Wired Next Fest, oltre 2 milioni di raccolta adv. Nel 2018 Vanity Fair protagonista con un nuovo format

26 settembre 2017

Francesca Airoldi

Main sponsor Audi, BNL Gruppo BNP Paribas, Enel, Huawei, Nastro Azzurro, Reale Mutua, Sky, Vodafone

di Fiorella Cipolletta


L’innovazione non ha più confini e Condé Nast, in qualche maniera, ne è responsabile.

Dopo il successo dell’edizione milanese dello scorso maggio, la media company porta, per il secondo anno consecutivo, porta a Firenze il Wired Next Fest (il programma su nextfest2017-firenze.wired.it) con 120 ospiti e una serata musicale.

Il 29, 30 settembre e 1° ottobre 2017 il più grande festival italiano dedicato alla cultura dell’innovazione animerà Palazzo Vecchio e trasformerà per due giorni Firenze nella capitale del cambiamento.

Il tema di quest’anno sarà appunto ‘i Confini’: mentre ci sono leader e movimenti che difendono barriere e alzano muri, le tecnologie digitali continuano ad abbatterle, offrendo gli strumenti per disegnare le nuove frontiere della società contemporanea.

L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con Audi. Sulla piazza fiorentina sono attese oltre 60 mila persone (la tappa milanese ha registrato oltre 150 mila presenze totali, contro le oltre 128 mila dell’anno scorso, le 108 mila del 2015, le 87 mila del 2014 e le 30 mila dell’esordio, nel 2013).

Il brand, che si sta preparando a sbarcare in una capitale europea, ha registrato per gli eventi di Milano e Firenze +24% rispetto all’anno precedente: “oltre due milioni di raccolta adv – sottolinea orgogliosa a Today Pubblicità Italia Francesca Airoldi, Direttore Generale Sales & Mkt di Condé Nast Italia -. A trainare è il digital con un incremento dell’80%. La manifestazione in termini di raccolta è sicuramente la più importante per CN. E l’evento di Firenze è cresciuto del 10% rispetto il 2016”.

La media company, consapevole del proprie capacità di costruire eventi di successo punta i riflettori sul magazine diretto Daniela Hamaui.

“Per il 2018 ci stiamo concentrando su Vanity Fair – continua la manager -. Abbiamo in cantiere un nuovo format-evento per il brand”.

E anche quest’anno il festival si è consolidato con i partner storici che hanno da sempre accompagnato l’evento come AudiBNL Gruppo BNP Paribas, Enel, Huawei, Nastro Azzurro, Reale Mutua, Sky, Vodafone.

“Con loro abbiamo realizzato in co-produzione workshop, talk e progetti ad hoc con cui condividiamo valori e principi come l’attenzione e l’impegno per migliorare il futuro – prosegue Airoldi -. Con Reale Mutua, new entry tra i main sponsor, che ha voluto fortemente essere sulla piazza fiorentina, abbiamo lanciato il concorso ‘Welfare Together’ per promuovere idee imprenditoriali capaci di creare soluzioni e servizi innovativi per rispondere ai bisogni di benessere delle persone”.

Un programma quello voluto da Reale Mutua che persegue la strada dell’open innovation, dialogando con quelle start-up e imprenditori che operano nel tessuto sociale, offrendo loro un aiuto economico a fondo perduto e soprattutto un percorso di tutorship e di incubazione.

A Firenze Reale Mutua presenterà al WNF anche RealmenteWellness, il primo programma che mentre protegge le persone, le aiuta a stare bene e allo stesso tempo a risparmiare.

A rimarcare l’importanza dell’evento targato CN in prima linea ancora una volta c’è Audi che pone al centro della propria strategia l’uomo e la sua relazione con l’ambiente, con una concreta visione del domani. La Casa dei quattro anelli partecipa al festival più innovativo d’Italia, con il quale condivide valori e idee come l’attenzione e l’impegno per migliorare il futuro. Per Audi, l’obiettivo dell’avanguardia tecnologica è essere al servizio della sostenibilità e della mobilità del futuro. Durante l’evento verranno esposte la nuova Audi A5, in cui l’evoluzione del design e delle soluzioni high-tech fanno della vettura la massima espressione di eleganza, sportività e intelligent assistance, e la Audi Q7 e-tron, primo ibrido plug-in al mondo con motore V6 TDI e trazione quattro, in grado di conciliare i vantaggi di un motore a combustione e quelli di un motore elettrico con la sicurezza della trazione integrale quattro.

 

BNL Gruppo BNP Paribas è, per il quinto anno consecutivo, main partner del Wired Next Fest.

Dopo l’edizione milanese, che a maggio ha visto protagonista l’intelligenza artificiale e le sue molteplici applicazioni, la Banca animerà anche il Wired Next Fest di Firenze con numerosi appuntamenti: 7 dei 15 workshop, talk ed eventi in programma sono targati BNL e si svolgeranno in uno spazio ‘senza confini’ nel cuore del Festival a Palazzo Vecchio: il ‘BNL Square’.

Anche Enel partecipa per il secondo anno al Wired Next Fest a testimonianza dell’attenzione all’innovazione e alla sostenibilità come elementi distintivi delle proprie strategie di business. Dopo il successo dell’edizione milanese, Huawei rinnova la sua partecipazione al Wired Next Fest di Firenze, di cui sarà Mobile Partner.

Per questo appuntamento, Huawei andrà oltre i confini dell’intelligenza artificiale, esplorando le sue straordinarie potenzialità applicate alla tecnologia di consumo, al fine di sviluppare dispositivi intelligenti e di fornire così una user experience di livello superiore.

Nastro Azzurro è, da sempre, ‘proud supporter’ del talento italiano e, da molti anni anche del Wired Next Fest. Sky è main partner del Wired Next Fest.

Nello spazio Sky a Palazzo Vecchio il pubblico del festival potrà provare in anteprima l’esperienza immersiva di ‘Gomorra VR – We own the streets’, realizzata da Sky e Think Cattleya.

E per il quinto anno consecutivo, Vodafone Italia conferma la partnership con il Wired Next Fest, mentre AIRC è partner scientifico. Radio Ufficiale dell’evento è RDS.