Il numero speciale di Bell’Italia ‘L’Italia del gusto’ da ieri in edicola

21 novembre 2017

È da ieri in edicola L’Italia del gusto, il numero speciale di Bell’Italia, il mensile di Cairo Editore diretto da Emanuela Rosa-Clot, dedicato agli itinerari culturali sulle strade dei sapori, alla scoperta del patrimonio enogastronomico del Bel Paese.

“Il nostro sistema turismo, che oltre a Bell’Italia e alle sue monografie tematiche include anche i mensili Bell’Europa e In viaggio, da 4 anni a questa parte è in continua crescita – dichiara Gianluca De Mitri, vice direttore generale Cairo Pubblicità -. Infatti anche il 2017 chiuderà con un incremento del 5%. Sempre più rilevanti stanno diventando le monografie di Bell’Italia, nel 2017 sono state 3 (Giro d’Italia, Sardegna e L’Italia del Gusto), e registrano un incremento di fatturato del 50% rispetto al 2016”.

“Per il secondo viaggio di Bell’Italia con L’Italia del gusto – racconta Rosa-Clot – abbiamo apparecchiato una dozzina di itinerari, dall’Alto Adige alla Sicilia, dal Piemonte alla Sardegna, per il viaggiatore goloso che, accanto a una visita a un museo, una chiesa, un palazzo, ama esplorare un altro tipo di patrimonio, quello dei sapori. Anch’esso patrimonio culturale, come dimostra la scelta del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini di dichiarare il 2018 ‘Anno del Cibo italiano’”.

L’Italia del gusto conduce il lettore in un viaggio tra le specialità e i luoghi rappresentativi della migliore tradizione italiana a tavola e nell’arte. Gli itinerari segnalati nello speciale contengono anche tutte le informazioni pratiche con gli indirizzi di ristoranti, cantine, frantoi, caseifici, negozi, botteghe storiche, le indicazioni sui monumenti da visitare e una selezione di indirizzi della migliore ospitalità di charme.

“I servizi di questo speciale sono concepiti come itinerari automobilistici in una o più regioni italiane, seguendo un filo conduttore geografico o tematico alla ricerca delle eccellenze locali – prosegue il direttore -. In tutto, più di 550 indirizzi, compresa una selezione di ristoranti stellati. Per ogni itinerario abbiamo chiesto a uno chef tre ricette dal suo menu per comporre un pranzo rappresentativo della tradizione gastronomica locale, spesso rivisitata in chiave contemporanea”.