Mindshare racconta i plus del marketing data-driven’ con Google e lancia il 2° Huddle

26 settembre 2017

Roberto Binaghi, ceo di Mindshare

Anche quest’anno Mindshare e Google hanno rinnovato la partnership che nel corso degli ultimi tre anni li ha visti protagonisti di Fast & Purple, l’appuntamento del Mindshare Purple Program dedicato all’innovazione digitale e alle opportunità che è in grado di offrire alla media industry e al mercato.

La Google Arena di Milano e il Grand Hotel Palace di Roma sono state le location delle due date (21 e 22 settembre) che hanno visto alternarsi sul palco i protagonisti di diverse case history.

Hanno aperto i lavori Irene Montone (Branding Agency Head Google) e Adriana Ripandelli (Chief Operating Officer & Head of Digital Mindshare), sottolineando come grazie alla crescita esponenziale dei dati disponibili, al salto qualitativo delle tecnologie per utilizzarli e alla crescente interoperabilità delle piattaforme media, il digitale stia entrando in una nuova fase che apre opportunità senza precedenti per gli advertiser.

A Milano è stata presentata la case history di Danone con l’approccio di precision marketing sulla full stack Doubleclick con segmentazione behavioural delle audience su dati di prima, seconda e terza parte, sperimentato con risultati eccellenti per il lancio digitale del nuovo Activia da bere, un progetto globale per il quale l’Italia è stato il mercato pilota.

A Roma Unilever ha illustrato due approcci di precision marketing di grande successo per i brand su YouTube: il primo ha saputo mettere a profitto tutte le opportunità di segmentazione behavioural delle audience della piattaforma per il rilancio della gamma di maionesi e salse Calvé; il secondo è stato in grado di unire broadcasting e precisione strategica per la campagna estate 2017 di Cornetto, diventata per due mesi continuativi la campagna più vista su You Tube.

Montone, insieme al team Google formato da Federico De Florio (Branding Agency Sales Manager) ed Eliana Pedriali (Performance Agency Sales Manager), ha focalizzato l’attenzione sui punti di forza di YouTube per l’advertising: scarso affollamento pubblicitario, alta viewability – quest’anno la piattaforma ha raggiunto il 95% – e user experience, tre elementi chiave per catturare l’attenzione degli utenti.

Inoltre, i nuovi strumenti di controllo delle campagne permettono di strutturare delle ‘audience strategy’ sempre più efficaci a partire da interessi specifici, come ha dimostrato il lancio di Kingsman 2, il nuovo film della 20th Century Fox, campagna sviluppata insieme a Mindshare.

Infine, è stato presentato Store Visits su YouTube come abilitatore dell’approccio omnichannel, ovvero la possibilità di misurare l’impatto di una campagna sia cross-device che sui canali offline, nel caso specifico mettendo in relazione una campagna video online con le visite in store.

Costa Crociere ha descritto l’approccio innovativo al marketing one-to-one nella gestione del crm e i vantaggi dell’integrazione della propria Data Management Platform con le piattaforme di analytics e le DMP media come [m]Core di GroupM.

Paola Marazzini (Agencies, Strategic Clients and Product Specialist Team Director Google) e Roberto Binaghi (Chief Executive Officer Mindshare) hanno rinnovato l’impegno di entrambi i partner nell’offrire agli advertiser innovazione che porta concreti vantaggi competitivi, e dato appuntamento a tutti i clienti Mindshare per l’edizione Fast & Purple 2018.

Le due giornate di incontri sono state anche l’occasione per annunciare ufficialmente la seconda edizione di Huddle, l’evento ‘fuori dagli schemi’ che Mindshare organizza il prossimo 21 novembre e che ruoterà intorno a un’unica parola chiave che lascia presagire molti diversi sviluppi: Intelligenze.