Chiara Finanziaria lancia un’Opa su tutte le azioni di Caltagirone Editore

13 giugno 2017

Francesco Gaetano Caltagirone

Come si evince da un nota ufficiale diramata lo scorso 9 giugno, Chiara Finanziaria Srl, holding controllata indirettamente da Francesco Gaetano Caltagirone, ha comunicato la propria decisione di promuovere un’offerta pubblica di acquisto volontaria della totalità delle azioni di Caltagirone Editore.

A seguito della comunicazione sull’intenzione di promuovere l’Opa totalitaria, venerdì sono arrivate le dimissioni di Francesco Gaetano Caltagirone dalla carica di presidente e consigliere, Azzurra Caltagirone dalla carica di vice presidente e consigliere, di Alessandro Caltagirone e di Francesco Caltagirone dalla carica di consigliere.

Sulla base delle informazioni disponibili alla società, Francesco Gaetano Caltagirone ha una partecipazione indiretta tramite società controllate con 75.955.300 azioni.

L’offerta ha come oggetto la totalità delle azioni escluse quelle già possedute dall’offerente o da suoi familiari e quindi poco meno di 41 milioni di azioni rappresentanti il 32,705% del capitale di Caltagirone Editore.

Il corrispettivo unitario dell’offerta è di un euro per azione, un valore che incorpora un premio del 19% rispetto al prezzo della chiusura precedente la comunicazione dell’offerta, che è finalizzata al delisting delle azioni Caltagirone Editore da Piazza Affari.

Il periodo di adesione all’Offerta sarà concordato con Borsa Italiana e comunicato appena definito.