Cobianchi: “I Leoni a Cannes arrivano a coronamento di questi 3 anni di lavoro”

26 giugno 2017

Daniele Cobianchi e Alessandro Sabini

di Andrea Crocioni


Ha mancato il Leone nei Film, ma la campagna ‘Responsibly the beer’ ideata da McCann per Ubrew si colloca fra i progetti italiani che ha ricevuto più consensi da parte delle giurie dei Cannes Lions 2017, riuscendo a strappare a sorpresa anche una shortlist nei Titanium.

“Per noi si tratta di un risultato straordinario, soprattutto perché arriva a completamento di un ciclo triennale molto importante per l’agenzia”, ha commentato Daniele Cobianchi, Ceo di McCann e Vice President di McCann Worldgroup.

“Con Alessandro Sabini e Giovanni Lanzarotti (rispettivamente Chief Creative Officer e Head of Strategic Planning, ndr) siamo entrati in McCann in un momento in cui l’agenzia si trovava in una situazione non particolarmente facile – ha aggiunto -. In tre anni abbiamo recuperato tre milioni e mezzo di euro di new business. A questo traguardo si deve aggiungere il consolidamento internazionale su un cliente del calibro di Nespresso. All’interno di questo percorso, i Leoni vinti dall’agenzia in questa edizione dei Cannes Lions, rappresentano la ciliegina sulla torta. Ci abbiamo creduto e questo rende tutto ancora più bello”.

E ha concluso Cobianchi: “Sono particolarmente felice per il mio partner storico, Alessandro Sabini, con cui ho condiviso tanti anni di lavoro. Con tenacia e resilienza ha dimostrato di essere uno dei creativi italiani più forti a livello internazionale”.