Massimo Costa (Wpp): “I consumi non ripartono e si naviga a vista”

14 luglio 2017

Massimo Costa

di Valeria Zonca


A margine dell’incontro ‘Think Digital’ (vedi notizia) da lui introdotto, il country manager di Wpp Massimo Costa, ha dichiarato che il network in Italia è nel primo semestre “in linea con le nostre previsioni di budget, grazie alle performance di media, ricerche, digital, servizi di marketing, pr e adv. I clienti ci chiedono sempre di più un supporto sul digital, segnale della trasformazione all’interno della comunicazione. L’utilizzo della tecnologia non ha senso se non si è in grado di leggerla. La creatività va comunque riequilibrata con la rivoluzione in atto, lo storytelling ha sempre più peso per la marca”.

Anche Wpp si allinea alle previsioni di GroupM con la chiusura del mercato a +1,4% “ma ci sono troppe variabili che possono verificarsi nei prossimi sei mesi, dal punto di vista economico e politico. Negli ultimi due o tre anni è inevitabile ‘navigare a vista’, perché i consumi non sono ripartiti”, ha commentato Costa, che si è detto preoccupato “della distanza tra il Nord e il Sud, come se una parte del Paese si stesse sganciando. In particolare Milano sta vivendo una fase di dinamismo: riuscirà a trascinare la parte di Italia che arranca o avverrà il contrario? La Brexit poteva essere una opportunità per l’Italia ma così non è stato perché non abbiamo la tripla A e quindi i centri nevralgici della finanza si sposteranno a Francoforte o a Parigi”.