Gerundio vince la gara per la comunicazione globale del MIA

11 luglio 2017

Gerundio, creative company di Roma fondata da Ramon Sembianza e Andrea Sebastiani specializzata nel riposizionamento strategico dei brand, si è aggiudicata la gara indetta dal MIA-Mercato Internazionale Audiovisivo e si occuperà dello sviluppo di concept e immagine della campagna di comunicazione, dell’ideazione e progettazione di tutti i materiali video e degli allestimenti, dell’ideazione e design dei materiali per le campagne di comunicazione esterna atl e btl.

Il nuovo marchio disegnato da Gerundio accompagna il nuovo payoff ‘Matching Excellence’, studiato per valorizzare e sottolineare la valenza del MIA come primo hub italiano per tutti i segmenti del prodotto audiovisivo (cinema, tv, doc). Inoltre Gerundio ha realizzato il nuovo sito web (miamarket.it/it ), volto a lanciare la terza edizione del MIA che si terrà a Roma dal 19 al 23 ottobre 2017, appuntamento che segnerà un importante punto di svolta per il mercato nazionale e internazionale dell’audiovisivo dove produttori e distributori di contenuti avranno a disposizione uno strumento unico per affermare la centralità dell’industria dell’audiovisivo e apprezzare il ruolo fondamentale della produzione italiana.

Andrea Sebastiani

“Siamo orgogliosi – dichiara Sebastiani – di poter lavorare su questo progetto che da un lato amplia il parterre di clienti internazionali della nostra agenzia e dall’altro ci permetterà di accompagnare un marchio importante come il MIA verso il raggiungimento del suo ambizioso obiettivo di posizionarsi tra i primi e principali mercati del mondo, come luogo di incontro privilegiato in cui incontrare i più prestigiosi e importanti partner per lo sviluppo industriale di film, serie drama, documentari, factual e animazione. Questo in un’ottica di valorizzazione dell’eccellenza italiana”.

La terza edizione di MIA, presentata ieri a Roma, è ideata, realizzata e prodotta da Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche e Audiovisive) e Apt (Associazione Produttori Televisivi).

La partecipazione delle associazioni di categoria, per la prima volta coinvolte direttamente nel ridisegnare il progetto di mercato, rende il MIA un’iniziativa che risponde in maniera sartoriale alle esigenze dell’industria di cui è espressione e diventa una reale occasione di presentazione unitaria del ‘sistema Italia’ sulla scena internazionale.

Tra le altre novità di questa edizione, la location: il MIA vivrà le proprie attività nel ‘distretto’ di piazza Barberini: da Palazzo Barberini all’Hotel Bernini Bristol e al Cinema Barberini.