Facebook: adv a 10,14 miliardi di dollari (+49%). Il mobile rappresenta circa l’88%

3 novembre 2017

Mark Zuckerberg

Nei tre mesi chiusi il 30 settembre Facebook ha messo a segno profitti per 4,7 miliardi di dollari, in aumento del 79% rispetto ai 2,6 miliardi dello stesso periodo del 2016.

A trainare gli ottimi risultati la pubblicità cresciuta del 49% pari a 10,14 miliardi. Del totale degli introiti adv quelli generati da mobile hanno rappresentato l’88% circa del totale, in aumento dall’84% (periodo luglio-settembre del 2016).

La pubblicità su video rimane il cavallo vincente, nonostante il crollo della reach organica, il problema sulle fake news e sulla brand safety, senza dimenticare il Russiagate.

Infatti il colosso di Mark Zuckerberg ha ammesso che account legati alla Russia hanno acquistato migliaia di spazi pubblicitari sulla sua piattaforma, con spot che hanno raggiunto 146 milioni di americani (pari alla metà dell’elettorato statunitense).

A tale proposito Mark Zuckerberg ha allertato il mercato: “Investiremo così tanto in sicurezza che i nostri profitti ne risentiranno. Proteggere la nostra comunità è più importante che massimizzare i nostri profitti”.

In occasione della call di bilancio, anche Dave Wehner, il ceo di Facebook ha sottolineato come, in futuro, la crescita del fatturato pubblicitario tenderà a rallentare, a causa del raggiungimento del limite di annunci visualizzabile sulle bacheche, e che la strategia della società punterà proprio sull’aumento del prezzo degli annunci (prezzo già aumentato del 35% nel terzo trimestre). In aumento, intanto, anche il numero di utenti.

Quelli attivi mensili sono ora 2,07 miliardi a+16% (nel precedente trimestre erano 2,01), quelli giornalieri invece sono 1,37 miliardi (nel Q2 erano 1,32).