Awin Italia verso una chiusura 2017 positiva con 46 nuovi clienti

29 novembre 2017

Sheyla Biasini

Awin rinnova la presenza a IAB Forum con il workshop ‘Awin – Affiliate marketing data & themes: Global trends shaping the industry’, che inaugurerà oggi la nuova Glass Room al centro dell’area espositiva.

Per l’occasione voleranno da Londra Kevin Edwards e Robert Davinson del Global Strategy Team Awin, per approfondire con analisi e insight lo status del canale a livello globale, un business che vale oltre 12 miliardi di euro, esplorare i trend del digital marketing, come il Black Friday, e altri temi contenuti all’interno dell’Awin Report, una guida del settore. Sul palco sarà presente anche la country manager per l’Italia di Awin, Sheyla Biasini, alla quale abbiamo chiesto di fare un bilancio sull’andamento della sede nel nostro Paese.

“Per il 2017 prevediamo una chiusura in positivo, confermando il trend di crescita – ha dichiarato la country manager Italia -. I nuovi clienti sono stati ben 46 tra cui brand del calibro di Calzedonia, Just Eat, Maxi Sport, ePrice. Il nostro andamento riflette quello del mercato e-commerce, che rispetto al 2016 è cresciuto di un ulteriore 17% toccando quota 24 milioni di euro. È importante sottolineare, però, anche la penetrazione dell’online sugli acquisti retail: per la prima volta nel 2017, infatti, si è verificato il sorpasso. Avendo una maggioranza di clienti retail nel nostro portfolio ben si comprende come questo non possa che farci piacere. Anche a livello globale è stato un anno incredibile per tutto il network, iniziato con il rebranding e l’annuncio della nostra nuova identità. Senza contare le tante acquisizioni, come quella con ShareASale negli USA, e partnership come nel caso di Commission Factory in Australia, susseguitesi nel corso del 2017 fino alla vera e propria fusione con affilinet, uno dei maggiori competitor nel mercato europeo. Non ci siamo dedicati ‘solo’ alla nostra espansione, ma anche e soprattutto al consolidamento del servizio. Abbiamo investito nell’influencer marketing, stringendo una partnership con la piattaforma Tailify, nell’innovazione tecnologica, creando una nuova piattaforma, e nel sistema di pagamenti ai publisher, diventati più veloci e sicuri. Vogliamo sicuramente proseguire in questa direzione: il futuro dell’affiliazione parla senza dubbio di intelligenza artificiale e machine learning”.