StarCasinò punta sul calcio e scende in campo con il Milan

18 settembre 2017

di Andrea Crocioni


“Abbiamo trovato un partner che si lega ai nostri valori. Si tratta di un’intesa che nasce da basi comuni”: con queste parole Anna Vishnevskaya, Local Brand Manager Italy di Betsson Group, società presente nel nostro Paese con il brand di gaming online StarCasinò, ha illustrato a Today Pubblicità Italia la genesi della partnership con AC Milan. E le basi della sponsorizzazione, annuciata con l’hashtag #oraloso, sono lo spirito di squadra e la ricerca costante dell’eccellenza.

“Sul mercato italiano siamo presenti solo come casinò, in un settore in cui quasi tutti offrono un doppio prodotto e operano anche nel segmento delle scommesse sportive – ha spiegato la manager -. Noi non abbiamo altri prodotti e questo ci rende unici, ma allo stesso tempo accresce la complessità del nostro lavoro. Una condizione che ci spinge a essere più creativi. Con il marchio StarCasinò lavoriamo ogni giorno sulla leadership, sulle emozioni e sull’intrattenimento. Lo stesso fa un team come il Milan”.

Lorenzo Giorgetti, Chief Commercial Officer di AC Milan, Andrea Rossi, Managing Director StarCasino, Franco Baresi
Foto LaPresse/Marco Alpozzi

In termini di spesa (GGR), il gioco totale in Italia nel 2016 è stato di 19 miliardi di cui 5,4% online.I casinò online sul totale del gioco d’azzardo in Italia pesano il 2.3%,mentre pesano sul gioco d’azzardo online il 43%.

Nel 2016 il mercato del gioco d’azzardo in Italia ha raggiunto i 1.026 milioni di dollari di ricavi lordi, di cui 439 milioni di euro provenienti dai casinò online, con una crescita, anno su anno, del 34%.

A seguito di questo accordo triennale, al via da questa stagione calcistica, StarCasinò diventa Major Partner della squadra allenata da Vincenzo Montella. “L’obiettivo è accrescere la competitività sul mercato italiano lavorando su intrattenimento ed engagement. Questa partnership, oltre a consentirci un accesso privilegiato allo staff rossonero, ci darà diverse opportunità a livello di visibilità”, ha affermato Anna Vishnevskaya. Si passa dalla ‘classica’ presenza su led a bordo campo e back drop nella mixed zone, a operazioni destinate a coinvolgere gli amanti del club meneghino.

Anna Vishnevskaya

“Metteremo a disposizione diversi pacchetti per i fan, esperienze esclusive – ha aggiunto la Local Brand Manager -. Questa partnership poi ‘vivrà’ anche sul digitale, sui social network e sui siti”.

Ha commentato Lorenzo Giorgetti, Chief Commercial Officer di AC Milan: “Quella con StarCasinò è una partnership molto importante tra due società ‘leader’ nei propri campi. Gli obiettivi comuni rendono particolarmente forte la collaborazione per raggiungere insieme risultati positivi con passione ed entusiasmo. Grazie alla sinergia con StarCasinò coinvolgeremo tutti i tifosi in nuove avventure a tinte rossonere”.

In occasione della presentazione della sposnsorship, StarCasinò ha creato una serie di video teaser, da poco online, intervistando dipendenti e manager del Milan che rispondo a domande curiose.

Alle fine di ogni video, la risposta #oraloso alla domanda: chi è il nuovo major sponsor di AC MIlan?

Il mondo dello sport è centrale nelle strategie del brand che in passato si è mosso anche fuori dall’ambito calcistico.“Con Oktagon (manifestazione di sport da combattimento, ndr) abbiamo realizzato una collaborazione molto interessante, lavorando bene sulla content media strategy – ha ricordato Anna Vishnevskaya -. In questo momento siamo concentrati sul Milan, l’inizio sarà molto impegnativo, abbiamo una collaborazione quotidiana da costruire. Fatto questo potremo valutare delle attività di sponsorizzazione extra”.

Allargando il focus, ci sono novità in vista per quanto riguarda la comunicazione di StarCasinò. “Abbiamo una sorpresa da svelare ai primi di ottobre: nell’ultimo trimestre dell’anno ci sarà una novità a livello di prodotto”, ha anticipato la manager. Le strategie, invece, restano invariate.

“Il marchio comunicherà a 360°, utilizzando tutte le leve del marketing. La tv è un elemento fondamentale per sostenere la brand awareness. A livello creativo non sono previsti cambi di format, è confermata la coppia di testmonial del brand: sono ironici e ben assortiti”.

Le pianificazioni delle campagne sono gestite da Havas Media. La creatività, invece, è curata internamente. “Abbiamo un team centrale che ci supporta. Per gli spot ci siamo appoggiati a una freelance”, ha chiarito. Sul fronte del budget del 2018 la manager non si sbilancia.

“Lo stiamo definendo – ha detto -. Il settore casinò sul mercato italiano non è enorme, rappresenta una nicchia. Per tale motivo diventa sempre più sfidante acquisire nuovi utenti. Noi comunque puntiamo alla crescita. In questa fase siamo in attesa di valutare i dati del Politecnico di Milano sul settore per capire quanto possiamo crescere e regolare il budget di conseguenza”.