Cairo Communication: primo trimestre in rosso. Influisce il consolidamento di RCS

17 maggio 2017

Urbano Cairo

Cairo Communication chiude il primo trimestre 2017 con una perdita netta di 3,1 milioni rispetto all’utile di 1,7 milioni dello stesso periodo del 2016.

Sui conti grava però l’effetto  del consolidamento di RCS Mediagroup, al netto del quale il risultato sarebbe stato positivo per 0,3 milioni.

Prendendo in considerazione l’attuale perimetro del gruppo, i ricavi sono pari a circa 289,8 milioni in forte crescita rispetto a quelli realizzati nel periodo analogo dell’esercizio precedente – quando si attestavano a 63,6 milioni di euro – sempre per effetto del consolidamento di RCS che ha portato un incremento intorno ai 229,5 milioni di euro. E’ quanto emerge dal resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2017 esaminato e approvato dal Cda di Cairo Communication lo scorso 15 maggio.

Il margine operativo lordo e il risultato operativo sono stati pari rispettivamente a 18,4 milioni di euro e -0,2 milioni (erano 3,5 milioni e 1,2 milioni nel primo trimestre 2016).

A perimetro omogeneo con il 2016, considerando quindi i soli settori del gruppo editoria periodici Cairo Editore, concessionarie di pubblicità, editoria televisiva La7, Il Trovatore e operatore di rete, i ricavi lordi consolidati sono stati pari a circa 60,5 milioni di euro, in flessione rispetto a quelli realizzati nell’esercizio precedente. EBITDA e EBIT sono stati pari a rispettivamente 3,5 milioni e 0,3 milioni di euro.

Andando nel dettaglio, per quanto riguarda  il settore editoriale periodici – Cairo Editore – il margine operativo lordo (EBITDA) e il risultato operativo (EBIT) sono stati pari a rispettivamente 2,5 milioni e 2,2 milioni di euro.

Nel periodo in esame sono stati conseguiti elevati risultati diffusionali, pari a 17,1 milioni di euro (18,4 milioni nel primo trimestre 2016). Passando alla tv – La7 –  il gruppo ha continuato a impegnarsi a consolidare i risultati degli interventi di razionalizzazione e riduzione dei costi realizzati negli anni precedenti, conseguendo anche nel primo trimestre 2017 un margine operativo lordo (EBITDA) positivo di circa 0,2 milioni di euro.

Il risultato operativo (EBIT) è stato negativo per 2,1 milioni di euro. Per il settore concessionarie, l’EBITDA e il l’EBIT sono stati rispettivamente pari a 0,7 milioni di euro e 0,6 milioni di euro.

Nel trimestre la raccolta pubblicitaria lorda sui canali La7 e La7d è stata pari a 34,8 milioni di euro (36,6 milioni nel primo trimestre 2016). La raccolta pubblicitaria sulle testate della Cairo Editore è stata pari a 4,9 milioni a livello di gruppo (5,1 milioni nel 2016).

Passando al ‘settore’ RCS, nel bilancio consolidato di Cairo Communication il margine operativo lordo e il risultato operativo della gestione corrente sono stati pari a rispettivamente 14,8 milioni e -0,6 milioni di euro.

I ricavi operativi netti, pari a circa 212 milioni, presentano nel loro complesso un calo rispetto allo stesso periodo del 2016 (218,8 milioni) che è principalmente riconducibile alla cessazione di alcuni contratti di raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi. A perimetro omogeneo i ricavi operativi netti di RCS del primo trimestre 2017 sono stati sostanzialmente in linea con il 2016.