Viacom Pubblicità & Brand Solutions amplia il portfolio puntando su qualità e tematicità

21 aprile 2017

Paolo Romano

di Claudia Cassino


Dopo il lancio avvenuto il 1° luglio 2016, VH1 entra nella sua fase matura e si apre alla prima vera produzione italiana con ‘Storytellers con Fabri Fibra’: una puntata speciale del format internazionale in cui il rapper marchigiano si esibirà e racconterà la genesi del suo nuovo album ‘Fenomeno’. Il programma, coprodotto da GroupM Entertainment, andrà in onda il 3 maggio alle 22.50 sul canale per ‘music lovers’ di Viacom International Media Networks Italia, visibile in chiaro sul 67 del digitale terrestre.

Per l’occasione sarà realizzato un #VH1FabriFibraDay, con video a rotazione e uno speciale, Introducing Fabri Fibra, in cui Victoria Cabello intervisterà il cantante. La puntata sarà in onda in première martedì 2 maggio alle 21 su Mtv Music (canale 708 di Sky).

A differenza di Mtv Music, canale pay rivolto a un target di giovanissimi (15-34), il posizionamento di VH1 – come hanno spiegato Sergio Del Prete, VP Editorial Content di Viacom Italia, e Luca De Gennaro, responsabile del canale – è molto più ampio (target 25-54 anni) e comprende trasversalmente i grandi appassionati di musica a cui offre un palinsesto che comprende, oltre ai video, anche film, documentari e contenuti dedicati a speciali ricorrenze. L’audience di VH1, nelle prime due settimane di aprile, ha raggiunto un ascolto medio di 20.000, con una share dello 0,18% sul totale individui e dello 0,26% sul target commerciale 25-54.

“E c’è ancora spazio per crescere, addirittura forse per raddoppiare – sostiene Paolo Romano, direttore generale di Viacom Pubblicità & Brand Solutions -. Siamo molto soddisfatti dell’andamento dei nostri canali musicali, a cui da gennaio 2017 si è aggiunto anche Radio Italia Tv che, sul target commerciale 25-54, si attesta sullo 0,50% di share. Nel complesso la concessionaria rappresenta il 60% dell’audience totale dei canali musicali tra free to air e pay”.

Dopo aver archiviato l’anno fiscale 2016, chiuso a fine settembre, con una crescita del 12%, Viacom Pubblicità & Brand Solutions ha registrato nel primo quarter fiscale del 2017 (ottobre-dicembre 2016) una crescita in linea con l’andamento dell’anno precedente, mentre ha avviato l’anno solare con un primo trimestre (gennaio-marzo 2017) “che mostra una crescita più contenuta, seppur superiore all’andamento del mercato, con una performance molto positiva per quanto riguarda la raccolta sui canali kids dove siamo la prima concessionaria italiana grazie a Super!, sul digitale terrestre, e alle property Nickelodeon (Nick jr, Teen Nick e Nickelodeon) su Sky”.

Da maggio, inoltre, la concessionaria amplierà ulteriormente il portafoglio a editori televisivi terzi con l’ingresso di Food Network (edito da Scripps Network, canale 33 del dtt) e Pop, nuovo canale kids di Sony Pictures Television Network in onda sul canale 45. A questo si deve aggiungere il secondo canale free to air targato SPTN, i cui contenuti non sono ancora stati svelati.

“Si tratta comunque di brand rivolti a un target ben preciso e complementari ai nostri canali. In particolare con Food Network, dedicato al cibo e alla tavola, inauguriamo a un filone di raccolta pubblicitaria nuovo – conclude Romano -. Di certo, come concessionaria, siamo aperti a nuove possibilità, sempre nell’ambito del mercato tv, ma che siano all’insegna della qualità e della tematicità. I canali che un tempo erano considerati la cosiddetta ‘coda lunga’, oggi sono diventati sempre più ‘core’ per gli investitori. Basti pensare a come è cambiato l’ascolto della tv negli ultimi anni: nel 2010 i primi 7 canali rappresentavano il 95% di share, oggi hanno meno del 50% sul target commerciale”.

Tra le novità in arrivo, per quanto riguarda i prossimi eventi, la nuova edizione degli Mtv Music Awards in programma a Roma il 27 maggio che – per la prima volta – si chiameranno Tim Mtv Music Awards “grazie a una convergenza di intenti con Tim title sponsor”.


Record per Paramount nel week end di Pasqua

A marzo il portfolio Viacom Italia, azienda guidata dall’ad Andrea Castellari, ha raggiunto 28,8 milioni di contatti, ottenendo una share dell’1,26% sul totale individui e confermandosi sesto editore nazionale.

Ad aprile sono da segnalare in particolare gli ottimi risultati per Paramount Channel (canale 27 dtt) nei giorni di Pasqua e Pasquetta, con una share media dell’1,8% sui 4+, che sale al 2,9% sul core target dei 25-54enni. Performance ottimizzata sul pubblico dei 25-54enni altamente profilati (di classe alta e medio alta) con uno share medio di 2.9% e Paramount sesto canale nazionale per questo specifico target.

Lunedì 17 aprile Paramount Channel ha raggiunto il 2,3% share sui 4+ (primo canale nativo digitale) e ben 3,6% sui 25-54enni (sesto canale nazionale e primo nativo digitale). Un risultato ampiamente trainato dal film ‘Noah’ che in prime time ha ottenuto un 4% di share sugli individui, ottimizzando sui 25-54enni con 5.6%.

Durante la messa in onda del film Paramount Channel si è attestato come primo canale nativo digitale e settimo nazionale sugli individui e ben quarto nazionale sul core target dei 25-54enni.