Omnicom Media Group, semestre 2017 a +25%. Allo studio nuove partnership e acquisizioni su IA

30 giugno 2017

Marco Girelli

di Serena Poerio


Con importanti acquisizioni nel 2016 per un valore di 250 milioni di euro pari al 35% di tutto il billing in gara, Omnicom Media Group sta lavorando quest’anno a un’organizzazione che sia sempre più in grado di ‘scaricare a terra’ le potenzialità del mondo digitale e far sì che queste si traducano in reale valore aggiunto per i clienti.

“Occorre rivedere i processi operativi e inserire in organico una serie di profili professionali altamente specializzati – ha dichiarato a margine dell’incontro di Assocom Comunicare Domani Marco Girelli, ceo di Omnicom Media Group Italia e vicepresidente di Assocom -. Stiamo testando modalità e metodologie innovative che ci consentano di essere più veloci”.

E per essere al passo con i tempi ed evolvere in un mondo che si fa sempre più complesso a fronte di molteplici strumenti offerti, sono allo studio studio nuove partnership e acquisizioni nell’area dell’intelligenza artificiale.

“Ci sono molte start up che permettono di mantenere la velocità dei processi e al contempo garantiscono la qualità dell’output – ha continuato Girelli -. Oggi il tema è avere un data gathering in grado di raccogliere la grande quantità di informazioni in maniera pulita così da ritrasmetterla in modo sistematico a chi si occupa di insight analytics. L’agenzia media ha il dominio del dato e quindi un punto di vista privilegiato rispetto al messaggio che deve essere poi deliverato sui diversi cluster”.

In un mercato in cui il centro media ha un ruolo sempre più consulenziale, “Bisogna riuscire a calare le attività di comunicazione in un contesto più ampio – ha proseguito il manager -, in modo tale che possano avere un impatto sul business”.

Omnicom Media Group che con il new business dello scorso anno (tra i clienti acquisiti anche Volkswagen e Poste Italiane, ndr) ha avuto una crescita importante si appresta ad avere “un andamento per il primo semestre a circa +25% – ha affermato Girelli -. A perimetro omogeneo è un anno moderatamente positivo”. Anche la crescita organica ha seguito l’andamento con circa 450 persone che lavorano in OMG.

Sulle recenti vittorie Girelli, facendo riferimento alla gara digital di Eni in cui il Gruppo ha conquistato il budget insieme a TBWA/ con la sigla Annalect (vedi notizia) ha concluso: “Lavoreremo per il cliente fornendo la piattaforma e la tecnologia in grado di distribuire i contenuti in maniera customizzata, tutte potenzialità offerte dal digitale”.