Kimbo torna in tv con un nuovo spot. Oltre 12 milioni di euro il budget 2017

1 giugno 2017

di Cinzia Pizzo


Da domenica 4 giugno sarà on air la nuova campagna pubblicitaria di Kimbo.

Il marchio di caffè torna in comunicazione con uno spot tv di grande impatto che “racconterà sia i valori della marca, ovvero l’artigianalità e la qualità del prodotto, sia l’innovazione. Il commercial, realizzato in formato 30” e 20” con la regia di Dario Piana e la casa di produzione Filmmaster, promuove sia il macinato che l’offerta in capsule” ha dichiarato Fabrizio Nucifora, global marketing & trade marketing director di Kimbo, nel corso della conferenza stampa organizzata dall’azienda ieri a Milano.

Il nuovo spot ‘Kimbo Espresso. Il sarto’ sarà on air per quattro settimane sui principali circuiti televisivi nazionali (Rai, Mediaset, Cairo Tv, Sky, Discovery e Paramount), per un totale di 4500 passaggi e 1100 grp.

“L’investimento per questo flight, esclusivamente televisivo, è di 2 milioni di euro. Una quota importante dei 3,5 milioni di euro che Kimbo destina all’atl. Un secondo flight sarà collocato nelle seconda parte dell’anno, in autunno o nel periodo natalizio, e il media mix potrebbe comprendere oltre alla tv altri mezzi. Complessivamente il budget marketing e comunicazione per il 2017 si attesta oltre i 12 milioni di euro. La tv copre il 60% dell’investimento, il 15% è riservato al digital e una quota significativa è allocata alle sponsorizzazioni”.

Dal 2015, infatti, Kimbo ha deciso di legarsi al campionato di calcio italiano  grazie a un accordo con Infront Sports & Media, la società specializzata nella gestione dei diritti media, marketing e pubblicitari nel mondo dello sport. Il brand è sponsor istituzionale degli azzurri del Calcio Napoli per la stagione 2016/2017 e quest’anno è anche premium sponsor di quindici squadre, tra serie A e B.

Il partner di Kimbo per la comunicazione pubblicitaria è Serviceplan Group: l’agenzia Serviceplan firma la creatività della nuova campagna adv, Plan.net supporta il brand per la strategia digital, mentre il planning è cura di InMediaTo.

Da gennaio 2017 Weber Shandwick è la nuova agenzia incaricata delle pubbliche relazioni e delle digital pr. In merito alla comunicazione digitale, l’azienda è presente online con il sito kimbo.it e  sui principali canali social (Instagram, Twitter, YouTube e Facebook).

“Soprattutto Facebook è alimentato con un piano editoriale dedicato per nutrire il dialogo con i consumatori. I social fungono soprattutto da cassa di risonanza per le sponsorizzazioni calcistiche e gli eventi Ho.Re.Ca” prosegue Nucifora.

Kimbo si muove anche sul fronte e-commerce: “Oltre a essere presenti con il nostro shop online accessibile dal sito corporate, dallo scorso anno siamo su Amazon e siamo presenti anche su Alibaba”.

Per le vendite in Cina l’azienda si avvale di un flagship store in Alibaba, aperto in collaborazione con un importatore che sta dando visibilità alla marca e impulso alle vendite.

L’internazionalizzazione del marchio è uno dei principali obiettivi dell’azienda campana, guidata dal presidente Paola Rubino e dell’amministratore delegato Alessandra Rubino, seconda generazione della famiglia Rubino che nel 1963 fondò l’azienda di torrefazione con la missione di diffondere il vero caffè napoletano. Kimbo oggi conta 200 dipendenti, due stabilimenti a Melito di Napoli e a Nola, tre brand con cui opera: Kimbo, Kosè e La Tazza d’Oro.

L’azienda ha archiviato il 2016 con un fatturato di 175 milioni di euro nel 2016 (+3,3% rispetto al 2015), composto per il 71% dal canale retail, per il 26% dall’Ho.Re.Ca e per il 3% dal canale vending e OCS (Office Coffee Service). In forte crescita le esportazioni che hanno generato un fatturato di 32 milioni di euro.

“Oggi l’export vale il 19% del fatturato complessivo. L’azienda ha da poco intrapreso un processo di internazionalizzazione che si è tradotto in una crescita a doppia cifra. Il marchio italiano ha posizioni forti in Francia, Grecia, Belgio, Canada e nel Regno Unito, dove opera attraverso una consociata, Kimbo UK. Dopo aver presidiato l’Europa, abbiamo individuato un alto potenziale di crescita in Usa e nel Sud Est Asiatico. L’obiettivo è arrivare al 30% di export nei prossimi 5 anni” ha dichiarato Piero Lovisolo, nuovo direttore generale di Kimbo.

Investimenti in comunicazione nei mercati più importanti aiuteranno la costruzione del marchio e della sua notorietà all’estero, dove l’azienda ha l’obiettivo di realizzare una campagna pubblicitaria ad hoc che sarà on air tra la fine dell’anno e il primo trimestre 2018.