Successo per l’esordio milanese di Socialize

12 dicembre 2017

Dopo le edizioni di NY, Parigi e Singapore, l’afterwork internazionale Socialize ha fatto la sua prima apparizione a Milano, il 29 Novembre presso 11 Clubroom di Corso Como.

Questa prima edizione, organizzata in tandem da Digimind e Socialbakers, ha ottenuto ottimi riscontri e ha visto la partecipazione di svariati professionisti provenienti dai principali player sul mercato come Valentino, Ferragamo, Microsoft, General Electric, Wind, Unicredit, Hasbro, Manzoni, Boston Scientific, Axa, Telecom, Sisal, Bolton Group, L’Oréal, Warner, soltanto per citarne alcuni.

“Siamo veramente felici di questa prima edizione e di aver esportato il format Socialize, già popolare in altri paesi, in Italia. I professionisti del settore marketing e digital hanno l’opportunità di costruire il proprio esclusivo network di pari. Un valore di business e crescita professionale difficilmente replicabile attraverso altri formati”, ha dichiarato Patrice Francois, co-founder di Digimind.

Oltre ai momenti di networking, il focus della serata è stato l’approfondimento legato alle esperienze di Carrefour e Lego. Carmen Bramato di Carrefour, ha presentato alcuni driver chiave della presenza digital e social di Carrefour Italia attraverso due case history legate alle attivazioni ‘La Marchetta’ (campagne di influencer marketing in collaborazione con gli youtuber The Jackal), e ‘#OreSpeseBene’ per il lancio dell’e-commerce.

Da questa presentazione, è emersa chiaramente la necessità di superare il modello dei meri analytics proprietari al fine di integrare menzioni e conversazioni provenienti da piattaforme terze. Invece, Giuseppe Brugnone di Lego ha mostrato un modello strategico per mettere i consumatori al centro della propria presenza social.

Questo vero e proprio processo è fatto da tre asset chiave: ascolto degli utenti, analisi dei dati e trasformazione dell’esperienza al fine di ispirare l’utente finale. In questo caso, le indicazioni messe in luce fanno riferimento alla capacità di mettere in campo un sistema di misurazione e fine-tuning dei risultati costante e continuativo per allineare le proprie scelte a bisogni e interessi dei consumatori.

“Due esperienze che raccontano la stessa storia: oggi soltanto i brand in grado di prendere decisioni data-driven possono ottenere un vantaggio competitivo all’interno di uno scenario sempre più complesso. Entrambi i brand (Socialbakers e Digimind) credono e supportano fortemente questo approccio, come mostrato da queste 2 success stories”, aggiunge Damien Landesmann, VP Southern Europe, UK & Nordics di Socialbakers.

Per rivivere i momenti salienti della serata clicca qui.