Film: l’Italia torna all’oro con ‘Jackie’ di Publicis. GP ai ‘Superhumans’ di Channel4

26 giugno 2017

Il progetto firmato dall’agenzia italiana ottiene anche un Silver Lion

di Andrea Crocioni


Era uno dei pezzi più forti per il nostro Paese, con in carniere una lunga lista di premi conquistati in Italia (fra questi il GrandPrix Advertising Strategies) e a livello internazionale, e alla fine è riuscito a confermare le aspettative in questo Festival Internazionale della Creatività 2017 che sabato ha visto calare il sipario su una delle edizioni più complicate della sua storia recente.

Parliamo dello spot ‘Jackie’ ideato da Publicis Italia per legare la sponsorizzazione di Heineken alla F1 con il consumo responsabile di bevande alcoliche, tema caro al brand di birra. Il commercial, con protagonista il grande ex pilota Jackie Stewart, è riuscito nell’impresa di riportare in Italia il Leone d’Oro che nella categoria Film mancava da diversi anni.

L’operazione firmata dall’agenzia guidata da Bruno Bertelli, nella versione ‘When You Drive Never Drink’ (medesima creatività, ma diversa durata), si è aggiudicata anche un Silver Lion.

“Io sono un nostalgico della Formula1 – ha commentato il presidente della Giuria Film Pete Favat, CCO di Deutsch di North America -. ‘Jackie’ è un fantastico pezzo di creatività, un marchio di birra che ti dice di non bere, è un atto di responsabilità mai visto prima nel settore, forte e provocatorio”.

Passando all’assegnazione del Grand Prix, possiamo dire che non c’è stata nessuna grande sorpresa. La giuria ha premiato uno dei favoriti della vigilia, quel ‘We’re the Superhumans’ che Channel4 ha realizzato per i Giochi Paralimpici di Rio.

Il massimo riconoscimento, dunque, va al Regno Unito e alla creatività messa a punto da 4Creative, struttura interna all’emittente televisiva, in collaborazione con Blink Productions.

“C’è tutto quello che si può mettere in un film: c’è la diversità, la parità di genere, l’esecuzione, la varietà del tono e l’originalità, ma soprattutto una straordinaria attenzione allo storytelling. Questo progetto rappresenta un superbo esempio di risposta a un brief”, ha sottolineato Favat, illustrando i motivi che hanno ispirato la scelta della giuria.

E ha aggiunto: “Abbiamo deciso di assegnare un unico GP, senza separare tv e digitale, perché questo Film è perfetto su entrambi i fronti”.

Per tutti gli articoli relativi a Cannes Lions 2017 clicca qui