Francesco Bozza in uscita da Leo Burnett

23 ottobre 2017

Francesco Bozza

di Andrea Crocioni


Formalmente è solo un’indiscrezione, una di quelle che fanno tanto rumore nel ‘circolino’ della pubblicità italiana: Francesco Bozza, executive creative director di Leo Burnett, sarebbe in procinto di lasciare la sigla di Publicis Groupe.

Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia, anche se al momento non c’è stata alcuna ufficializzazione da parte degli interessati, l’uscita del creativo sarebbe ormai imminente. Resta da capire ora se in Leo Burnett – dove comunque rimane Alessandro Antonini con la qualifica di executive creative director – arriverà (con una promozione interna, o dall’esterno) un sostituto, ma anche se lo spostamento di un direttore creativo di peso come Bozza potrà generare un ‘giro’ di poltrone sul mercato creativo.

Francesco Bozza, di cui al momento è ignota la nuova destinazione professionale, ha rappresentato uno dei giovani più brillanti e promettenti del panorama pubblicitario italiano, un talento ripagato da una carriera fulminante, almeno per gli standard del nostro Paese.

Classe 1974, inzia come copy junior nel 1999 in BGS D’Arcy. Nel 2001 è copywriter in Pirella Goettsche Lowe. Nel 2003 il suo primo passaggio in Leo Burnett dove diventa senior copywriter. A soli 32 anni lascia l’agenzia per assumere la direzione creativa in Lowe Pirella Fronzoni. Del 2009 il passaggio in Bcube dove arriva a ricoprire la carica di ecd e di Ceo.

Nel giugno del 2013 il ritorno in Leo Burnett in veste di executive creative director.