.

Il consigliere Layla Pavone (già ad per l’Industry Innovation) assume il ruolo di Chief Innovation Marketing and Communication Officer con delega in particolare alla gestione delle attività di Open Innovation, dei programmi di accelerazione e delle attività di marketing e di comunicazione.

Il Consigliere Alessandro Malacart (già ad per Corporate & Finance) assume il ruolo di Chief Financial Officer, con responsabilità che includono la gestione di tutte le operazioni di finanza ordinaria e straordinaria. Infine per la centralità nella strategia della azienda, il consigliere Edmondo Sparano è stato confermato Chief Digital Officer, per contribuire sempre con maggior intensità alla valorizzazione del portfolio e allo sviluppo del deal flow.

“La semplificazione e il rafforzamento della governance con la nomina di Marco Gay ad amministratore delegato, per le sue capacità e la sua energia, e la conferma di Gabriele Ronchini come amministratore delegato e l’identificazione delle nuove funzioni strategiche in capo al top management composto da Alessandro Malacart, Layla Pavone ed Edmondo Sparano, ci assicureranno maggiore concretezza e focalizzazione con l’obiettivo di dare ancora maggiore impulso ai continui piani di espansione dell’azienda, oggi punto di riferimento delle startup e scaleup digitali in Italia”, ha commentato Fioravanti.

Digital Magics conta 64 partecipazioni operative, che cresceranno anche grazie ai nuovi programmi di Accelerazione, di cui il primo dedicato al FinTech recentemente lanciato in partnership con dieci importanti operatori del settore e che ha l’obiettivo di finanziare le sei startup più promettenti. Si conferma per il 2018 la strategia legata all’Open Innovation, che ha visto il 2017 chiudersi con la realizzazione di 15 programmi creati a favore di rilevanti brand italiani e internazionali in sinergia con le migliori startup italiane e al GIOIN (Gasperini Italian Open Innovation Network) che ha consolidato la propria leadership con otto appuntamenti itineranti, che hanno coinvolto oltre mille partecipanti.