Outdoor: due Grand Prix agli Usa. Quattro Bronzi ai progetti italiani

20 giugno 2017

di Giovanni Lunghi


Occhi fissi su smartphone e tablet. Luci posizionate sui passaggi pedonali per guidare l’attraversamento dei ‘digital zombies’.

Che futuro c’è per un medium come l’OOH la cui funzione è quella di attirare l’attenzione e far passar il messaggio nel tempo di un battito di palpebre?

Ne abbiamo parlato al Cannes Lions con Bruno Bertelli, Global CCO Publicis Worldwide e Presidente della giuria Outdoor.

“L’Outdoor è una categoria ampia che contiene diverse tipologie di advertising che però hanno in comune due ruoli fondamentali: catturare l’attenzione in maniera interessante, creativa e diversa per comunicare un messaggio che ci rimane in testa, che ci fa pensare” dice Bertelli. Inoltre, è un medium che si addice agli iconic brands ma che soffre in termini di investimento: “chi ha meno soldi tende ad investirli sul web o su altre forme di comunicazione”.

In termini di creatività però le affissioni rimangono ancora una palestra per i creativi brillanti che riescono a coniugare un messaggio visivamente e concettualmente forte con un tempo di attenzione infinitesimale.

“Less is more” in questo caso diventa un vero e proprio comandamento, come dimostra la campagna prodotta in casa da Twitter che si è aggiudicata il Grand Prix a pari merito con ‘Fearless Girl’ di McCann New York per State Street Global Advisors.

Moleskine

La campagna Twitter, premiata all’unanimità dalla giuria presieduta da Bertelli, ha tutte le caratteristiche per aspirare all’eternità creativa: “È una campagna che avrebbe potuto funzionare anche vent’anni fa. La sua forza sta nel presentare fatti contemporanei con una pulizia e una forma grafica che resiste al tempo”.

Per quanto riguarda l’Italia il bilancio è positivo: il nostro Paese si aggiudica 4 Leoni nella categoria. Un Bronzo va alla campagna firmata da Leo Burnett per le ‘special edition’ di Moleskine. Altri due Bronzi se li aggiudicano le operazioni ‘Guardian Fans’ e ‘The Final Hashtag’ realizzate da Publicis Italia per Heineken.

Il quarto Leone di Bronzo, iscritto dalla Francia, ma creativamente ideato sempre da Publicis Italy, è per ‘The Dream Cradle’ per Renault.

The Dream Cradle