Go Tv, primo semestre in crescita del 7,6%. Giugno record a +21,1%

26 luglio 2017

Angelo Sajeva

L’Osservatorio Fcp-Assogotv (Fcp-Federazione Concessionarie Pubblicità) ha raccolto i dati relativi al fatturato pubblicitario del mezzo Go Tv, periodo gennaio-giugno 2017. I dati evidenziano per il mese di giugno 2017 un fatturato totale di 2.543.000.

Tale dato corrisponde a un incremento del fatturato pubblicitario del mezzo Go Tv pari a +21,1% rispetto al corrispettivo 2016. Per il periodo gennaio-giugno 2017 i dati evidenziano un fatturato totale di 8.582.000. Tale dato corrisponde a un incremento del fatturato pubblicitario del mezzo pari a +7,6% nel periodo gennaio-giugno 2017 rispetto al corrispettivo 2016.

“Anche a giugno aumento a doppia cifra della Go Tv che si afferma come il media italiano con la maggiore crescita del primo semestre 2017 – sottolinea Angelo Sajeva, presidente FCP-Assogotv -. La straordinaria performance di giugno è da attribuirsi sia al crescente numero di brand che scelgono il mezzo (oltre novanta) che all’aumento del numero di settimane pianificate che si attesta su tre al mese; in particolare diversi brand dell’alimentare, dell’abbigliamento e del settore enti/istituzioni hanno pianificato in continuità tutto il mese di giugno. Più in generale clienti e centri media utilizzano con sempre maggior convinzione la Go Tv a integrazione delle pianificazioni televisive per aumentare copertura e frequenza sui target evoluti meno esposti; la Go Tv, grazie alla sua efficienza e alla numerosità dei contatti generati quotidianamente, viene più spesso utilizzata per allungare il periodo di on air televisivo, ambizione di tutti i brand che cercano di mantenere alti i livelli di awareness raggiunti. Il turismo e i viaggi, la farmaceutica e la distribuzione si confermano i settori trainanti grazie anche alla stagionalità favorevole; aumentano anche i nuovi brand nel settore cura persona (creme, shampoo e profumi). Interessante segnalare l’attivazione di un nuovo settore, i prodotti per la cura degli animali, che ha visto on air tutti i principali brand e che in questo periodo concentra le proprie campagne tv e stampa. Il trend dei prossimi tre mesi si profila positivo e ci porta a stimare una seconda parte dell’anno molto vivace”.