Rai, palinsesti autunnali tra conferme e novità

28 giugno 2017

Sono stati presentati ieri a Milano, alla stampa e agli investitori pubblicitari, i palinsesti autunnali 2017 della Rai.

La rete ammiraglia Rai 1, con il claim ‘La tv degli italiani’ riparte con vecchi e nuovi protagonisti e cala il nuovo asso dalla manica Fabio Fazio che occuperà il prime time della domenica e la seconda serata del lunedì con Che tempo che fa. Informazione, impegno solidale con Airc e Telethon, viaggio e territorio, intrattenimento, sport, fiction di serialità e nuove, tra cui l’arrivo del fantasy familiare Sirene.
“Il 7 dicembre torneremo alla Scala di Milano con la prima – ha detto il direttore Andrea Fabiano -. In arrivo nel day time il nuovo quiz Zero e lode. C’è la conferma di Carlo Conti a Tale e quale show e la novità della sua direzione artistica dello Zecchino d’Oro per i 60 anni, mentre Fazio darà nuova forma alla domenica sera”. E ancora: le serate evento che a settembre celebreranno Luciano Pavarotti, a dicembre Andrea Bocelli e d Elton John, una serata con roberto Bolle, un film su Nino Manfredi e il programma musicale 1, 2, 3 Fiorella con Fiorella Mannoia. Dopo la sospensione de L’Arena di Massimo Giletti, ci sarà il debutto in tv di Bebe Vio con La vita è una figata la domenica pomeriggio che si aprirà con la nuova Domenica in affidata a Cristina Parodi. Il dg Mario Orfeo ha anticipato che c’è lo sforzo di riportare sulla rete Roberto Benigni.

Rai 2 si presenta con lo slogan ‘Fedeli al cambiamento’ che rispecchia la metamorfosi avvenuta negli ultimi anni con la ricerca di nuovi linguaggi e nuovi target. “Il successo si riscontra nei risultati social raggiunti dal secondo semestre a oggi: su Facebook siamo passati da 160 mila fan a quasi 1,5 milioni – ha detto il direttore Ilaria Dallatana -. Una parte del palinsesto sarà dedicata agli adolescenti”. Tra le novità il cambio di guardia a Quelli che il calcio con Luca e Paolo che riportano sulla rete anche Camera Cafè. C’è attesa per il ritorno di Renzo Arbore con una settimana a dicembre dedicata ai 30 di Indietro tutta. Nel prime time conferme per Nemo, Pechino Express, Collegio, Stasera tutto è possibile, Stasera a casa Mika.

Rai 3
prosegue nella mission della narrazione integrata e “sarà ancora più ‘dentro alla verità’ con la sperimentazione di nuovi format”, ha anticipato Daria Bignardi, direttore della rete che ormai orfana di Fazio e di ‘Zoro’, passato a La7, punta sui pezzi da novanta Report, Linea Diretta, Chi l’ha visto, Tv Talk, In mezz’ora che raddoppia con un’ora di programma, Mi manda Rai 3, il ritorno di Storie maledette, Ulisse, con qualche sperimentazione: in arrivo un programma di Michele Santoro, Opinione pubblica, Andiamo a governare, Far Web.

Il volto di Rai 4 sarà sempre più social e cult. “Una rete ‘mutante’ che nel primo semestre 2017 ha registrato +50% negli ascolti sul totale individui e il +35% sul target 15-54 anni ed è stata l’ottava rete in prime time a maggio e giugno”, ha commentato Angelo Teodoli, direttore di Rai Gold. Sulla rete film dei generi epic, fantasy e action, grandi serie tv in prima visione, social al centro nelle produzioni originali Social House e Kudos e in diretta esclusiva da Los Angeles il 17 settembre la consegna degli Emmy Awards.