Rds: adv a +17% negli ultimi due anni. A Milano apre la nuova sede di 1.200 mq

10 maggio 2017

A gennaio la concessionaria Rds Advertising ha lanciato ‘Rds 100% Special Radio’ per la raccolta nazionale di un circuito di 18 emittenti territoriali. Il format Rds Academy trasloca su Real Time

di Claudia Cassino

Archiviato il 2016 con 48 milioni di fatturato complessivo, Rds 100% Grandi Successi si consolida sempre più come “una entertainment company che produce contenuti e format, diffondendoli poi su diverse piattaforme. A seconda delle affinità scegliamo partner importanti, come Rcs per la Rds Breakfast Run Levissima, in grado di massimizzare la total audience”.

Massimiliano Montefusco, general manager di Rds, sottolinea l’andamento positivo e la crescita costante dell’emittente anche sotto il profilo della raccolta pubblicitaria.

“Negli ultimi due anni abbiamo registrato una crescita del 17% della raccolta pubblicitaria (oltre 42 milioni di euro nel 2016, ndr). Nel 2016 l’incremento è stato a una cifra, ma si tratta comunque di un risultato importante e significativo”.

Nei primi mesi del 2017 la raccolta pubblicitaria continua a essere in crescita ‘single digit’, precisa Montefusco.

“Non abbiamo ancora numeri definitivi, ma aprile-maggio stanno mostrando segnali positivi”. Un momento felice, dunque, per l’emittente che ha ricevuto di recente la certificazione Top Employer 2017. “Si tratta di un riconoscimento molto importante. Abbiamo a cuore il benessere psico-fisico dei nostri dipendenti. A Roma, per esempio, abbiamo messo a disposizione dei nostri collaboratori biciclette con la pedalata assistita e una creative room”.

A Milano, invece, è quasi pronta la nuova sede, che dovrebbe essere inaugurata a settembre, di 1.200 metri quadrati in via Melchiorre Gioia 65/A. Il nuovo Rds Building ospiterà gli studi di registrazione (oggi in via Crocefisso) e la concessionaria Rds Advertising.

“La sede, di proprietà, sarà dotata di un Auditorium per showcase ed eventi live che potrà ospitare fino a 200 persone”, anticipa il general manager.

Anche l’offerta della concessionaria, di cui è responsabile commerciale Monica Gallerini, si sta ampliando: a gennaio è stato lanciato il nuovo prodotto ‘Rds 100% Special Radio’ che si occupa della gestione della raccolta pubblicitaria nazionale per 18 emittenti territoriali, in grado di raggiungere nel complesso 2,3 milioni di ascoltatori ogni giorno. Tra queste, oltre a Discoradio (Lombardia), Dimensione Suono Roma e Dimensione Suono 2 (Lazio), che facevano già parte del portafoglio, anche emittenti come Radio Margherita nel Sud Italia.

“Abbiamo strutturato un’offerta advertising ma che riguarda anche i contenuti: per esempio, il programma ‘100 secondi con Enrico Mentana’ va in onda anche sul circuito locale. Agli inserzionisti offriamo una posizione speciale prima e due spot subito dopo l’appuntamento”, prosegue Montefusco.

Le novità riguardano anche la presenza in tv del brand. È appena stato siglato l’accordo con Viacom per la trasmissione della chart di Rds sul canale musicale free to air VH1.

Da settembre, inoltre, Rds Academy, il format che cerca nuovi talenti radiofonici con Anna Pettinelli, Giuseppe Cruciani e Matteo Maffucci in giuria, sarà in onda su Real Time (Discovery) e non più su Sky Uno.

“Essere presenti sul free to air – sottolinea il general manager – ci consente di essere seguiti anche da tutta quella fascia del nostro pubblico che non ha l’abbonamento a Sky”.

Quanto alla possibile quotazione in Borsa, non si tratta di una mossa imminente.

“Rds è membro del programma Elite di Borsa Italiana dall’aprile 2016. La quotazione è un’opportunità, ma va analizzata in base alle dinamiche contingenti. Siamo un’azienda virtuosa e attrattiva, aperta a nuove possibilità. Ma non è un’ipotesi imminente”.

Massimiliano Montefusco, infine, è anche consigliere di amministrazione del Tavolo Editori Radio, presieduto da Nicola Sinisi, che rilascerà in estate i nuovi dati di ascolto radiofonici relativi al primo semestre 2017. Attualmente è in corso la prima rilevazione, affidata al 50% a Gfk e al 50% a Ipsos.

“La nuova ricerca è importante – conclude Montefusco – perché rappresenta tutto il mercato radiofonico, le emittenti nazionali e quelle territoriali riunite sotto FRT e Aeranti Corallo. Rispetto a RadioMonitor, oltre al dato di ascolto del giorno medio, della settimana e del quarto d’ora medio, sarà anche rilevato il dato sui 14-28 giorni, importante per le pianificazioni pubblicitarie”.

Di corsa all’alba

Dopo l’ottimo riscontro avuto lo scorso anno (7.000 runner), Rcs Active Team ripropone il format che prevede la partenza della corsa alle 5.45 per attraversare le città ancora vuote e silenziose. La Rds Breakfast Run Levissima si snoderà quest’anno su un percorso di 5 km, culminando con una colazione al Breakfast Village.

Queste le tappe: 19 maggio Trento; 26 maggio Roma; 9 giugno Venezia; 16 giugno Milano; 23 giugno Torino; 30 giugno Verona e 8 luglio Bormio. I partner che si aggiungono al naming sponsor Rds e al Presenting Sponsor Levissima sono le new entry Lavazza e Hero, che si affiancano a Zymil, Eurospin, e Meritene. La comunicazione offline a sostegno dell’iniziativa prevede una campagna stampa (on air sui mezzi Rcs e partner locali), firmata da Zampediverse, e radio (on air su Rds). La pianificazione online oltre ai siti Corriere.it e Gazzetta.it prevede una campagna social su Facebook.

Sport Senza Frontiere Onlus sarà il Charity Partner unico.