Anteo cresce e diventa il Palazzo del Cinema

11 settembre 2017

©Andrea Crocioni

di Andrea Crocioni


Un edificio che raccoglie una grande storia diventa il luogo dove si raccontano le storie. Parliamo del nuovo Anteo Palazzo del Cinema, inaugurato venerdì scorso a Milano dopo nove mesi di lavori.

In Piazza XXV Aprile 8, su 5.500 mq sviluppati su quattro piani, troviamo nove sale cinematografiche, una sala cinema ristorante, una sala multimediale dedicata all’on-demand, servizi di ristorazione e per l’infanzia.

Questo progetto, che ha preso corpo in un’edificio degli anni ‘30 che fu Casa del Fascio, assorbendo ‘il vecchio’ Anteo, offre alla città non solo una ricca offerta di intrattinemento, ma restituisce uno spazio aperto alla comunità, da vivere dalle 10 del mattino all’una di notte, dove il pubblico potrà accedere indipendentemente dalle proiezioni in corso.

Operazione nostalgia – con le sale che prendono i nomi di alcuni storici cinema meneghini che hanno chiuso i battenti (del resto chi non rimpiange le comode poltrone del President!) – ma sguardo rivolto al futuro con sistemi tecnologici all’avanguardia: questo è il Palazzo del Cinema che trasforma anche la libreria del cinema in un Caffè letterario, grazie all’importante partnership con Eataly, che si occuperà anche della cucina della sala ristorante-cinema.

L’Osteria del Cinema, ancora gestita da Lipsos, invece, triplica i suoi spazi, arricchendosi di un giardino da 70 posti e di una birreria. Al secondo piano due sale ospiteranno la Biblioteca Pubblica dello Spettacolo, dove verranno raccolti libri e testi legati al mondo dello spettacolo, donati dai cittadini per i cittadini.

Una partnership con Mediamond rende il Palazzo Del Cinema, le cui aree comuni sono state arredate da prestigiosi brand, un’eccellenza anche dal punto di vista del design.

Lo spazio, infatti, diventa una location strategica per IDD Innovation Design District, un progetto di marketing del territorio che nasce per fare vita a un palinsesto di eventi e attività che renderanno il Distretto di Porta Nuova/Porta Volta protagonista dell’offerta culturale della città.