The Digital Box: la nuova frontiera della comunicazione Mobile si chiama ADA

21 settembre 2017

Roberto Calculli

La società pugliese punta a chiudere l’anno a +120% di crescita con un fatturato atteso di 7 milioni di euro

di Fiorella Cipolletta


The Digital Box, fondata nel 2013 in Puglia da un gruppo di visionari del Marketing, rappresenta un eccellenza italiana capace di dettare lo stile lo stile del mobile marketing grazie alla piattaforma ADA.

“Abbiamo creato la più innovativa piattaforma integrata per il Mobile Engagement potenziata da soluzioni di AI, quali ChatBot e tool semantici per la gestione della presenza sui Social – spiega a Today Pubblicità Italia Roberto Calculli, ceo di The Digital Box -. Con ADA, brands, retailers, marketers e digital agency possono seguire l’intero ciclo di comunicazione: dalla creazione del contenuto, rigorosamente 100% Mobile-Friendly, alla misurazione del ritorno delle campagne con dati e informazioni di dettaglio. Passando, ovviamente, dalla distribuzione dei contenuti attraverso i principali canali di comunicazione: SMS, Email, Social Network, Google AdWords e Facebook Ads. Infatti, Landing Page, StoryTelling, MovieTelling e ChatBot creati con ADA possono essere facilmente distribuiti in un’ottica multi-channel, in modo da arricchire, con contenuti di qualità e dall’alto tasso di Engagement, campagne Social, di SMS Marketing o di Email Marketing. Ma non è tutto – continua il manager -. ADA ha un altro punto di forza: la capacità di fornire una completa mappatura del Customer Journey via Mobile. Con un algoritmo proprietario di Lead Scoring è possibile, infatti, assegnare punteggi di qualità alle interazioni dei singoli utenti, contribuendo a definire strategie di comunicazione customizzate in base ai bisogni e alle aspettative di ogni singolo utente”. La semplicità di utilizzo, l’integrazione dei vari strumenti e la chiarezza degli Analytics rendono ADA una piattaforma capace di dare un supporto enorme in qualunque tipo di business. Sono numerosi i brand che stanno puntando su ADA come BMW, Divani & Divani by Natuzzi, DOIMO Salotti, OXO, Listone Giordano, TIM, Bata, Citroen. La società, nata dalla voglia di innovare e dalla creatività di professionisti italiani che puntano in alto stima di chiudere l’anno “con un +120% di crescita con un fatturato atteso di 7 milioni di euro – dichiara Calculli -. Stimiamo che il 25% dei nostri affari proverrà dallo sviluppo internazionale di ADA sui mercati esteri, in particolare quello europeo e sud americano”.

The Digital Box non si ferma e lancia quattro nuove release per la piattaforma ADA: Marketing Automation, Conversational Form, MovieTelling Tool e SMS Ads.

“Oggi i consumatori sono sempre meno tolleranti verso le comunicazioni a cui non sono interessati – sottolinea Calculli -. Le vivono come un elemento di disturbo, una perdita di tempo. Ecco perché abbiamo implementato in ADA la Marketing Automation: per andare incontro alle esigenze di chi realizza e distribuisce campagne adv e deve confrontarsi ogni giorno con un gran numero di clienti. I workflow realizzati con ADA, infatti, permettono di evitare ai marketers operazioni noiose e ripetitive, puntando in maniera precisa alla creazione di funnel di conversione. Tutto ciò si traduce nell’ottimizzazione dei tempi di interazione con il pubblico di riferimento e, inevitabilmente, in un incremento considerevole del database utenti”.

Il Conversational Form, invece, rivisita un classico intramontabile del marketing: il linguaggio.

“E’ una funzionalità avanzata del ChatBot, destinata a modificare le modalità di ingaggio degli utenti facendo ciò che di più naturale ci sia: conversare con loro – evidenzia Calculli -. Con ADA è possibile istruire i ChatBot per creare percorsi di conversione con una successione di domande ben definite che mirano alla conversione di chi parla con loro”.

Per generare conversioni la strada da intraprendere è quella della verticalità. Il MovieTelling Tool è un editor visivo che consente di realizzare, gestire e condividere video racconti in alta definizione direttamente da smartphone.

Uno strumento innovativo di content marketing, personalizzabile grazie a una serie di template, effetti e animazioni, che propone storie interattive capaci di fondersi con le call to action di ADA, per una experience mobile che coinvolga l’utente.

Dulcis in fundo SMS Ads che applica il concetto di Pay Per Click all’advertising via SMS.

Un cambiamento radicale per un mercato che, secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano, nel 2016 in Italia ha visto l’invio di 3,2 miliardi di SMS.

“SMS Ads, infatti, non prevede alcun costo fisso di invio e il budget destinato alla campagna viene calcolato in base al numero di destinatari e al numero di click ottenuti – prosegue il manager -. In questo modo, invii SMS gratuitamente e paghi solo in base alle conversioni generate. Possiamo farlo grazie all’evoluto sistema di misurazione di ADA, che consente di tenere traccia del comportamento di ogni Lead, attribuire punteggi di qualità alle interazioni degli utenti e personalizzare ogni comunicazione sulla base della profilazione dei destinatari”.

Per il futuro The Digital Box punta sull’AI.

“Abbiamo un progetto di sviluppo basato su interfacce vocali che grazie ad algoritmi di Machine Learning consentirà ai marketers di ricevere, in ottica predittiva, informazioni dettagliate sui bisogni reali degli utenti”.