La Tailandia segna un Grand Prix nel Design

22 giugno 2017

di Giovanni Lunghi


‘Unusual Football Field’: campi di calcio realizzati in luoghi in cui è impossibile trovare spazio per campi regolamentari.

Il progetto di ispirazione benefica che ha vinto il Grand Prix Design è firmato dalla società immobiliare AP Thailand in collaborazione con l’agenzia CJ Works Bangkok.

Nonostante il calcio sia uno sport molto popolare nel paese asiatico, il sovraffollamento di alcuni quartieri non permette di concedersi il “lusso” neanche per un nostrano, classico campetto di periferia.

AP ha deciso di trovare la soluzione al problema applicando una delle regole fondamentali della creatività: rompere gli schemi.

A Khlong Toei una delle comunità di Bangkok a più alta densità abitativa, si sono individuati e bonificati i pochi spazi non abitati che venivano utilizzati come discariche di rifiuti.

Il recupero è avvenuto creando appunto dei campi di calcio asimmetrici, offrendo uno spazio ai giovani aspiranti goleador per inseguire i loro sogni da campioni. Così addio ai campi rettangolari: il perimetro si adatta allo spazio disponibile, ma conserva le condizioni necessarie per assicurare un gioco regolamentare, anche in una situazione “unusual” dove la creatività ha giocato un ruolo vincente.