Mirabilandia tra i primi a scegliere il Real Attribution di TradeTracker

17 luglio 2017

Mirabilandia ha scelto il Real Attribution di TradeTracker per l’ottimizzazione di tutte le attività a performance.

“I risultati raggiunti grazie alla competenza, flessibilità di azione e disponibilità dello staff ci hanno spinto, dal 2016, a scegliere TradeTracker come unico partner per le campagne affiliation – ha dichiarato Alan Bittner, Web&Digital Marketing Manager di Mirabilandia -; adesso pensiamo che il Real Attribution possa rappresentare la chiave di volta nell’ottimizzazione di tutte le attività in essere, permettendoci di riconoscere il valore aggiunto dei partner più rilevanti per il raggiungimento dei nostri obiettivi di vendita”.

Dal 2015 Mirabilandia è attivo sul network con due campagne pay per sale, una dedicata all’acquisto dei biglietti di entrata al parco, l’altra ai pacchetti parco + hotel. Dal 2016 la collaborazione è divenuta esclusiva e nel 2017 la scelta di passare al modello in Real Attribution.

“Crediamo davvero che il Real Attribution possa rivoluzionare il mercato del marketing a Performance e siamo molto orgogliosi di essere i primi, e gli unici al mondo, a disporre di questa tecnologia – ha dichiarato Vanni Lunardi, managing director TradeTracker Italy – la risposta del mercato ci incoraggia a proseguire su questa strada -. Mirabilandia è uno dei nostri migliori advertiser e un brand riconosciuto e apprezzato in Italia e all’estero. Il lavoro portato avanti in questi anni ci ha permesso di istaurare un rapporto di massima fiducia con il cliente, che ci ha scelto come partner tecnologico per la gestione di tutte le attività online”.

Il nuovo modello di attribuzione è strutturato per dare agli advertiser il totale controllo delle campagne ricompensando tutti i publisher coinvolti nel customer journey. Sia che inizino, diano un contributo o convertano.

Cinque solidi modelli di attribuzione e una soluzione personalizzabile danno il potere ai clienti di pesare gli elementi che contano, di moltiplicare i risultati raggiunti su campagne più stimolanti e di premiare in maniera più appropriata i publisher.