Nuovo sito per l’agenzia di stampa Agi

31 luglio 2017

È online agi.it rinnovato nella sostanza e nella forma. Il restyling del sito è soltanto il primo passo per un rinnovamento complessivo dei servizi dell’agenzia, “la prima tappa di un progetto più ampio che ci accompagnerà nei prossimi mesi e che coinvolgerà i nostri clienti media (giornali, radio e tv), i lettori e i partner che hanno accettato di condividere con noi questo viaggio che è un po’ anche una scommessa: reinventare l’agenzia di stampa (ma già questo è un termine riduttivo, retaggio del XIX e XX secolo) del terzo millennio” si legge nella nota firmata dal vicedirettore dell’Agi Marco Pratellesi, che prosegue: “È questo il mandato che l’editore ci ha affidato dieci mesi fa quando ci ha scelti per dirigere l’agenzia. Ed è esattamente questo il motivo che, più di ogni altro, ha convinto me e Riccardo Luna ad accettare con entusiasmo la sfida: la possibilità di sperimentare, innovare, di cambiare le cose. Di provarci almeno. Era l’ottobre 2016. Da allora, con Riccardo Luna e tutti i colleghi dell’agenzia, ci siamo messi a pedalare, come furie, ma senza mai abbassare la testa che c’era da guardare lontano, oltre l’orizzonte definito. Se devi provare a svecchiare un settore rimasto ancorato alle logiche del vecchio mondo, se devi disegnare nuovi modelli di business che ritrovino una sostenibilità perduta, non puoi lavorare sul breve accontentandoti di risultati immediati quanto fugaci. Devi pensare a come sarà il mondo fra dieci anni e fare in modo di farti trovare pronto già da ora per allora”.

Il percorso verso l’innovazione di Agi parte da ‘La verità conta’, il nuovo pay off presente sotto la testata del sito e in tutte le campagne di comunicazione. La linea editoriale del nuovo sito si sostanzia in tre macro aree: Breaking News: uno spazio sotto la testata nel quale appariranno nel corso della giornata le notizie più importanti, che saranno poi raccolte nella sezione AgiLive, che si trova nella parte più bassa dello schermo; Diretta: tutte le volte che ci sarà l’opportunità e la possibilità verranno seguiti gli eventi in diretta video o, grazie all’accordo di partnership con l’Agenzia Vista, on demand; I fatti spiegati bene: altro compito del sito è spiegare i fatti, analizzarli, trovare chiavi di lettura originali utilizzando al meglio le risorse della rete, da Facebook a Twitter, ma soprattutto rilanciando il lavoro dei vari siti nazionali e internazionali.

Il sito, benché rappresenti il primo rifacimento organico e sistematico di una parte importante dell’agenzia, “non è la sola cosa fatta in questi primi 300 giorni. È stato messo mano al notiziario, il vero, grande motore di ogni agenzia di informazione. Rispetto a dieci mesi fa il notiziario si è arricchito di servizi che riteniamo importanti per affrontare l’informazione del terzo millennio. Così sono nati: Il Punto, articoli completi e chiusi con i quali, più volte al giorno, viene offerta agli abbonati una ricostruzione completa, ordinata e ben scritta dei principali fatti della giornata; Scheda: approfondimenti, ricostruzioni, spigolature, curiosità sui fatti in primo piano, ma anche profili di personaggi di cui si parla e che saranno al centro dei media nella giornata e sui quotidiani del giorno dopo; Fact Checking: ogni giorno, insieme ai partner di Pagella Politica, viene individuato un argomento o la dichiarazione di un politico che decidiamo di sottoporre al controllo dei fatti e dei dati; Supermedia, il servizio settimanale messo a punto con You Trend che tutti i giovedì fornisce il quadro dell’andamento delle intenzioni di voto degli italiani rispetto ai partiti politici e ai principali leader; Data Journalism: analisi di dati, visualizzazioni e mappature che, insieme al partner Formicablu, trasformano numeri complessi in notizie verificate e verificabili; Le storie, serie che propone, il venerdì e il sabato, storie e letture di approfondimento. Il nuovo sistema editoriale, una versione aggiornata di Kolumbus, avrà una serie di controlli automatici che dovrebbe contribuire ad aiutare i giornalisti a pubblicare testi il più puliti possibile. Il sistema editoriale che debutta con il sito sarà inoltre esteso a partire dall’autunno a tutta la redazione: grazie alla collaborazione con D-Share, Agi potrà così contare su un sistema unico che garantirà multimedialità e integrazione tra tutti i settori dell’agenzia. In autunno lanceremo una serie di iniziative che pure sono parte del progetto Agi 4.0: dal mobile first, che permetterà ai colleghi di lavorare con velocità digitale, a tutta una serie di nuovi servizi e prodotti pensati per aiutare media e aziende a essere padrone e attrici della propria comunicazione”.