Kube Libre al fianco di Tecno per il progetto ‘Zanotta:stories’

9 ottobre 2017

di Andrea Crocioni


Si consolida il rapporto fra Kube Libre e Tecno, storico brand fondato negli anni ’50 dai fratelli Borsani e guidato dal 2010 da Giuliano Mosconi.

Come ha anticipato Today Pubblicità Italia dello scorso 3 marzo (vedi notizia), l’agenzia guidata da Luciano Nardi, in qualità di consulente di comunicazione, aveva affiancato l’azienda nell’importante operazione che aveva portato all’acquisizione della maggioranza di Zanotta, altro storico protagonista del design italiano.

Per l’occasione Kube Libre aveva firmato il concept visual ‘2017. Tecno e Zanotta. Un disegno comune’ che idealmente apriva la strada a un percorso convergente per i due marchi, nell’ottica di un’integrazione di proposte commerciali complementari, con l’obiettivo di un ulteriore sviluppo sui mercati internazionali.

Per Tecno, una realtà che si occupa di arredo per l’ufficio, integrato con l’Internet of things, la sfida è quella di rilanciare il marchio Zanotta.

E così, se nella visione di Tecno c’è l’idea di ridisegnare il modo di concepire il posto di lavoro, trasformando l’arredamento in un sistema intelligente in grado di mettere in relazione, nell’era dello smart working, persone sempre meno vincolate a uno spazio fisico, il futuro di Zanotta è quello di non essere più un produttore di mobili standard, legati a un luogo, ma di posizionarsi come creatore di oggetti iconici che combaciano alla perfezione con l’attidudine ‘nomade’ del vivere contemporaneo.

E in questo nuovo corso rientra a pieno titolo l’iniziativa ‘Zanotta:stories’ presentata giovedì 5 ottobre a Milano, presso la Fondazione Feltrinelli. Anche in questa occasione Kube Libre si è occupata dei contenuti di presentazione dell’evento, ideandone il concept strategico-creativo.

Al centro del progetto l’esposizione, presso i Caselli Daziari di Porta Garibaldi, dove, grazie agli allestimenti dello Studio Calvi Brambilla, il brand non solo ripropone una storia preziosa, ma racconta l’evoluzione del marchio dopo l’unione con Tecno, esplorando i nuovi modi dell’abitare.