Lego Group avvia una gara media globale

6 giugno 2017

Per la prima volta in oltre 15 anni, Lego Group ha deciso di avviare una revisione media che riguarda sia il planning sia il buying.

Attualmente, i partner media con cui il gruppo danese collabora sono diverse in tutto il mondo: Starcom gestisce l’incarico negli Stati Uniti dal 2000, mentre Carat si era aggiudicata il business per l’Europa nel 2004 e in tempi più recente ha visto il suo impegno allargato anche alla regione Asia Pacific.

Secondo la stampa internazionale, la gara sarebbe ancora alle primissime battute. Non si conoscono ancora le agenzie coinvolte ma è molto probabile che vi prenderanno parte tutte le principali holding.

Dovrebbe essere esclusa OMD, in quanto dal 2013 gestisce il cliente Hasbro, che creerebbe un conflitto di interessi.

Secondo Kantar Media, Lego avrebbe investito negli Stati Uniti un budget per la pubblicità pari a 85 milioni di dollari lo scorso anno.

In Italia, dove è direttore marketing Camillo Mazzola il budget media di Lego è stimato sopra i 5 milioni di euro ed è spalmato durante tutto l’arco dell’anno con una pressione più alta nel periodo che va da settembre a Natale.

Negli ultimi anni, soprattutto per i giocattoli rivolti a una fascia di età più alta, l’azienda ha incrementato la propria pianificazione su digital e social.