Teads porta a IAB Forum la campagna per il ‘Clean Advertising’

29 novembre 2017

Antonella La Carpia

Viewability, fraud free, brand safety. Con questi tre ingredienti Teads realizzerà la ricetta perfetta per il ‘Clean Advertising’ allo IAB Forum 2017. Pubblicità pulita, sostenibile e trasparente nelle strategie e nelle tecnologie.

Anche quest’anno Teads – ideatrice della pubblicità video outstream e primo video marketplace al mondo secondo la classifica di comScore – si fa promotrice di un messaggio che vuole essere un ulteriore monito ai protagonisti del settore, per motivarli a lavorare solo su KPI di qualità. In occasione dello IAB Forum 2017 sono chiamati ad esprimersi su questi temi cinque ospiti, che vestono i panni di altrettanti attori dello scenario pubblicitario.

Un brand leader del mondo automotive, Salvatore Aranzulla, fondatore di Aranzulla.it, Luca Nicolai, Head of Cadreon Italy, Roberto Dragone, Head of Programmatic & Data di Mediamond, e MixUp, alias Marco Pitrelli, celebre rapper emergente milanese, che questa volta sarà la voce della generazione Y, più comunemente nota come Millennial.

Una line up importante che oggi, alle ore 16.30, caratterizzerà il panel dal titolo ‘Clean Advertising – Strategie di advertising video e display per campagne efficaci nel rispetto degli utenti. Il futuro è già presente’, moderato dal Marketing & Communications director EMEA di Teads, Antonella La Carpia, presso la Sala Blue 1.

“L’approccio alla ‘Clean Advertising’ è, al tempo stesso, nuovo e consolidato. Nuovo nel suo tentativo di sensibilizzare anche l’utenza, insegnandole il valore che la pubblicità riveste nella creazione di contenuti di qualità e nella loro fruizione gratuita; consolidato, nell’impegno di Teads nel perseguire e mantenere standard elevati: un 14% di completed views in più rispetto ai benchmark di mercato, un tasso di ad fraud e di brand risk inferiore all’1%”, ha spiegato Antonella La Carpia.

L’obiettivo è promuovere un ecosistema pubblicitario caratterizzato dall’impegno concreto nella lotta contro i flagelli della industry, negli ultimi tempi macchiata da una mancanza di fiducia e trasparenza, da annunci non visualizzati e preoccupazioni relative alla sicurezza del brand e ad una user experience irrispettosa e scadente.

Temi che verranno anticipati oggi in apertura allo IAB Forum, in sede plenaria, da Dario Caiazzo, MD di Teads Italia, durante la tavola rotonda ‘Digital Advertising Trend’, delle 9.35.