Register.it lancia SpidItalia, il servizio di identità digitale

14 luglio 2017

Register.it, leader internazionale nei servizi per la presenza e la visibilità in Rete, lancia SpidItalia, il servizio di identità digitale autorizzato da AGID a fornire le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) a cittadini e imprese e consentire un accesso semplice e unitario ai servizi in rete.

A apartire da ieri, direttamente dal sito register.it/spid è possibile attivare in maniera guidata il servizio SpidItalia, ed iniziare ad usufruire di tutti i vantaggi di uno sportello digitale aperto sulla Pubblica Amministrazione, raggiungibile con un’unica Identità Digitale in ogni momento e utilizzabile da tutti i dispositivi – computer, tablet e smartphone.

Per supportare gli utenti a comprendere meglio il sevizio, le sue opportunità e vantaggi e aiutarli a richiederlo, Register.it ha inoltre creato spid.me che, insieme alle guide, i tutorial e altri contenuti di supporto, rappresenta una vera e propria guida al mondo dell’identità digitale.

Da questo momento chiunque vorrà ottenere un’identità digitale per accedere al mondo SPID potrà fare richiesta direttamente a Register.it che, dopo aver verificato i dati del richiedente, emetterà l’identità digitale rilasciando le credenziali, una semplice coppia di utente e password.

Per il cittadino il servizio offerto da Register.it è completamente gratuito e consente di gestire in totale sicurezza direttamente dallo smartphone operazioni che normalmente richiederebbero tempo, code e spostamenti, come l’iscrizione a scuola, l’accesso all’INPS oppure al 730.

Per le aziende e liberi professionisti con partita IVA, è previsto un costo annuale che consente di avere un PIN unico per portare la Pubblica Amministrazione dentro l’ufficio, utilizzando in modo diretto e veloce per esempio INPS, INAIL, SUAP e servizi di pagamento tributi.

“La nostra missione è da sempre quella di mettere a disposizione di aziende e privati i migliori servizi in grado di sfruttare al massimo le potenzialità del digitale al fine di contribuire a semplificare la gestione di attività importanti sia nel business che nella quotidianità – afferma Claudio Corbetta, ceo di DADA -. In questo contesto, l’accreditamento a gestore dell’Identità Digitale e il lancio di SpidItalia, rappresenta per noi una tappa importante che ci consente di rinnovare l’impegno verso lo sviluppo digitale dell’Italia e di consolidare il nostro ruolo di partner delle imprese e dei privati in questo percorso, arricchendo ulteriormente la nostra capacità di supportare la digitalizzazione del tessuto imprenditoriale italiano”.