ADS, arrivano i primi dati dopo l’entrata in vigore del nuovo regolamento sulle copie digitali

21 luglio 2017

Carlo Mandelli, presidente di ADS

Sono stati pubblicati i nuovi dati mensili stimati dagli editori, riferiti al mese di maggio 2017 per tutte le testate (quotidiani, settimanali e mensili).

A seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento ADS edizioni digitali, orientato alla centralità dell’utente finale, riprende anche la comunicazione dei dati relativi alle copie multiple, con la verifica dell’esplicita volontà di fruizione della copia da parte dell’utente finale e l’adozione di evoluti strumenti tecnologici di controllo dell’avvenuta attivazione.

“Le copie multiple possono essere vendute direttamente dall’editore o da intermediari che sono gli operatori che intendono distribuire le copie digitali multiple – spiega il regolamento -. Tali società devono preventivamente indirizzare ad ADS apposita richiesta di accreditamento nella quale si impegnano tra l’altro a consentire a una società di controllo, scelta da ADS, di effettuare una verifica preliminare finalizzata a valutare l’adeguatezza dei processi operativi e dei sistemi operativi alle norme stabilite dal presente regolamento. E di effettuare verifiche periodiche relative al mantenimento nel tempo dei requisiti. Le domande di ammissione vengono esaminate dalla Commissione Lavori ADS che riferisce il proprio parere al Consiglio di Amministrazione, cui spetta la decisione finale sull’eventuale ammissione. Nel caso di esito positivo l’operatore viene inserito nell’elenco degli intermediari accreditati pubblicato sul sito adsnotizie.it”.

A questo proposito, le copie multiple gestite tramite intermediari non sono ancora disponibili ma dovrebbero esserlo a partire dai dati relativi al mese di luglio 2017, a completamento della prima fase del processo di accreditamento di ciascun soggetto.

È stata inoltre eliminata la soglia di prezzo prevista dal precedente regolamento: le copie digitali sono suddivise per fasce di prezzo e vengono rappresentate per la prima volta anche le copie digitali promozionali e omaggio per le quali sono previste le nuove regole di certificazione valide anche per le copie multiple.

Per i dati completi clicca qui