Gruppo Bauli, investimenti oltre i 30 milioni. Da domenica on air la seconda web serie

20 ottobre 2017

Michele Bauli

di Laura Buraschi


Dopo il primo fortunato esperimento nel 2016, che ha portato alla realizzazione di tre cortometraggi, il Gruppo Bauli torna a collaborare con il laboratorio cinematografico di alta formazione organizzato a Milano da OffiCine, progetto nato dalla collaborazione tra Anteo SpazioCinema e Istituto Europeo di Design.

Il risultato è una miniserie di quattro brevi episodi, pensati per il web, dal titolo ‘Lezioni di morbidezza’. I giovani filmaker di OffiCine sono stati affiancati da professionisti come il regista Luca Lucini e la sceneggiatrice Doriana Leondeff e coordinati dal documentarista Mattia Colombo.

Al centro delle quattro storie c’è l’incontro con la morbidezza nel quotidiano, intesa come momenti di dolcezza e tenerezza che si rivelano nelle situazioni della vita di tutti i giorni e che, come i prodotti Bauli, regalano emozioni.

L’aspetto particolare è che nei 4 episodi (‘Tuorli e fulmini’, ‘L’appartamento’, ‘L’anniversario’ e ‘L’ora di italiano’) non si vede mai il prodotto.

“Abbiamo scelto di continuare a investire sui giovani talenti e sul digital attraverso il sostegno di un nuovo laboratorio di formazione dedicato – dichiara Michele Bauli, vicepresidente del Gruppo Bauli -. Siamo soddisfatti di avere nuovi contenuti di qualità per poter raccontare la marca Bauli in modo coerente e più moderno durante tutto l’anno, su tutti i canali di comunicazione”.

Oltre alla diffusione sui canali web social di Bauli, ‘Lezioni di morbidezza’ sarà on air in anteprima su Paramount Channel, il canale di VIMNI visibile sul 27 del digitale terrestre.

L’operazione è stata sviluppata in collaborazione con PHD Italia, agenzia media di riferimento del Gruppo, che ha curato la pianificazione e supportato il progetto. Ogni episodio sarà trasmesso la domenica sera, a partire dal 22 ottobre, nello slot in uscita al film in prima serata, per poi essere pianificato sul web dal giorno successivo.

Nel complesso gli investimenti del 2017 del Gruppo Bauli saranno “di poco superiori a quelli del 2016” sottolinea il vicepresidente, ossia poco più di 30 milioni di euro. La parte più cospicua di questo budget va sui brand Bauli e Motta, ma anche Doria sarà protagonista di una nuova comunicazione entro la fine dell’anno.

Non sono al momento previste iniziative per Bistefani e Alemagna: “Su questi marchi – evidenzia Bauli – va per prima cosa pensato un rinnovamento della gamma. Ci sono riflessioni in corso ma nulla di immediato”.

Ha appena debuttato a scaffale, invece, una nuova linea Bauli tra i prodotti continuativi: i Muffin XL.

“Saranno sicuramente al centro di una campagna ma solo una volta raggiunta la distribuzione completa, quindi non prima del 2018” precisa Bauli.

Uno sguardo infine al Natale, momento decisamente importante per l’azienda: “Saremo in onda da fine novembre con un nuovo spot per il Pandoro Bauli” conclude il vicepresidente.

Nello stesso periodo sarà in pianificazione un ulteriore episodio della fortunata quanto discussa campagna di Buondì Motta. L’agenzia che si occupa della creatività di tutti i brand del gruppo è Saatchi & Saatchi.