Domus lancia il nuovo payoff ‘Empowering inspirational thinkers. Since 1928’

18 ottobre 2017

‘Domus. Empowering inspirational thinkers. Since 1928’ è il nuovo pay off con cui la storica testata di Editoriale Domus dedicata al mondo dell’architettura, del design e dell’arte ha deciso di presentarsi al mercato.

Un tributo alla capacità anticipatrice e visionaria che da quasi novant’anni caratterizza la testata e un omaggio a tutti coloro, i pensatori appunto, che ne hanno tratto, ne traggono e continueranno a trarne ispirazione.

Il nuovo pay-off è frutto di una duplice analisi, realizzata prima internamente al gruppo e poi esternamente: una vera e propria ricognizione sul brand code sia da un punto di vista qualitativo, tramite uno studio a cura dell’agenzia di comunicazione strategica Alberto Zavatta – Inspiring the next you, sia quantitativo grazie a un’indagine sugli abbonati cartacei, digitali e i lettori edicola realizzata da ContactLab, società specializzata in soluzioni digitali per il customer engagement.

Un lettorato geograficamente concentrato nelle grandi città che si focalizza nella fascia d’età 25/45 anni e si dimostra assolutamente bilanciato tra i sessi.

Il lettore tipo di Domus è identificato in tre macro-gruppi: i professionisti di architettura e design, il mondo dell’alta formazione rappresentato dal personale docente e dagli studenti universitari e di coloro appassionati di innovazione, arti visive e nuove tendenze.

In Domus riconoscono autorevolezza e onestà intellettuale; conquista la sua costante capacità di suggerire nuove idee, la sua multidisciplinarietà, il suo essere ‘una finestra sul mondo’; è apprezzato come strumento professionale e come supporto analitico per comprendere linguaggi diversi e approfondire progetti internazionali. È inoltre, da sempre, una vetrina fondamentale per chi vuole presentare al mercato la propria innovazione, sia essa declinata in un progetto, in un prodotto o in un servizio.

“Siamo orgogliosi di come le ricerche condotte confermino i valori fondanti di domus e di come questi si riverberino sui nostri lettori, siano questi digitali o analogici. Sono pochi i brand che possono vantare una storia lunga e prestigiosa come la nostra ed essere riconosciuti dopo quasi 90 anni come visionari, autorevoli e internazionali è un elemento di indiscusso valore per il lavoro fatto e per quello che ci attende in futuro” commenta Tommaso Vincenzetti, brand manager e international director di Editoriale Domus.

“Ispirare pensiero è sempre stata la vocazione di Domus – ha commentato Walter Mariotti, direttore editoriale -. In questo senso il pay off elaborato dallo staff strategico illumina in pieno l’heritage del brand e le sue prospettive future”.

A supporto del nuovo pay off la testata presenta una nuova campagna adv, creatività a cura di Bonsaininja Studio, che fotografa il giornale e il suo nuovo sito domusweb.it sulle scrivanie e sui desktop dei ‘pensatori’ più importanti, a cominciare dagli studi Cino Zucchi Architetti, lo Studio Antonio Citterio Patricia Viel, lo studio di De Lucchi e di Mario Bellini.