Alkemy annuncia l’apertura di una nuova sede a Madrid

12 luglio 2017

Duccio Vitali e Ferdinando Meo

Continua la crescita di Alkemy digital_enabler®, che dopo il veloce sviluppo in Italia – con un fatturato di 40 milioni e più di 300 persone tra le sedi di Milano, Roma, Torino e Cagliari – si rafforza nel suo processo di internazionalizzazione e, dopo l’apertura di Alkemy doo a Belgrado lo scorso anno, annuncia l’apertura di Alkemy Iberia sl con sede a Madrid.

A dirigerla sarà Ferdinando Meo, partner e ceo di Alkemy Iberia sl che approda in Alkemy dopo essere stato per 2 anni e mezzo Country Manager Spain di Groupon.

A supportarlo ci sarà Paolo Fontana, vp International Development di Alkemy, che fungerà da collegamento tra le BU di Alkemy in Italia e i 2 uffici internazionali di Belgrado e Madrid.

“Questa apertura – dichiara Ferdinando Meo – conferma la volontà di Alkemy di continuare il suo percorso di internazionalizzazione, investendo in un mercato molto interessante dal punto di vista digitale e che offre inoltre un’importante apertura verso i mercati dell’America Latina che rappresentano sicuramente un target per Alkemy Iberia”.

“Sono certo – continua Alessandro Mattiacci, presidente di Alkemy Iberia – che la nuova realtà ci consentirà di rafforzare ulteriormente il nostro posizionamento in Sud Europa dove, con l’apertura lo scorso anno nei paesi Balcani, abbiamo già una parte rilevante del nostro business. Alkemy Iberia ha l’obiettivo di diventare rapidamente uno dei player di riferimento nel panorama del digitale in Spagna”.

“L’apertura di Alkemy Iberia – conclude Duccio Vitali, ceo di Alkemy – è un ulteriore importante passo del nostro processo di internazionalizzazione: puntiamo a diventare nei prossimi anni il leader del digitale nel Sud Europa e a sviluppare oltre il 30% del nostro fatturato all’estero”.