Candy Group: 43 milioni di adv in Europa nel 2017. Possibili revisioni media e digital

18 maggio 2017

di Laura Buraschi


Candy Group ha chiuso il bilancio al 31 dicembre 2016 con il superamento della soglia storica del miliardo di euro di ricavi, in crescita del 10% rispetto al 2015.

La società a capitale interamente privato controllata dalla famiglia Fumagalli opera con i marchi internazionali Candy e Hoover e con differenti marchi nazionali tra i quali Rosières (Francia), Jinling (Cina) e Baumatic (UK), Iberna, Zerowatt, Gasfire (Italia), Hoover-Otsein (Spagna), Süsler (Turchia) e Vyatka (Russia).

Per proseguire in questo percorso di crescita, il piano industriale 2017-2019 di Candy prevede 105 milioni di investimenti per rilanciare l’innovazione e la crescita del Gruppo, con l’obiettivo di raggiungere un fatturato consolidato di 2 miliardi di euro nei prossimi 5 anni.

Inoltre, sono previsti 43 milioni di euro di investimenti in marketing e comunicazione nel 2017 a livello europeo, in crescita rispetto ai 35 dello scorso anno,   con un incremento previsto del 50% nei prossimi due anni, per arrivare a oltre 70 milioni allo scadere del piano industriale. Gianpiero Morbello, Head of Brand Identity and Strategy di Candy Group, spiega che sia il brand Candy sia Hoover saranno on air in tv e sul digital in autunno.

“Per il brand Candy lavoriamo con l’agenzia Cayenne che sviluppa il format utilizzato a livello internazionale. Per Hoover invece siamo in fase di scelta tra due strutture inglesi per una campagna che andrà pianificata sul mercato UK e successivamente sceglieremo se declinarla in altri paesi, Italia inclusa, o se affidare a Cayenne un’evoluzione dello spot 2016. Attualmente pianifichiamo con Media Club – prosegue Morbello – ma stiamo ripensando al media: sono in fase di valutazione altre possibilità anche se al momento non c’è una vera e propria gara in corso. Stiamo anche ripensando ai mezzi: sicuramente quest’anno il peso del digital sarà più importante, soprattutto per il brand Hoover”.

Anche sul digital, inoltre, sono possibili novità: attualmente la società è affiancata da Eure, “ma vorremmo gestire la parte web e social in maniera più globale, quindi potremmo avere bisogno di una struttura internazionale”. La campagna autunnale di Hoover avrà come obiettivo di presentarlo al pubblico non solo come brand di piccoli elettrodomestici e aspirapolveri, ma forte anche nel settore lavaggio e cucina. Per quanto riguarda Candy, due saranno i prodotti su cui verterà principalmente la prossima comunicazione: uno nel settore lavaggio che sarà lanciato a Ifa all’inizio di settembre e il nuovo forno  Watch&Touch con  Total Control Screen, che rappresenta la massima espressione della connettività Candy simply-Fi, la tecnologia Wi-Fi adottata su una intera gamma di elettrodomestici che permette di gestire comodamente tutti i prodotti attraverso una semplice app.