Torna IF!, sarà l’edizione della ‘sovversione’

29 giugno 2017

Stefano Capraro, Nicola Lampugnani, Emanuele Nenna, Paola Marazzini e Alessandra Lanza

di Andrea Crocioni


A tre mesi dall’inizio della quarta edizione di IF! Italians Festival – a Milano dal 26 al 30 settembre – sono già oltre 40 i partner e circa 30 gli ospiti italiani e internazionali che hanno confermato la loro partecipazione all’atteso appuntamento milanese.

L’evento, organizzato e promosso da Adci e Assocom in partnership con Google, è stato presentato ieri al Teatro Parenti, tradizionale location della manifestazione dedicata all’eccellenza creativa, dal Comitato Organizzatore composto da Alessandra Lanza, Emanuele Nenna, Nicola Lampugnani e dalla new entry Stefano Capraro; assente giustificato Davide Boscacci.

Sul palco anche Paola Marazzini di Google, realtà che ha creduto in questa iniziativa sin dalla sua nascita, accompagnandone la crescita.

Tante novità di ques’anno.

La prima riguarda la produzione che verrà gestita tutta internamente. Ritoccato anche il format che si svilupperà su 5 giorni, uno in più rispetto al 2016. Il tradizionale opening del giovedì, infatti, sarà preceduto da due giornate dedicate esclusivamente alla formazione, strutturate su due focus specifici ‘Digital & Tech’ e ‘Arts & Craft’.

Confermata la partnership internazionale con la Berlin School of Creative Leadership, cui si aggiungono gli accordi siglati con The One Club for Creativity di New York, con l’israeliana Mindscape e Pi Campus.

Il Comitato Organizzatore sta lavorando a circa 30 contenuti formativi – lecture, masterclass, workshop e laboratory – che saranno suddivisi durante tutte e 5 le giornate del Festival. Su questo fronte sono già aperte le iscrizioni a due appuntamenti del ciclo IF! Lecture ‘Arts & Craft’ che vedranno Rocco Tanica e Walter Fontana vestire i panni dei docenti con ‘Come scrivere una canzone (non necessariamente bella)’ e ‘Far ridere per vivere’.

“IF! nasce per fare cultura, è il Festival dell’orgoglio creativo italiano. La nostra industry comprende una vasta gamma di competenze, per questo abbiamo deciso di arricchire l’offerta formativa e di farlo cercando di dare tagli diversi alle varie proposte”, ha spiegato Nenna.

Come già anticipato nelle scorse settimane il tema di quest’anno sarà ‘Sovvertire’ con l’obiettivo di rovesciare la visuale, ribaltare i paradigmi e guardare a tutto ciò che è creativo, abbattendo gli steccati del settore.

“Le idee sono un agente di sovversione e sono in grado di cambiare il business – ha detto Nicola Lampugnani -. Ed è un atto di sovversione cercare di organizzare un Festival che non sia più solo pubblicitario-centrico, ma che metta al centro la comunicazione, nel senso più ampio del termine”.

Una dichiarazione di intenti che trova riscontro nella lista degli ospiti già confermati: il popolare conduttore e autore Nicola Savino, la designer spagnola Patricia Urquiola (in coppia con Federico Pepe, artista e direttore creativo esecutivo DlvBbdo), il designer francese Sam Baron (Creative Director di Fabrica), l’imprenditore Marco Boglione (BasicNet), Michelangelo Tagliaferri (Accademia di Comunicazione), Paolo Troilo, artista, pittore ed ex pubblicitario e l’ex pornodivo Franco Trentalance in coppia con Sergio Spaccavento (ECD di Conversion).

“Siamo molto soddisfatti – ha detto Alessandra Lanza – perché a circa tre mesi dall’apertura abbiamo già definito il 40% dei contenuti e partner. Questo ci dà un intervallo di tempo maggiore per promuovere IF! che lo scorso anno ha portato al Parenti circa 5.000 persone. Quest’anno ci aspettiamo di averne di più”.

Un importante contributo sul fronte dei contenuti arriverà da Google.

“La nostra presenza a IF! ha un duplice obiettivo – ha spiegato Paola Marazzini -. Da un lato vogliamo portare vision e inspiration, dall’altro andremo a presentare casi molto concreti su come la tecnologia può mettersi al servizio dei creativi (offrendo strumenti pratici sull’uso delle proprie piattaforme, DoubleClick e YouTube, ndr)”.

Oltre a speaker del calibro di Ben Jones (Google Creative Director), Shuvo Saha (Director Google Digital Academy) e Pedro Pina (Global Client Partner Google), tra le attività in programma nella nuova edizione del Festival sono già confermati i workshop tematici e il premio Best Use of YouTube all’interno degli Adci Awards che saranno consegnati nel corso dello show di premiazione del 30 settembre.

A Stefano Capraro, responsabile contenuti e sponsorsphip, il compito di annunciare i partner che hanno già aderito all’edizione 2017 di IF!: “Sono l’unica cosa che non vogliamo sovvertire – ha detto – perché sono loro che ci aiutano a rendere il Festival sempre più importante”.

Fra questi, oltre a Google e DoubleClick, ci sono anche Filmmaster Productions, Kleenex, Proxima Milano, S. Pellegrino e Acqua Panna, Nastro Azzurro e Comau. Fra i media partner sono presenti anche Pubblicità Italia e Today Pubblicità Italia.

Fra i partner tecnici ricordiamo anche Ditroit, Graphic Center, PR Hub, Smidernoise, Sopa Design, Souldesigner Hybrid Design Studio e We Are Social.

IF! Italians Festival celebra, quest’anno, anche l’arte promuovendo, con C41 Magazine, partner culturale della manifestazione, la mostra fotografica ‘Urban resistances’, inaugurata ieri.

Si tratta di un progetto nato dalla collaborazione del giovane fotografo Maurizio Annese e della sociologa Beatrice Zani. Attraverso un percorso di 10 scatti fotografici, viene raccontata la storia dei Black Panthers, una squadra di calcio composta da ragazzi appena arrivati in Italia da diversi Paesi africani.

La mostra rimarrà aperta al pubblico presso l’Elita Bar di Via Corsico 5 per due settimane.