Alkemy entra nel FT1000 del Financial Times grazie alla crescita del fatturato

12 aprile 2017

Riccardo Lorenzini e Duccio Vitali

Secondo la classifica FT1000 del Financial Times, che seleziona, all’interno della Comunità Europea, le società indipendenti e innovative con il più alto tasso di crescita nel triennio 2012-2015, Alkemy risulta essere l’azienda Italiana con la crescita più elevata per il volume di fatturato incrementale generato nei tre anni di riferimento (+24 milioni di euro dal 2012 al 2015) non solo nel mondo agenzie (advertising, eCommerce e media) ma anche nei settori Technology e Management Consulting (secondo classificazione FT).

“Un risultato  – commenta Duccio Vitali, ceo di Alkemy digital_enabler –  che premia l’impegno e il lavoro di questi anni e ci colloca tra le prime 8 aziende italiane come fatturato: con una crescita del 490% in 3 anni, con 45 milioni di fatturato e oltre 300 persone tra Milano, Roma, Torino, Cagliari e la nostra sede di Belgrado. Inoltre non può che farci piacere essere parte di una nuova classe imprenditoriale europea, ma anche milanese, impegnata a investire e creare valore nella tecnologia e nel digitale”.

Tra le città che contribuiscono alla classifica, Londra è al primo posto (pre-Brexit), Parigi al secondo con 43 aziende, segue Milano: quarta economia mondiale per crescita, capace di produrre il 10% del Pil nazionale. Il 24 aprile la classifica verrà pubblicata sull’edizione cartacea del quotidiano all’interno di un report dedicato dal titolo ‘FT1000: Europe’s fastest-growing companies’.