C4C lancia ‘Uniting4Climate International Virtual Reality Pitch Competition’ alla Mostra del Cinema di Venezia

12 settembre 2017

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia quest’anno ha dedicato per la prima volta una sezione ufficiale alla Realtà Virtuale (VR), in virtù del crescente interesse e del potenziale impatto sulle industrie creative.

Sullo sfondo di una città quale Venezia che potrebbe essere una delle prime a essere colpite dal riscaldamento globale, con un drastico innalzamento del livello dei mari, il programma della Banca Mondiale Connect4Climate ha lanciato il concorso internazionale ‘Uniting4Climate International Virtual Reality Pitch Competition’, per la proposta di azioni e soluzioni contro il cambiamento climatico.

Il concorso è stato presentato durante la tavola rotonda ‘Enhanced Proximity or Alienation? The Societal Effects of Virtual Reality’, evento organizzato insieme al Venice Production Bridge e alla Direzione Generale della Commissione Europea per la Comunicazione DG Connect, nel contesto dell’European Film Forum, come parte del più ampio evento ‘Virtual Gets Real’.

Per partecipare è sufficiente sottoporre un progetto per una produzione video in realtà virtuale, consistente in una descrizione di 400 parole e in un video illustrativo di 1 minuto, che usi le peculiarità della VR per illustrare e spiegare gli impatti del cambiamento climatico e le possibili soluzioni, enfatizzando le azioni degli individui e delle comunità per ispirare un cambiamento.

L’obiettivo è permettere la più ampia partecipazione internazionale di creativi e appassionati che abbiano a cuore il tema, con un interesse specifico nell’esplorare le potenzialità delle produzioni in VR.

I vincitori saranno selezionati da una giuria di registi, artisti, attivisti e leader politici, tra cui il regista premio Oscar Louie Psihoyos (The Cove, Racing Extinction), il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare italiano Gian Luca Galletti, l’High-Level Climate Champion della COP23 Ministro Inia Seruiratu, la General Manager e Direttore Creativo di Vulcan Productions Carole Tomko, l’attivista per I diritti umani Bianca Jagger, il regista VR e fondatore di Lightshed Gabo Arora (Clouds Over Sidra, The Last Goodbye), l’attrice Greta Scacchi, Jessica Brillhart (Google VR), e il fotografo e regista Louis Schwartzberger (Moving Art: Waterfalls, Mysteries of the Unseen World).

In occasione del lancio dell’iniziativa, il membro della giuria e regista premio Oscar Louie Psihoyos ha dichiarato: “La natura immersiva della realtà virtuale la rende una piattaforma ideale e un’opportunità straordinaria per cineasti innovativi e creativi che sappiano coinvolgere il pubblico sul tema più scottante del nostro tempo”.

La Vulcan Productions di Paul G. Allen è il partner esclusivo che produrrà il video vincitore in VR. Il concorso è parte della campagna globale #Uniting4Climate, che promuove la partecipazione degli individui e delle comunità ad agire contro il cambiamento climatico e incoraggia un approccio universale per promuovere soluzioni positive.

L’invio delle proposte deve essere effettuato entro il 15 ottobre 2017 e i vincitori saranno annunciati nel corso della Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico (COP23) di Bonn (6-16 novembre 2017). Per il regolamento e i requisiti di partecipazione: Uniting4Climate.net.